Umbria, il Pd trema e prova a limitare i danni

Il Pd umbro non vede luce in fondo al tunnel dello scandalo sanitario che l’ha travolto nel pomeriggio di venerdì. Il Pd nazionale, dal canto suo, vorrebbe provare a circoscrivere il problema onde evitare di vanificare i timidissimi segnali di ripresa che si registrano dalla vittoria alle primarie di Nicola Zingaretti....

La secessione dei ricchi e il miraggio degli «schei»

Sono un’insegnante della scuola italiana, ma lavoro in Veneto, e dunque potrei esserlo ancora per poco. La cosiddetta regionalizzazione dell’istruzione, parte di quel processo di frantumazione dello Stato ben più ampio e pericoloso (G. Viesti, Verso la secessione dei ricchi? Laterza, 2018; M. Villone Italia, divisa e...

200 mila firme contro le impronte digitali a scuola

Contro le impronte digitali ai dirigenti scolastici i sindacati hanno già raccolto 200 mila firme tra email e lettere. Puntano ad arrivare a 500 mila e chiedono il ritiro del provvedimento dal «decreto concretezza». «Stiamo impacchettando le impronte e le consegneremo per censire quanti presidi ci sono:...

«Il salario minimo si contratta non serve una commissione»

Per la Cgil di Maurizio Landini la «commissione ministeriale» proposta dal vicepremier e ministro del lavoro e dello sviluppo Luigi Di Maio per stabilire un salario minimo in Italia - nove euro lordi all’ora è la proposta del Movimento Cinque Stelle - «non funziona». Nel sindacato...

«E ora una sinistra civica in un campo plurale»

Venerdì mattina, alla Regione Lazio, Nicola Zingaretti lo ha ringraziato ed ha spiegato che «in undici anni non ho memoria di una polemica politica pubblica della squadra della regione. È una forza incredibile e non è comune». Un riconoscimento, nonostante qualche frizione durante la campagna delle...

«Uno non vale l’altro». Di Maio presenta le cinque capolista

«Uno vale sempre uno, ma uno non vale l’altro»: è invocando la «meritocrazia» che Luigi Di Maio mette bocca nelle liste per le europee, esercitando la sua carica di «capo politico» del Movimento 5 Stelle. Così, convoca la stampa al Teatro di Adriano, a Roma, e presenta le 5 donne che...

Europee, parte oggila corsa dei «veri amici di Tsipras»

«Quella di Zingaretti è pubblicità ingannevole, continua a dire che da Macron a Tsipras è già realtà. Poi però si aggiunge che nessun eletto del Pd andrà nel gruppo della Sinistra Europea dove sta Tsipras». A Nicola Fratoianni, uno degli amici di Alexis Tsipras in Italia,...

Nessuno ordinò di fermare la nave della ong

Non c’era nessun ordine del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dietro il tentativo compiuto il 18 marzo da una motovedetta della Guardia di Finanza di impedire l’ingresso al porto di Lampedusa della nave Mare Jonio. Il porto dell’isola siciliana non era quindi chiuso, come invece si continua a ripetere dal...

Mamme e bimbi rom aggrediti all’uscita del cinema

Li hanno inseguiti lanciando pietre e sputi, «ritorna a casa tua» hanno urlato contro due mamme e sette bambini rom, che due operatrici della coop Dedalus avevano accompagnato a cinema, a Napoli, venerdì pomeriggio. A denunciarlo ieri è stata l’assessora ai Diritti di cittadinanza del comune, Laura...

Accordo per l’Alan Kurdi, sbarcano tutti i migranti

Francia, Germania, Portogallo e Lussemburgo. Alla fine saranno questi quattro Paesi a dividersi i 64 migranti della Alan Kurdi. Ad annunciare la svolta, dopo undici giorni di attesa, è stato ieri mattina il premier di Malta Joseph Muscat annunciando l’accordo raggiunto con la Commissione europea. «Ancora una volta il...

