Risultati per:

  • Autore: LUCIANA CASTELLINA
Modifica ricerca

CONTROPIANO/APERTURA

SANDRO, «SCOMODO» PREZIOSO COMPAGNO

ITALIA/ROMA. «È ovvio, siamo negli anni della leva». È la frase che con un po' di ironia ci ripetiamo fra i coetanei nati a cavallo degli anni '20 e '30 quando qualcuno di noi se ne va. Sempre più spesso, perché è la natura che viene a ricordarci i suoi tempi.Facile a dirsi: la natura, il tragitto naturale della persona umana, la vecchiaia e il...

CONTROPIANO/TAGLIO BASSO

L'OFFICINA DI VIA SAN GOTTARDO

ITALIA/ROMA. Il luogo era una vecchia officina dismessa che oggi verrebbe chiamata «loft»: un immenso stanzone per le assemblee dei militanti, un bugigattolo con due tavoli per chi doveva mandare le corrispondenze a Il manifesto, il solo spazio che potevamo in qualche modo riscaldare con una stufetta che ci affumicava.Via San Gottardo, porta Ticinese,...

CONTROPIANO/APERTURA

SANT'ANNA, STORIA VERA

ITALIA/SANT'ANNA DI STAZZEMA. Aveva dieci anni Enrico Pieri (più o meno come Angelo, il protagonista del film di Spike Lee), quella mattina del 12 agosto 1944. Era a Sant'Anna di Stazzema, località I Franchi , nel casalone dove abitava con i suoi: due sorelline, la mamma, il babbo, minatore figlio di emigranti in Svizzera (un nonno morto costruendo il tunnel sotto il...

CULTURA & VISIONI/APERTURA

LA VOCE BELLA DEL CINEMA. L IMPEGNO E «THE NATION»

USA/NEW HAVEN. L'ultima volta che ho incontrato alcuni dei superstiti della specie è stato a Caracas qualche anno fa, ad un raduno di intellettuali che credono ancora possibile un mondo diverso, carichi, anzi, di rinnovato entusiasmo per via del nuovo astro Chavez. Era la delegazione degli Stati uniti, capeggiata da Julie Robinson, moglie di Harry...

PRIMA/EDITORIALE

LA NOSTRA «PRIMAVERA»

REP.CECA/PRAGA. Il quarantennale del '68 inteso come movimento e quello dell'intervento delle truppe del Patto di Varsavia a Praga coincidono; e nelle celebrazioni si confondono, tanto da dare l'idea che ci fosse un nesso stretto fra i due eventi. Ci fu, in effetti, ma non fu affatto esplicito. Ad esser investita in pieno dalla vicenda cecoslovacca fu,...

CONTROPIANO/APERTURA

L'ESPEDIENTE PALESTINA

USA/ISRAELE/TERRITORI. Io non so se Barack Obama ha detto le cose che ha detto a Gerusalemme perché ne è davvero convinto, o perché non sa quel che ha detto, o perché le ritiene necessarie a vincere le elezioni. Ma non so nemmeno quale di queste tre ipotesi sia la peggiore.Nel primo caso dovremmo concludere che il candidato democratico si rivela ancor più...

CONTROPIANO/APERTURA

LO SCAMBIO INEGUALE

FRANCIA/PARIGI. Per prendere una stretta di mano fra Olmert e Abu Mazen come il segno che la pace è vicina non ci vuole scarsa memoria, ci vuole mala fede: non solo perché leader israeliani e palestinesi, peraltro tutti ben più credibili dei due attuali, si sono ormai stretti la mano decine di volte e nelle più disparate capitali del mondo senza che poi...

POLITICA & SOCIETÀ/COMMENTO

LA SORDITà DI CHI VUOL «TIRARE DRITTO»

IRLANDA/EUROPA. «Tireremo dritto». Questa, esattamente come tre anni fa - quando a bocciare la Costituzione furono francesi e olandesi - la risposta che i leaders di tutta Europa (italiani inclusi) hanno dato al nuovo «no» degli irlandesi. Che si sono pronunciati così nonostante sia stato loro sottoposto un testo meno ambizioso, frettolosamente...

PRIMA/COMMENTO

UNA COSTITUENTE PER RIAVERE RADICI

ITALIA/FIRENZE. Che a Firenze ci fosse molta gente non meraviglia: il lutto è più mite se si elabora collettivamente. Ma l'interessante di questa assemblea promossa dall'Associazione per la sinistra unita e plurale, non sta tanto nella vastissima partecipazione, quanto nel fatto che non è stata lamentosa (incazzata sì, ma è un'altra cosa), bensì...

LETTERE/EDITORIALE

SINISTRA TEDESCA, UN BELL'ESEMPIO

GERMANIA/AMBURGO. «Yes, we can!». Se dalla Germania torniamo in Italia, meglio dire: «Yes, we could!», sì, potremmo. I risultati delle elezioni di domenica scorsa nella città-stato di Amburgo, analoghi a quelli di poco più di un mese fa nel vasto Land industriale dell'Assia, ci dicono che la sinistra può vincere in quanto sinistra e conquistare numeri che...

