Risultati per:

  • Autore: SABATO ANGIERI
Modifica ricerca

INTERNAZIONALE/APERTURA

Odessa, aspettando i russi riempiendo sacchi di sabbia

UCRAINA/ODESSA. Ancora una giornata di bombardamenti sui diversi fronti aperti dai russi in Ucraina e, per ora, continua lo stallo delle truppe di terra. Kiev non è stata attaccata in forze e da sud si riesce a uscire dalla città. Ciò vuol dire che l’assedio non è totale e che sia la famosa colonna corazzata di 64...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Mykolaiv si difende dietro i copertoni

UCRAINA/MYKOLAIV . I check-point da Odessa a Mykolaiv scorrono lentissimi. Oltre ai documenti, i militari controllano i portabagagli e, in alcuni casi ispezionano anche le borse, i portaoggetti e persino gli spazi sotto i sedili dei furgoni. Senza contare che dopo 22 giorni di guerra gli ucraini sono stufi delle code e si infilano in qualsiasi centimetro...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Kiev resiste sotto le bombe. E Odessa aspetta in silenzio

UCRANA/ODESSA. Sono arrivati, anzi no. Potrebbe essere questo il motto controverso di una giornata segnata dall’apprensione a Odessa. La sera prima, la notizia che 14 navi della marina militare russa partite dalla base di Sebastopoli in Crimea insieme a una corazzata da sbarco di 120 metri erano giunte a poca distanza dalla città aveva...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Le corazzate di Putin si fanno attendere, Odessa si fa fortezza

UCRAINA/ODESSA. L’ultimo fronte. È così che i cittadini di Odessa vedono la propria città. Il porto più importante del Mar Nero è sicuramente uno degli obiettivi di Mosca, ma non si sa ancora quale strategia abbiano scelto i russi per conquistarlo. Di sicuro c’è che la città si sta trasformando...

INTERNAZIONALE/APERTURA

I colpi di artiglieria scuotono Odessa: il clima è cambiato

UCRAINA/ODESSA. Alle 18.45 di ieri per diversi minuti nel cielo di Odessa hanno risuonato colpi d’artiglieria pesante a ripetizione. Il coprifuoco qui inizia alle 19 e le strade erano quasi vuote, molte finestre dei palazzi intorno all’hotel dove siamo si sono illuminate e degli sguardi perplessi e preoccupati si sono affacciati per capire...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Abusi sui civili per portare Kiev alla resa

UCRAINA/ODESSA. Al centro di piazza Starobazarny, che in italiano suonerebbe come «piazza del vecchio bazar», c’è una grande statua di bronzo che raffigura Ivan Franko, poeta e politico ucraino secondo per importanza solo a Taras Shevchenko.A POCHI METRI QUALCUNO ha approfittato della giornata di sole per portare i figli al parco...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Odessa ora teme il suo mare. Barricate e trincee ovunque

UCRAINA/ODESSA. «Fa freddo, eh? - dice Inga mentre si affretta a risalire dal rifugio - È davvero insolito che in questo periodo dell’anno a Odessa faccia così freddo ma una cosa ci consola tutti: che anche quei maledetti marinai russi si stanno congelando nelle loro navi da guerra e non possono fare niente, non riescono a...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Odessa blindata attende la sua sorte

UCRAINA/ODESSA. Già era stata una sorpresa sapere che c’erano ancora treni in funzione verso Odessa, ma constatare di non essere uno dei pochi a partire verso quello che potrebbe diventare da un momento all’altro il nuovo fronte lo è stato ancora di più. La banchina nella notte nevosa di Leopoli era piena di gente con...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Le migliaia di donne giunte a Leopoli tra le sirene anti-aereo e il coprifuoco

UCRAINA/LEOPOLI. «Stanotte mi sono svegliata alle 4 e mi sono messa a piangere, poi ho preso un calmante e ho provato a dormire ma non ci sono riuscita e mi sono messa a piangere di nuovo, così appena è finito il coprifuoco sono uscita». È stata questa la prima frase di Svetlana, quando l’abbiamo incontrata...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Attacco sospeso, ma ora Kiev ha paura dell’invasione via terra

UCRAINA/KIEV/LEOPOLI. Per ora è la guerra mediatica a impegnare le redazioni di tutto il mondo. In questo tredicesimo giorno dallo scoppio del conflitto non ci sono stati grandi capovolgimenti sui diversi fronti aperti dall’avanzata russa in territorio ucraino.DOPO LA CONCLUSIONE del terzo turno di trattative diplomatiche nella serata di ieri, in...

