«Più controlli ai confini». L’Ue cambia Schengen

L’Europa avrà anche «il vento nelle vele», come ha spiegato il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker, ma intanto si prepara a chiudere ulteriormente le sue frontiere interne con buona pace di uno dei suoi principi fondativi come la libertà di circolazione. A spingere in questa direzione...

L’Ue ringrazia l’Italia, ma la lascia sola sulla revisione di Dublino e Schengen

«Il peggio è passato» dice Jean Claude Juncker nel suo discorso sullo stato dell’Unione e l’ottimismo del presidente della Commissione europea sembra estendersi oltre l’economia arrivando a toccare anche l’immigrazione, uno dei temi che negli ultimi anni ha maggiormente tenuto banco a Bruxelles....

Ius soli cancellato, Gentiloni e Pd si accodano ad Alfano

Alla fine sulla necessità di garantire un diritto è prevalsa l’esigenza di far sopravvivere il governo, ancora per qualche mese. Lo ius soli temperato, la riforma che se approvata permetterebbe a più di 800 mila ragazzi figli di immigrati di diventare cittadini italiani, è stata archiviata forse per...

Ius soli, governo e Pd pronti ad affossare la legge

«Oggi mancano le condizioni per approvare lo ius soli, ma c’è l’impegno mio personale e del governo ad approvare la legge in autunno», aveva promesso Paolo Gentiloni il 15 luglio scorso. L’autunno è ormai alle porte ma da palazzo Chigi ancora non arrivano segnali incoraggianti. E al di là...

«La situazione è drammatica, fermare gli sbarchi non basta»

«La situazione dei migranti in Libia ha raggiunto livelli di sofferenza intollerabili. Per questo dobbiamo agire in fretta. Tanto velocemente ci si è mossi per fermare i flussi, altrettanto velocemente ora dobbiamo muoverci per aprire vie di ingresso legali in Europa». Carlotta Sami è la portavoce per il Sud...

Relocation, bocciati i ricorsi di Ungheria e Slovacchia

Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto parla di «sentenza scandalosa», che addirittura minaccerebbe «il futuro e la sicurezza dell’Europa» e promette: «Per noi la battaglia vera comincia adesso». Dietro a una reazione così rabbiosa c’è la decisione della Corte di...

Dobbiamo riformare Dublino perché gli sbarchi non finiranno»

«Il vertice di Parigi ha avuto almeno tre risultati positivi», dice il viceministro degli Esteri Mario Giro. «Il primo è la fine della rivalità franco italiana, non voluta dall'Italia, sulla Libia. Questo perché la presenza a Parigi di Serraj riconosciuto come il premier del governo con cui bisogna...

LA SCOPERTA DELL’AFRICA

Campi profughi in Niger e Ciad, addestramento di personale dei due paesi africani per arrivare alla costituzione di una guardia di confine lungo la frontiera con la Libia. Ma anche trasferimenti dalla Libia direttamente nei Paesi di origine dei migranti, un ulteriore rafforzamento della guardia costiera di Tripoli e sostegno economico ai...

«Siamo rifugiati, abbiamodiritto ad avere una casa»

La procura di Roma ha aperto un’inchiesta sul presunto racket degli affitti nello stabile di via Curtatone sgomberato giovedì dalle forze dell’ordine. Un’ipotesi che i rifugiati eritrei che occupavano una parte dei sette piani dell’edificio che affaccia su piazza Indipendenza ieri hanno respinto con...

Sgomberi, dal Viminale nuove indicazioni ai prefetti

Una circolare ai prefetti con le nuove linee guida per eseguire gli sgomberi delle occupazioni. E’ quanto sta preparando il Viminale dopo gli scontri seguiti giovedì allo sgombero dei rifugiati eritrei e etiopi che occupavano lo stabile di via Curtatone a Roma. Le nuove indicazioni saranno pronte la prossima settimana e tra i...

