INTERNAZIONALE

Foreign fighter italiano ucciso

REDAZIONEITALIA/ucraina/Kharkiv

In piena controffensiva ucraina nella regione di Kharkiv, ha perso la vita il primo «foreign fighter» italiano impegnato a combattere con gli ucraini. Benjamin Giorgio Galli, 27enne figlio di padre italiano e madre olandese, era arrivato in marzo a Kiev per unirsi alla Legione internazionale istituita da Zelensky. Al Corriere della sera, la madre ha spiegato che il ragazzo in realtà è deceduto due giorni fa e racconta: «I dottori ci hanno detto "è morto per guerra", i suoi compagni ci hanno raccontato che erano a sud di Kharkiv ed è rimasto colpito dopo un bombardamento». Si tratta del secondo combattente italiano morto dall’inizio del conflitto. L’altro, Edy Ongaro, era impegnato con le forze separatiste del Donbass ed è rimasto ucciso il 31 marzo ad Avdiivka, vicino Donetsk.

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it