Conte vede la crisi umanitaria. Salvini chiude già ai profughi

«L’Italia vuole avere un ruolo in Libia, quello di paese facilitatore del processo di pacificazione e stabilizzazione». Arrivando a Bari per la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico, il presidente del Consiglio si cala ancora una volta nella parte di un Chamberlain del popolo, la stessa inaugurata al...

«Il vero impedimento al dialogo sono le milizie»

Centrale da anni nel conflitto libico è il ruolo delle milizie armate, cresciute a dismisura dal 2011 e divenute Stati nello Stato, galassia di mini-autorità che impediscono una pacificazione interna reale. Ne abbiamo discusso con Mustafa Fetouri, giornalista indipendente libico, vincitore nel 2010 del premio per la...

Il fattore salafita dei Madkhali giocato su entrambi i fronti libici

Già lo sapete, l’Arabia Saudita e gli Emirati sono sempre più coinvolti in Libia dove hanno sposato la causa di Haftar, come fanno peraltro Mosca e Parigi seppur con modalità diverse: i russi vorrebbero sostituirsi agli americani nel ruolo di moderatori e, come i francesi, vorrebbero evitare spargimenti di...

Il Falcon di Haftar vola da Parigi a Mosca. Bombe a sud di Tripoli

Nel centro di Tripoli i tavolini all’aperto dei caffè erano affollati di famiglie con bambini anche in questo secondo fine settimana di combattimenti alle porte della città, i negozi aperti e il traffico caotico come al solito: i passanti intervistati dalle agenzie internazionali notavano solo un aumento per le strade...

La nostra Libia dimenticata

Siamo così impegnati a cercare quello che c’è dietro la crisi libica, che non vogliamo vedere quello che sta davanti ai nostri occhi. Sarà pure colpa del perfido Macron che spalleggia il temibile Haftar e di sicuro dei petrodollari dell’Arabia saudita - nostro privilegiato mercato di armi, subito nel...

Massacro sicuro

La guerra tra Haftar e al Serraj alle porte di Tripoli s’inasprisce, ospedali pieni e sfollati in aumento. Roma in cerca di un ruolo nel balletto internazionale in cui sono impegnati gli inviati dei due nemici. Salvini è un disco rotto: profughi di guerra o no, porti chiusi PAGINE 2, 3 

Perché è riduttivo il «Russiagate» dell’Europa

Nelle settimane scorse ha ripreso vigore una campagna giornalistica volta a dimostrare l’esistenza di un’«internazionale sovranista» il cui vertice si troverebbe al Cremlino. Prima il gruppo Espresso/La Repubblica poi Liberation hanno pubblicato inchieste che dimostrerebbero l’esistenza di una rete europea di...

La schizofrenia del sistema bancario europeo

Dopo la crisi il sistema bancario europeo sembrava essersi ripreso. Da tempo, infatti, è in corso un’intensificazione dell’attività di vigilanza della Bce e si è affermata una frenetica attività di attori specializzati per acquistare a prezzi scontati crediti dubbi che finiscono per uscire dai...

Il pensiero critico, la psicoanalisi e il pensiero banale

In un suo articolo recente, Roberto Cotroneo ha messo in risalto ciò che tutti sanno, ma di cui pochi parlano apertamente.Nonostante il moltiplicarsi di festival, rassegne, saloni del libro e il loro successo di pubblico, si registra nel nostro paese «un netto arretramento in termini di copie di libri (e di giornali) vendute,...

Addio a Jean-Pierre Beauviala, l’inventore del «gatto» e della «libellula»

Se ne è andato mercoledì scorso. Era un inventore che non ha mai smesso di voler essere un uomo nel senso rinascimentale del termine. Gran parte dei suoi progetti erano legati alla sua passione per il cinema che conosceva intimamente sia come teoria che come pratica. Ora è noto che, più di ogni altra arte, il...