POLITICA

Minacce a Ruotolo, candidato a Torre del Greco

REDAZIONE italia/Torre del Greco

«'Vedi come devi fare la fine tua sorella…fai molta attenzione': è la minaccia, infame, che mi è giunta via social. Il riferimento è a mia cugina, Silvia Ruotolo, una delle tante, troppe vittime innocenti uccise dalla camorra». A denunciare l’intimidazione è stato Sandro Ruotolo, candidato della coalizione di centrosinistra nel collegio uninominale della Camera di Torre del Greco. «Territori difficili - spiega - dove a distanza di cento giorni sono stati sciolti per infiltrazioni mafiose due Consigli comunali, Castellammare e Torre Annunziata. Ci sono ambienti, personaggi che sono infastiditi dal fatto che in questa campagna elettorale continuo a parlare e denunciare la camorra. Questa minaccia via web l’ho vissuta come un pugno nello stomaco». Immediata la solidarietà dal suo schieramento, da Giuseppe Conte e dalla Cgil.

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it