Risultati per:

  • Autore: FERRARI SERGIO, ROMANO ROBERTO, RONCAGLIA ALESSANDRO,
Modifica ricerca

COMMENTO

L’obsolescenza di un’economia insostenibile

ITALIA/ROMA. Sono tre i temi sollevati dallo sciopero generale di Cgil e Uil, tutti decisivi per il futuro del Paese: il lavoro frammentato e precarizzato; il sistema di ammortizzatori sociali del tutto inadeguato; il sistema previdenziale ereditato dalla Legge Fornero ingiusto e sperequato. C’è un evidente legame tra queste grandi...

COMMENTO

Il ruolo dello Stato nelle infrastrutture fondamentali

ITALIA. Cosa sarebbe stata questa società se si ragionasse ancora di “Stato minimo”, di rispetto assoluto dei diritti proprietari, se non si fossero superati i fallimenti del mercato attraverso l’espansione dell’intervento pubblico?L’intervento pubbico sul fronte delle entrate e delle spese? Se non si fosse...

PRIMA/COMMENTO

Quella reale (23-25%) misura il fallimento del mercato

ITALIA. L’Ufficio Parlamentare di Bilancio (Upb), organismo terzo di valutazione del quadro macroeconomico del Def del governo, il 3 agosto ha presentato la «Nota sulla congiuntura di agosto 2021».Il governo e gran parte dell’opinione pubblica ha sottolineato che la crescita del Pil sarebbe prossima al 6%. Ovviamente un...

COMMENTO

Alla base c’è la dipendenza tecnologica

ITALIA. Prima Ciocca e poi Manfredi e Nencioni, sul manifesto, ancor prima Pennacchi, hanno dedicato energie ad intercettare la debolezza e/o forza-limiti e/o occasioni dell’ assetto economico e industriale dell’Italia. Da un lato è indagata la relazione produttività-innovazione-progresso tecnico (comprensivo...

COMMENTO

Le vere intenzioni di chi mette in croce la maggioranza

ITALIA/EUROPA/BRUXELLES . La discussione politica ed economica nazionale rispetto l’impianto del piano del governo Next Generation EU (Ngeu) manifesta un provincialismo ideologico che tradisce le vere intenzioni di chi vorrebbe mettere in croce l’attuale maggioranza. Il piano Ngeu ha dei limiti indiscutibili, ma sono limiti su cui si potrebbe lavorare,...

COMMUNITY/COMMENTO

Una politica industriale utile per il clima e l’occupazione

ITALIA. La finalità di preservare la specie umana dai danni di un innalzamento della temperatura superiore a 1,5° (tra il 1880 e il 2100) sembra mettere d’accordo buona parte della pubblicistica nazionale, così come è indubbia la popolarità delle posizioni etiche di figure carismatiche come papa Francesco. Il...

COMMENTO

Perché non è così semplice unire ambiente e lavoro

EUROPA/ITALIA . Tra circa un mese il governo italiano dovrà sottoporre alla Commissione europea il nostro Recovery Plan, ovvero il piano dei progetti che l’Italia intende finanziare con i 208 miliardi stanziati a nostro favore dall’Unione Europea per i prossimi tre anni. Non dubitiamo che all’interno dei diversi Ministeri...

COMMENTO

Lotta di classe, ecologia e nuovo soggetto politico

ITALIA. Luciana Castellina, rispondendo a Fausto Bertinotti (Repubblica, 17 agosto), apre una discussione salutare e anche drammaticamente urgente. Bertinotti, infatti, sembra contrapporre ecologia e lotta di classe («l’ambiente sottratto alla lotta contro le disuguaglianze è solo olio nel motore»).La riflessione di...

COMMENTO

Manifattura e green new deal, una nuova coppia

ITALIA/MILANO. Tra vincoli economici, finanziari, green new deal, tasse di scopo e merendine, il bilancio dello Stato per il 2020 non riesce e non potrebbe delineare delle misure ambientali e di struttura coerenti per modificare il motore della macchina senza fermarla. Il green new deal rimane una prospettiva, purtroppo senza appropriate analisi e...

COMMUNITY/COMMENTO

Cosa decide il Parlamento europeo, cosa può fare la sinistra

EUROPA/STRASBURGO. Il dibattito politico e di politica economica in Italia, nei giorni delle elezioni dei parlamentari europei, non entra nel merito dei possibili strumenti operativi di cui l’Unione Europea si può dotare, ma si concentra su aspetti secondari o fuori dalle competenze dei parlamentari europei.Un esempio: le elezioni del...

COMMUNITY/COMMENTO

Perché il Pil dell'Italia non cresce, pur essendo il paese che investe di più in macchinari

ITALIA. L’Europa e l’Italia attraversano la Storia economica senza un progetto e, peggio ancora, nessuna consapevolezza. Sebbene l’economia internazionale fatichi a trovare un equilibrio o un progetto per configurare le nuove istituzioni del capitalismo, necessarie per governare una fase socio-economica che disegnerà la...

