Risultati per:

  • Autore: MARIA TERESA CARBONE
Modifica ricerca

CULTURA/RUBRICA

VEGETALI, ERGO SAPIENTI

ITALIA. Saranno felici coloro (sempre di più, anche in un paese distratto come l'Italia) che hanno scoperto quanta gioia si provi nel vedere una pianticella malconcia trasformarsi in una massa orgogliosa di foglie e di fiori. Saranno meno felici (forse) i vegetariani. Perché certo il libro di Daniel Chamovitz, direttore del Manna Center per le...

CULTURA/INTERVISTA

EMIGRAZIONE E INTERNAMENTO DECLINATI ALLA VOCE «NOI»

ITALIA/ROMA. Ci sono scrittori che audacemente, deliberatamente, spostano i paletti piantati intorno ai territori della narrativa per avventurarsi in regioni ancora non battute, anche a costo di ritrovarsi, in questa loro esplorazione, a lungo isolati. (Così è stato, in anni recenti, W. G. Sebald, la cui feroce insofferenza verso «qualsiasi forma di...

CULTURA/RUBRICA

UNIVERSITY PRESSES, UN FUTURO IN FORSE

ITALIA. In Italia le university presses - vale a dire, per riprendere l'asciutta definizione di Wikipedia, le «case editrici accademiche non profit, per lo più affiliate a università di ricerca» - sono molto poche. E quelle che esistono, non sono riuscite, almeno finora, a imporsi nel panorama editoriale del nostro paese. Un dato che, come si...

CULTURA/RUBRICA

L'ARTE (PERDUTA?) DELLA RECENSIONE

ITALIA. Amazon, si sa, fonda la sua fortuna su due cose: sconti all'ultimo centesimo e algoritmi capaci di proporre ai clienti quello che vorrebbero, ma non sanno ancora di desiderare. È interessante allora notare come al grado zero - quando cioè non è ancora condizionata dal clic sull'immagine di questo o quell'oggetto - la home page italiana...

CULTURA/RUBRICA

LIBRI E CAFFè SULLA QUINTA STRADA

USA/NEW YORK. Mentre rimbalza dagli Stati Uniti la notizia che, secondo una ricerca condotta in diciassette paesi sui cinque continenti e pubblicata su «Sociology of Health and Illness», chi pratica attività culturali di tipo sedentario - leggere, andare al cinema o a teatro, ascoltare musica - è mediamente più snello di chi non prende un libro in mano...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

INUTILI SCONTI PER LETTORI INESISTENTI

ITALIA/TORINO. Ma cosa si deve fare per convincere gli italiani che la lettura non nuoce alla salute e può forse avere qualche effetto positivo sull'andamento beccheggiante del nostro paese? Reduci dal Salone del libro di Torino, che ha registrato risultati inaspettatamente buoni, per lo meno dal punto di vista delle presenze (4,1 per cento in più...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

LA PRIMAVERA DIGITALE è GIà QUI. CARTA AL TRACOLLO?

ITALIA/TORINO. Per accorgersi che una delle maggiori novità del Salone del libro 2012 è la presenza di Amazon, non c'è bisogno di arrivare al Lingotto. Basta immergersi nella metropolitana torinese e lasciar scorrere lo sguardo sui cartelloni affissi alle pareti di ogni stazione. Fermata dopo fermata, l'occhio sorvola distratto sul poster del Salone, un...

CULTURA/RUBRICA

LOTTA AGLI SPRECHI (CIOè ALLA CULTURA)

GB. Tempi tristi e confusi, si sa. Nel Regno Unito il ministro (conservatore) della cultura Ed Vaizey ha accusato l'altro giorno Harriet Harman, sua omologa nel governo ombra laburista, di avere architettato di sana pianta (concocted) una voce secondo cui il ministero - che si occupa anche di media e di sport - sarà abolito non appena calerà...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

QUéBEC, STUDENTI IN LOTTA PER L'AUMENTO DELLE TASSE

CANADA/MONTREAL. Montréal brûle-t-elle?, «Montréal brucia?», era il titolo, qualche anno fa, di una raccolta di poesie della scrittrice quebecchese Hélène Monette. E davvero, oggi la capitale della provincia a larga maggioranza francofona del Canada è al centro di uno scontro durissimo per la decisione del governo del Québec di aumentare le tasse...

INTERNAZIONALE/APERTURA

IL QUEBEC DIVENTA «BIEN COMMUN»

CANADA/MONTREAL. La Giornata mondiale della Terra, nella sua declinazione italiana, è - con alcune eccezioni - una celebrazione piuttosto melensa, l'occasione per promuovere sagge scelte quotidiane, da alcuni definite pomposamente «salva-pianeta». Ma per rendersi conto che, se vogliamo lasciare ai nostri figli uno spazio decente in cui vivere, non è...

