Risultati per:

  • Autore: FABRIZIO TONELLO
Modifica ricerca

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO MEDIO

QUANDO IL CAPO RIFIUTA OGNI FRENO

ITALIA/MILANO. Sesso e potere hanno una lunga storia in comune dall'antica Grecia fino ai giorni nostri, passando per Machiavelli e Cicerone. L'immaginario collettivo dell'Europa moderna si è nutrito di guerra di Troia (scoppiata per le grazie di Elena), madame Pompadour con Luigi XIV, John Kennedy con Marilyn Monroe e Bill Clinton con Monica Lewinsky....

CULTURA & VISIONI/TAGLIO MEDIO

QUEGLI SCONTRI (NEI LIBRI) TRA GIUDICI E POLIZIOTTI

ITALIA. Poliziotti e giudici non si amano. Dovrebbero stare dalla stessa parte ma sono sospettosi gli uni degli altri: i primi pensano che i magistrati non capiscano nulla di indagini, i secondi diffidano di quella zona grigia fatta di delinquenti di mezza tacca, informatori e prostitute dove gli sbirri nuotano come pesci. Parliamo del noir, non...

CONTROPIANO/TAGLIO MEDIO

ROOSEVELT, WILSON CARTER E GORE: CHE IELLA QUEI NOBEL

USA. Barack e Michelle Obama avranno certamente festeggiato ieri sera. Non sono sicuro che David Axelrod e David Plouffe, i consiglieri politici del presidente, siano altrettanto entusiasti del Nobel annunciato ieri. La ragione è semplice: parecchi Nobel per la pace sono stati colpiti dalla malasorte dopo aver avuto il loro momento di gloria....

CULTURA & VISIONI/APERTURA

INSORGENZE OPERAIE

ITALIA. Alle 4 del mattino del 6 luglio 1892, un battaglione di guardie private della Pinkerton assunte dalla Carnegie Steel Company cercò di sbarcare da due chiatte che avevano risalito il fiume Monongahela fino a Homestead, una decina di chilometri da Pittsburgh, in Pennsylvania. Fu accolto da cinquemila cittadini in armi, che sostenevano gli...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

RIAPERTO IL DOSSIER TORTURE. CHI SALIRà SUL BANCO DEGLI IMPUTATI?

USA/IRAQ/AFGHANISTAN. Il Procuratore generale Eric Holder sembra voler dimostrare che il detto ciceroniano Silent enim leges inter arma («In tempo di guerra le leggi tacciono») negli Usa di Obama non ha più corso. Precisamente il contrario di quanto avveniva nell'era di George W. Bush e Dick Cheney. Holder ha infatti nominato un investigatore speciale per...

CULTURA & VISIONI/TAGLIO MEDIO

DELITTI E PENTIMENTI NEL MONDO EDITORIALE

ITALIA. LIBRI: DONALD WESTLAKE, L'ESCA, ALACRÁN, PP. 269, EURO 16André Schiffrin ha scritto un giallo che riguarda due scrittori, Bryce Proctorr e Wayne Prentice e si intitola The Hook (L'esca, nell'edizione italiana pubblicata da Alacrán) ma avrebbe potuto benissimo chiamarsi Rischiose abitudini, come il film del 1990 di Stephen Frears sulla...

CULTURA & VISIONI/TAGLIO MEDIO

STORIE DI ODIO RAZZIALE NELL'AMERICA PROFONDA

ITALIA. LIBRI: MARCO MISSIROLI, BIANCO, GUANDA, PP. 228, EURO 14,50Il 9 novembre 2008, pochi giorni dopo l'elezione di Barack Obama, il leader di un gruppo del Ku Klux Klan che si faceva chiamare Sons of Dixie uccise una donna che tentava di lasciare il gruppo. A Bogalusa, in Louisiana, gli incappucciati che terrorizzano negri, ebrei e stranieri...

CULTURA & VISIONI/TAGLIO MEDIO

NEL LINGUAGGIO LA CRISI DELLA SFERA PUBBLICA

ITALIA. LIBRI: MARIO PORTANOVA, DICHIARAZIA, BUR, PP. 312, EURO 10Chi, venerdì scorso, ha guardato il frammento video di Sky dove appare un Silvio Berlusconi che telefona a Niccolò Ghedini mentre sfoglia la rassegna stampa del mattino, non potrà che apprezzare il libro di Mario Portanova Dichiarazia, un massiccio tomo dove il balletto quotidiano...

LETTERE E COMMENTI/APERTURA

IL DESIDERIO DI ESSERE INGANNATI

ITALIA. Alexandre Koyré scriveva nel 1943 che, nei paesi totalitari, la massa «crede a tutto ciò che le si dice. Purché glielo si dica con insistenza, purché si lusinghino le sue passioni, i suoi odi, le sue parole. È dunque inutile cercare di restare al di qua dei limiti del verosimile: al contrario, più si mente grossolanamente, massicciamente...

