VISIONI

Mille suggestioni fra le strade di Manhattan

LIVE
DANIELE FUNAROUSA/NEW YORK

Sedici canzoni per una città che, più che un luogo reale, è ormai un luogo dell’immaginazione collettiva. È questa la ricetta di An Evening of New York Songs and Stories, che Suzanne Vega ha registrato durante la sua permanenza al Café Carlyle, uno dei più rinomati club di New York. La Grande Mela è da sempre uno dei protagonisti delle canzoni di Vega, come Luka e Tom’s Diner, i suoi due maggiori successi, che le hanno permesso di vendere milioni di copie e mantenere un prestigio immutato negli anni.
OGNI PEZZO è un quadro che racconta una storia intima e personale, quando racconta del fratello Tim (Ludlow Street), ma anche quando parla di Frank Sinatra e Ava Gardner (Frank and Ava) o quando omaggia l’amico Lou Reed con una bella cover di Walk on the Wild Side. Non manca il ricordo della città ferita dagli attacchi del 2001 (Anniversary). Più che un album, è una affascinante passeggiata lungo le strade di Manhattan, in cui la voce delicata ed espressiva di Vega fa scoprire luoghi e aspetti noti solo a chi questa città la conosce in profondità e sa che – come canta in New York is a Woman – «Ny è una donna, ti farà piangere, ma per lei sei solo uno dei tanti».

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it