CULTURA/RUBRICA

NOTIZIE DAL GHETTO DI «TETTE E COSETTE»

USA. VIDA, ne avevamo già parlato mesi fa in questa rubrica, è una organizzazione non profit fondata nel 2009 da due poete statunitensi, Cate Marvin e Erin Belieu, per «esplorare la percezione critica e culturale dei testi scritti da donne». Una sorta di osservatorio, insomma, che passa al setaccio in chiave di genere quotidiani, riviste e...

CULTURA/RUBRICA

LIBRI SMARRITI NEL FLUSSO GLOBALE

ITALIA. Ride, ma non nega, Beatriz de Moura quando, in un'intervista sul «País», la definiscono una «dama dell'editoria di lingua spagnola». Né potrebbe, del resto, dal momento che Tusquets, la sigla che ha fondato più di quarant'anni fa è (per citare l'autore dell'articolo, Jesús Ruiz Mantilla) «un sinonimo di indipendenza, buon gusto, in grado...

CULTURA/APERTURA

ANTARTIDE, INFINITA EPOPEA

ITALIA. Anche i più distratti consumatori di informazioni spicciole (quelle contenute all'interno dei periodici che per comodità potremmo definire, a seconda del genere, da parrucchiere o da barbiere) sanno come l'appuntamento con la fine del mondo, più volte rinviato nei secoli, sia fissato - per ora - al 20 dicembre 2012, quando terminerà il...

CULTURA/RUBRICA

«ANNA KARENINA», ESPERIMENTI DI REALTà SIMULATA

USA. Bella scoperta, viene da dire leggendo sul «New York Times» quello che scrive la giornalista Annie Murphy Paul in un articolo intitolato Your Brain on Fiction. Forse non sapevamo già che la lettura di un romanzo suscita dentro di noi reazioni che vanno al di là di una piatta e passiva acquisizione di parole una di seguito all'altra? Lo...

CULTURA/RUBRICA

VITTIME DELLO SPAM UNITEVI (E DIVENTATE AMICI)

ITALIA. Questa è, per una volta, una storia a lieto fine - almeno finora. Dunque, tutto comincia il 29 febbraio, con una email promozionale - uno spam, insomma - del sito indiano gulfmalayaly.com. Scritto in inglese e in malayalam, il messaggio viene recapitato nelle caselle di posta elettronica di mezzo mondo e passa attraverso i filtri della...

CULTURA/RUBRICA

FRANZEN ALLO SPECCHIO DI EDITH WHARTON

USA. Nota in Italia soprattutto per il romanzo L'età dell'innocenza (grazie anche allo splendido film che ne ha tratto Martin Scorsese), Edith Wharton avrebbe in questo 2012 centocinquant'anni. E se da noi finora non se n'è accorto quasi nessuno, negli Stati Uniti - come era prevedibile - la ricorrenza è stata sottolineata da una mole...

CULTURA/RUBRICA

SOLI, E QUINDI PERFETTAMENTE ACCOMPAGNATI

USA. Cambiano i tempi, e quello che un tempo appariva come un segno di (poco auspicabile) eccentricità diventa una pratica di vita sempre più diffusa: stiamo parlando dell'incredibile aumento, negli ultimi vent'anni, di persone che scelgono di abitare da sole, senza un compagno o una compagna con cui condividere la quotidianità. Ad analizzare...

CULTURA/RUBRICA

SHAKESPEARE E LE SUE SORELLE

USA/WASHINGTON. Virginia Woolf aveva torto, ci informa Edward Rothstein sul «New York Times». Ricordate Una stanza tutta per sé, e quella che, sebbene non sia il personaggio di un romanzo, è una delle più potenti invenzioni narrative dell'autrice di Mrs Dalloway - lei, Judith, la sorella di Shakespeare, «che aveva un talento straordinario, era...

CULTURA/RUBRICA

QUELLO CHE WIKIPEDIA CONSIDERA LA VERITà

USA. Il mestiere dello storico può essere inaspettatamente duro, soprattutto quando si ha a che fare con un colosso dotato di milioni di teste, come Wikipedia. Lo ha scoperto di recente Timothy Messer-Kruse, studioso di storia del movimento operaio e docente presso la Bowling Green State University nell'Ohio, nonché autore di due libri, The...

CULTURA/RUBRICA

SE JOE L'IDRAULICO è CONTRARIO ALLLO STUDIO

ITALIA. Agli eredi di Margaret Thatcher, convinti che studiare storia (e humanities in genere) sia un lusso e che le università pubbliche siano un fardello di cui liberarsi al più presto, va consigliato un post del blog «Talking Philosophy»: L'istruzione è un bene pubblico? (Is Education a Public Good?). Con parole chiare l'autore, Mike...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it