CULTURA & VISIONI/APERTURA

CRONACHE DALLE RETROVIE

USA. Nella letteratura di guerra che sopravvive al tempo i politici e i generali non fanno mai bella figura: inutile cercare un'immagine positiva dei grandi capi in Remarque, in Barbusse, in Hemingway o in Dos Passos. Occorre scavare tra i volumi oggi dimenticati nei magazzini delle biblioteche per trovare un passo come questo di Rudyard...

CULTURA & VISIONI/APERTURA

DISTRAZIONI DI MASSA

ITALIA. In un paese che elegge ripetutamente Gabriella Carlucci, discute del curriculum di Barbara Matera e si appassiona al possibile divorzio di Silvio Berlusconi arriva a proposito la sceneggiatura scritta da Michael Herr su Walter Winchell, uno dei primi creatori delle rubriche di pettegolezzi sui quotidiani americani (Mr. Winchell. La voce...

POLITICA & SOCIETÀ/APERTURA

A ROVINARE I BIG DELL'AUTO è STATO IL WELFARE PRIVATO

USA/DETROIT. La storia dei sindacati americani, e quella della Chrysler, sarebbe stata molto diversa se il leader della United Automobile Workers (i metalmeccanici dell'auto) non fosse stato Walter Reuther e se, nel 1947, non ci fosse stata la guerra fredda. Per quanto strano possa sembrare, la situazione odierna, con la Chrysler che chiede...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

UNA CORSA DI CENTO ORE PER LA NUOVA LEADERSHIP

USA. Anche all'osservatore distratto non può essere sfuggito, nei primi quattro giorni di amministrazione Obama, che il nuovo presidente ha una profonda comprensione di cosa significhi leadership e di come sia determinato a fare le cose per le quali è stato eletto. La lista degli atti simbolici che ha compiuto fra martedì a mezzogiorno e...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

TRA GLI SCONFITTI COMINCIA LA RESA DEI CONTI, IL PARTITO REPUBBLICANO SENZA BUSSOLA

USA. Sono passati solo quattro anni dalla notte di novembre 2004 quando non solo George W. Bush fu rieletto ma i repubblicani conquistarono 4 seggi in più al Senato, portando la loro maggioranza a 55 senatori. Sembra passato un secolo. Mercoledì mattina, gli americani si sono svegliati con un presidente afroamericano, 56 senatori su 100 e 254...

CONTROPIANO/APERTURA

IL CONGRESSO DEI LORO SOGNI

USA. Non si votava soltanto per Obama o McCain, ieri. Al contrario, l'elezione presidenziale mette in ombra migliaia e migliaia di scelte popolari determinanti per la vita quotidiana dei cittadini: dalla Corte suprema del proprio stato fino al consiglio d'amministrazione della scuola a cui sono iscritti i figli. Ci sono inoltre molti...

SUPPLEMENTO

CHI PRENDE MENO VOTI POPOLARI PUò VINCERE. COME IMPEDIRE ALTRI "FURTI" ELETTORALI

USA. VOTO OGGI/PRIORITA EVENTUALE VITTORIA OBAMA DA CRISI ECONOMICA A MODALITA SISTEMA ELETTORALE/MEMORIA BROGLI ELEZIONI PRECEDENTI

CONTROPIANO/COMMENTO

LE POVERTà DELL'UNIVERSITà ITALIANA

ITALIA. L'università italiana è malata e il movimento di studenti e docenti contro i tagli è più che giustificato, occorre però avere chiari alcuni fatti nel balletto di cifre che circolano in questi giorni. Per avere un'idea della disinformazione di fonte Gelmini-Brunetta-Tremonti, basti dire che il rapporto «L'università in cifre 2007»,...

CONTROPIANO/APERTURA

PAUL KRUGMAN COSCIENZA LIBERAL

SVEZIA/STOCCOLMA. Forse sarebbe opportuno partire dal fatto che il «premio Nobel per l'Economia» non esiste. Quello che è stato assegnato ieri allo statunitense Paul Krugman, un economista neokeynesiano che insegna a Princeton, diventato celebre come editorialista del New York Times, è lo «Sveriges Riksbanks pris i ekonomisk vetenskap till Alfred Nobels...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

«ABUSO DI POTERE», SEMPRE PIù IN SALITA LA CORSA DI SARAH PALIN

USA. Ieri Barack Obama ha ringraziato McCain per aver tentato di moderare il rancore della base del partito repubblicano ai suoi comizi, esploso tre giorni fa in Wisconsin con urla di «Obama è un terrorista!», «Un maledetto bugiardo!», «Stiamo per consegnare l'America a un socialista!». McCain e Palin avevano attizzato i peggiori istinti della...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

CON BARACK I «SENIOR» IMPOVERITI DALLA CRISI

USA. John McCain ha fatto del suo meglio, martedì sera a Nashville, ma la catastrofe finanziaria ha reso inutili tutti i suoi sforzi: secondo gli ultimi sondaggi, Obama è largamente in vantaggio in numerosi stati tadizionalmente repubblicani come la Virginia, il North Carolina, il Missouri e la Florida. Nello stato dove si perpetrò la truffa...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it