VISIONI

Fantasmi romani fra rime hip hop e chitarre distorte

CROSSOVER
DANIELE FUNAROITALIA

Fin da quando Run-DMC e Aerosmith pubblicarono Walk This Way, hip-hop e metal hanno sempre generato dei progetti che mischiano i due generi, con momenti elevatissimi come i Rage Against the Machine o di grande successo come il Nu Metal di inizio millennio. L’ultimo esempio vede come protagonisti, con il nome di Old Skull, il meglio della old school romana come Danno del Colle der Fomento e Francesco Paura con un gruppo di musicisti con una lunga esperienza nella scena metal come Luca Martino alla batteria, Francesco Persia e Alex Merola alle chitarre, Emanuele Calvelli al basso e DJ Snifta.
IL RISULTATO si intitola Fantasmi, Ruggine e Rumore (Tak Production) e dimostra che la convivenza tra rime e chitarre distorte e pesanti funziona ottimamente, quando dietro il microfono ci sono rapper che hanno ancora cose da dire e rabbia per dirle forte e chiaro. Accanto ai due MC principali troviamo anche una serie di ospiti di livello come Rancore, i DSA Commando, Lucci, Shaone, Suarez, Chef Ragoo e Speaker Cenzou da Napoli. Anni fa si sarebbe detto crossover: oggi basta ascoltare Strozzapreti alla romana, Poeti Estinti o Peggio e perdersi nella potenza del suono e delle parole.

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it