ECONOMIA/COMMENTO

IL SAPER FARE ITALIANO NON SERVE, SE NON SI INVESTE IN RICERCA E SVILUPPO

ITALIA/EUROPA. La crisi economica internazionale non si ferma. Tutte le previsioni di crescita dell'area euro per il 2012 hanno il segno meno, mentre per l'Italia, tecnicamente già in recessione, le proiezioni di crescita del pil per il 2012 variano tra un meno 1,5% e un meno 2,5%. Lo spettro di un'ulteriore caduta del pil (double dip) non è più un caso...

CAPITALE & LAVORO/OPINIONI

STAGFLAZIONE: LA NECESSITà DI RI-PROGETTARE IL PAESE

USA/EUROPA. L'aspetto più inquietante della situazione economica è la prospettiva di una bassa crescita con una inflazione alta. Il sistema economico mondiale, in particolare europeo e statunitense, rischia di trovarsi in una fase che impegna duramente le politiche pubbliche. La parola che nessuno vuole pronunciare è stagflazione, una malattia...

CAPITALE & LAVORO/OPINIONI

LA NUOVA QUESTIONE DELLE TASSE, IL LAVORO E DISTRIBUZIONE DEI REDDITI

ITALIA. Nella moderna società le quantità di risorse finanziarie raccolte dal sistema fiscale per finanziarie la spesa pubblica è significativa, e cresce all'aumentare della complessità del sistema economico. Le imposte possono essere vissute con particolare insofferenza dai cittadini, ma occorrerebbe riflettere sul loro ruolo nel finanziarie...

LETTERE/OPINIONI

L'ETERNA TENZONE TRA STATO E MERCATO

ITALIA. La tenzone tra Valentino Parlato e il Sole 24Ore è di quelle importanti e antiche quanto la storia del capitalismo e dell'economia politica stessa. A partire dall'apprezzamento, espresso in un titolo di prima pagina dal prestigioso quotidiano economico, circa l'intervento dello stato britannico nel salvataggio della banca Northern Rock,...

IL CAPITALE/TAGLIO BASSO

MILANO-BRESCIA, FUSIONE CON OLIGOPOLIO

ITALIA/MILANO/BRESCIA. La recente fusione tra Aem e Asm suggerisce una riflessione sulle politiche di liberalizzazione e ridimensionamento delle utilities, per esempio dell'Enel: fenomeni che hanno origini lontane e riferibili al primo governo di centrosinistra e che hanno trovato un vincolo inatteso. In un certo senso l'eccesso di apertura del mercato nei...

IL CAPITALE/TAGLIO BASSO

LA REGOLAZIONE COME POLITICA PER LO SVILUPPO?

ITALIA. La presidenza del Consiglio dei ministri il 2 febbraio 2007, ha predisposto un ddl intitolato «Regolazione e vigilanza sui mercati e autorità indipendenti». Un provvedimento, al momento sottovalutato, ma dalle rilevanti implicazioni politiche ed economiche, che tendono a ridisegnare, anche in settori strategici, il rapporto...

IL CAPITALE/TAGLIO BASSO

LE ORIGINI DEL TESORETTO: VIRTù E OMBRE DEI CONTI PUBBLICI

ITALIA. La trimestrale di cassa ha delineato uno scenario macroeconomico e della finanza pubblica in netto progresso. Evidenzia la forte crescita del Pil per il 2006 pari all'1,9% rispetto alle iniziali proiezioni pari all'1,4%, unitamente ad un significativo incremento delle entrate fiscali (strutturali) che il governo stima in 8-10 mld di euro...

CAPITALE & LAVORO/TAGLIO MEDIO

PROVVEDIMENTO INCOSTITUZIONALE

EUROPA. L'apertura dei mercati a livello internazionale ed in particolare nell'area Ocse inizia a partire dai primi anni '90, fino a raggiungere livelli mai registrati prima nel corso del 2003. Tutti i settori sono stati interessati da questo fenomeno: dalla telefonia all'energia. I benefici (economici) non sono ancora stati calcolati, ma la...

IL CAPITALE/TAGLIO BASSO

ITALIA: RICERCATORI SENZA LAVORO, LAVORO SENZA RICERCATORI

ITALIA. Spesso si sottolinea la rilevanza economica delle risorse finanziarie destinate alla ricerca e sviluppo, così come è indubbia la rilevanza, per la crescita di un paese, delle risorse finanziarie destinate agli investimenti fissi lordi (al netto delle costruzioni). La rilevanza economica è legata alla possibilità/capacità del sistema...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it