PRIMA/EDITORIALE

KOSOVO A DOPPIA VIOLAZIONE

KOSOVO/SERBIA. «Non riconosceremo l'indipendenza del Kosovo unilateralmente dichiarata, perché contraria al diritto internazionale». Così ha detto in apertura della riunione Ue - dando con la sua autorevolezza voce a una linea già enunciata da molti governi europei - il ministro degli esteri spagnolo, Moratinos. Che ha anche...

VISIONI/APERTURA

L'ULTIMA ILLUSIONE DELLA CLASSE OPERAIA

ITALIA/TORINO. Spesso, quando sono belli, i film sanno anticipare. Se a fare i film, poi, sono le donne, questa capacità si potenzia: perché le donne, essendo un po' meno protagoniste, vedono la realtà da maggiore distanza, più in prospettiva. Vedono più lungo.Faccio queste considerazioni dopo aver visto al festival di Torino due pellicole, un...

INTERVENTO/APERTURA

RINNOVABILI, CHE PASSIONE!

GERMANIA/BONN. Con la sua solita certezza, e persino con l'aria annoiata di chi si è stufato di insistere sulle ovvietà, interrogato qualche giorno fa da Lucia Annunziata sul problema dell'energia, l'on. Casini ha risposto: «sono anni che dico che occorre tornare al nucleare. Non ci sono altre soluzioni». Come lui la pensano in molti, purtroppo anche...

LETTERE/APERTURA

ADDIO AL NOSTRO COMPAGNO E AMICO DANIEL AMIT

ISRAELE/GERUSALEMME. L'ultimo contatto con Daniel, sia pure virtuale, l'ho avuto ancora qualche giorno fa: la richiesta di aderire alla protesta contro il presidente degli Stati uniti per il suo incredibile discorso su Cuba del 24 ottobre scorso: Tell Bush and Congress, hands off Cuba! Di questi appelli da Daniel me ne arrivavano molto spesso: collocato fra...

LETTERE/EDITORIALE

QUALCOSA DI NUOVO SOTTO IL CIELO DI AMBURGO

GERMANIA/AMBURGO. Attentissima a qualsivoglia ammonimento ci venga dalla signora maestra Europa; solerte nel far propria ogni massima espressa da Blair, la nuova nebulosa democratica italiana e i suoi giornali hanno praticamente ignorato il congresso che la pur un tempo tanto amata Spd ha tenuto a Amburgo nei giorni scorsi. Curiosamente, mentre da noi si...

STORIE/APERTURA

I GUERRIERI DELL'ISOLA DI CRETA

ITALIA/OTRANTO. Dei protagonisti della vicenda sono rimasti in pochi e tutti molto anziani: tre dei greci (ma uno, Nikos, ormai troppo malato, non è potuto venire); tutti meno uno - Mario Foscarini - invece, gli italiani: donato carbone; Gino Politi, Biagio Ghironi e le loro mogli. E Lori, che allora aveva 10 anni, ma si ricorda ogni dettaglio. «Prima...

PRIMA/EDITORIALE

L'EUROPA RESTA INVISIBILE

EUROPA. Se la cosa non fosse triste - una buona Europa in fondo la vorremmo tutti - quanto è accaduto al summit che avrebbe dovuto varare la Costituzione dell'Unione sembrerebbe una farsa: la grande Comunità che ormai va dall'Atlantico all'Ucraina e dal mar Baltico a quello Nero, messa in mora da due gemelli polacchi che sembrano appena...

VISIONI/APERTURA

QUEL WELFARE A STELLE E STRISCE

USA. In Italia Hollywood è ovviamente molto nota, giacchè vediamo una quantità di film prodotti dalle sue majors. Ma il nome dell'uomo che è stato a capo di quella gigantesca macchina produttiva per un'infinità di anni, Jack Valenti, presidente della Mpaa (Motion Picture Association of America), l'organismo che rappresenta i colossi del cinema...

PRIMA/EDITORIALE

EUROPA, NUOVO MONDO

EUROPA. Nessuno in occasione del 50° anniversario dei Trattati di Roma lo ha ricordato, ma forse, vista la concomitanza con l'incidente diplomatico «Mastrogiacomo», sarebbe valso la pena. Parlo del fatto che il primo Parlamento a proporre l'unità europea, non fu uno del nostro continente, ma quello americano: l'11 marzo del...

LETTERE/COMMENTO

IL NOSTRO DEBITO CON LA COMPAGNA MARINA

MESSICO/CITTA DEL MESSICO. È fastidioso il dovere dei vecchi di rammentare ogni volta i tempi passati. Ma infastidisco ancora una volta perché vorrei che redattori e lettori de il manifesto, che in quegli anni erano bambini, ricordassero assieme a noi anziani Marina Arriola, morta a Città del Messico dove l'aveva portata a vivere da tempo l'esilio. Perché Marina è...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it