Cariche della polizia e idranti,a Roma sgomberati i rifugiati - I blindati arrivano all’alba. Un funzionario: «Se tirano qualcosa spaccategli il braccio»

«Neanche gli animali vengono trattati così. Ci hanno inseguito con i manganelli e gli idranti fino alla stazione Termini, ci hanno picchiato. Io vengo dall’Eritrea, sono scappata dalla dittatura ma ti dico una cosa: io lì non mai subito una violenza come quella di oggi». Quasi urla Woelte mentre mostra il...

Siamo determinati, restiamo fino a quando non avremo una casa

Poco dopo le tre del pomeriggio quattro bambini si affacciano a una delle finestre situate al primo piano dell’edificio di via Curtatone e danno vita a un piccolo ma deciso coro: «Vo-glia-mo uscire, vo-glia-mo uscire» gridano guardando i poliziotti (per la verità un po’ annoiati) che presidiano la...

«Ma non si tratta di una rotta alternativa»

«Non c’è nessuna rotta alternativa che dall’Africa porta in Europa. Gli aumenti degli arrivi che si registrano in Spagna in realtà sono un fenomeno cominciato già da alcuni mesi e sul quale stiamo lavorando per capirne le cause».Flavio Di Giacomo è il portavoce dell’Organizzazione...

«La nostra priorità è togliere i rifugiati dai centri di detenzione libici»

«Purtroppo ancora oggi i migranti fermati in acque libiche vengono rinchiusi nei centri di detenzione, dove le condizioni di vita sono terrificanti. Come Unhcr stiamo lavorando con le autorità e con l'Oim perché si possano aprire al più presto dei veri centri di accoglienza nei quali ospitare migranti e...

Inchiesta Ong, indagato don Zerai

«Ho sempre lavorato alla luce del sole. Quando ricevo una richiesta di aiuto come prima cosa avviso la Guardia costiera italiana e quella libica, quindi non capisco proprio da cosa nasca l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina». Don Mussie Zerai è da poco tornato a Roma dall’Africa...

Don Zerai indagato: «Ma ho sempre agito alla luce del sole» -

«Ho sempre lavorato alla luce del sole. Quando ricevo una richiesta di aiuto come prima cosa avviso la Guardia costiera italiana e quella libica, quindi non capisco proprio da cosa nasca l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina». Don Mussie Zerai è da poco tornato a Roma dall’Africa...

Attaccati dai libici, hanno sparato contro la nostra nave»

«Siamo stati aggrediti senza motivo dalla Guardia costiera libica che ci ha prima sparato contro e poi ha minacciato di ucciderci se ci rivedranno. Militari che si trovavano a bordo delle motovedette fornite alla Libia dall'Italia». Riccardo Gatti è uno dei capi missione della Proactiva open arms, Ong spagnola impegnata...

Libia, Gentiloni spingeper una maggiore presenza dell’Onu

L'’Italia spinge per un maggiore coinvolgimento delle Nazioni unite nella ricerca di una soluzione di pace in Libia. Il premier Paolo Gentiloni lo dice chiaramente quando, nel pomeriggio, riceve a Palazzo Chigi l’inviato speciale dell’Onu per la Libia Ghassan Salamé. Gentiloni sa bene che la soluzione ai flussi di...

Il Colle blinda Minniti. Ma sul codice Ong è scontro nel governo

Sono quasi le otto di sera quando il presidente della Repubblica Sergio Mattarella decide di intervenire per scongiurare che le liti tra i vari ministri sulle Ong impegnate nel salvataggio di migranti nel Mediterraneo si trasformino in una possibile crisi di governo. Con una nota tanto inusuale quanto decisa, il Quirinale si schiera...

INSULTI E GRIDA A RETI UNIFICATE

E per fortuna che avevano preso le distanze dai commenti sessisti, come aveva annunciato un imbarazzato comunicato del M5S dopo le minacce di stupro partite all'indirizzo della presidente della Camera Laura Boldrini dalla pagina Facebook di Beppe Grillo. Ad andarci giù pesante questa volta è stato Claudio Messora, uno dei responsabili...