CULTURA

La figura e l’opera. Ristampe, convegni e iniziative

ALESSANDRA PIGLIARUITALIA/ROMA

Per omaggiare il centenario della nascita di Alice Ceresa, il 25 gennaio 2023 si svolgerà a Roma - alla libreria Tuba - una «Maratona Ceresa» (introdotta da Laura Fortini e Alessandra Pigliaru) che sarà intesa come lettura aperta e pubblica di suoi testi da parte di scrittrici, autrici e amiche che a vario titolo si sono occupate di Ceresa o la amano.
Circola un indiscutibile e fecondo interesse verso la scrittrice, basterebbe leggere la pagina che Nadia Terranova le ha dedicato su Robinson di «Repubblica» il 3 dicembre di quest’anno o nominare la giornata alla Sapienza di Roma del 14 dicembre, dedicata dall’associazione «Le Altre» alle «Scrittrici fuori programma» in cui è stata inserita anche Ceresa. In anni recenti si è riparlato di lei, per esempio nella giornata di studio (digitale) del 30 ottobre 2020: Nel mondo di Alice (Ceresa) Scrittura, pensiero, differenza. Nell’aprile del 2021 Scrivere dall’altrove, incontro internazionale all’Istituto svizzero di Roma. Nel giugno del 2021, alla Casa della Letteratura della Svizzera italiana, Alice Ceresa e l’ineguaglianza femminile.
Da segnalare, nel 2021, il numero 49 della rivista dell’Archivio Svizzero di Letteratura «Quarto», dedicato a Ceresa (con contributi di Giovanna Cordibella, Tatiana Crivelli, Laura Fortini, Annetta Ganzoni, Maria Isabella Giovani, Francesca Rodesino, Monika Schüpbach e altri). Nello stesso anno, il numero 76 della rivista «Le voci della Luna» è stato dedicato a Ceresa. Oltre a La morte del padre (ora riedito per La Tartaruga), nel marzo 2020 per Nottetempo è stato ristampato il suo (postumo) Piccolo dizionario dell’inuguaglianza femminile. Nello stesso mese ha visto la luce anche Abbecedario della differenza. Omaggio ad Alice Ceresa, a cura di Laura Fortini e Alessandra Pigliaru (con contributi di Paola Bono, Monica Farnetti, Gianna Mazzini, Francesca Maffioli, Laura Marzi, Liliana Rampello, Letizia Paolozzi, Nadia Setti, Chiara Zamboni e altri).

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it