INTERNAZIONALE/INTERVISTA

«Non siamo noi a cancellare la storia russa, ma Putin a cancellare la nostra»

UCRAINA/LEOPOLI. In una gelida mattinata abbiamo incontrato il professor Andryi Kozyckyi, docente di storia dell’Università di Leopoli. Nel quartiere dove vive, chiamato “nova Lviv”, dall’inizio della guerra il professore effettua ronde con altri civili per controllare persone o mezzi sospetti. La paura di infiltrati o...

INTERNAZIONALE/APERTURA

I volontari della resistenza, tra chiese e posti di blocco

UCRAINA/LEOPOLI. Fin dalla mattina un rombo e una sirena hanno coperto ogni altro rumore nella centrale Piazza del Mercato di Leopoli. No, non si tratta di bombardamenti, ma del camion con il braccio elevatore che ha portato per tutto il giorno su è giù un gruppo di operai intenti a coprire le vetrate della cattedrale con delle lastre di...

INTERNAZIONALE/APERTURA

L’inutile attesa del treno della speranza

UCRAINA/LEOPOLI . Tra un tendone e l’altro si sentono dei colpi sordi, come delle martellate. Dietro la struttura bianca della Croce Rossa, in un pezzo del piazzale non asfaltato, due uomini vestiti di verde stanno spaccando la legna. Qualche metro più in là dei ragazzi cucinano zuppa in delle marmitte da campo e piccoli gruppi si...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

La lotta di resistenza per caso di centinaia di «ragazzi normali»

UCRAINA/LEOPOLI. Il centro di Leopoli è una bomboniera, le palazzine basse che fanno da cornice alle stradine con i binari del tram sembrano uscire direttamente da una cartolina della fine del XIX secolo. Per questo, sottoterra non ci sono grandi parcheggi, sottopassaggi, una rete metropolitana con tunnel e stazioni o locali commerciali. Al...

INTERNAZIONALE/APERTURA

A Leopoli «porto sicuro» ormai suonano le sirene

UCRAINA/LEOPOLI. Una statua di Afrodite impacchettata come se dovesse essere portata via per un trasloco. È questa l’immagine che offre piazza Rynok, nel centro di Leopoli, vicino al palazzo dell’amministrazione dell’oblast locale. Lo stallo lascia indovinare di che personaggio mitologico si tratti ma, a parte quello, tra la dea...

INTERNAZIONALE/APERTURA

A Kiev non è scattata l’ora X. Ma a est e sud non c’è tregua

UCRAINA/LEOPOLI. Mentre sistemavamo gli zaini nel bagagliaio del minivan venuto a prenderci per proseguire il nostro viaggio verso Leopoli, Lena e sua madre ci guardavano dal marciapiede. Ci eravamo conosciuti qualche ora prima nella pensione, erano appena arrivate da Mykolaiv, dove hanno lasciato tutto. Non conosciamo la loro storia, sappiamo solo che...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Kiev resiste ma si svuota. In migliaia in fuga verso ovest

UCRAINA/KIEV. Kiev non è stata rasa al suolo. Sembrano suggerire questa semplice chiosa i numerosi messaggi che abbiamo ricevuto dai nostri contatti nella capitale stamane. Però, non c’è nulla che autorizzi a riprendere fiato, se non il fatto che un’altra notte, la sesta dall’inizio della guerra, è...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Kiev, colpita la torre tv. A Kharkiv è assedio e a morire sono i civili

UCRAINA/KIEV. Alle 6 di stamattina Roman, il ragazzo della Croce Rossa che si sta occupando di fare la guardia alla porta dell’hotel si è presentato nella zona del bunker con gli occhi scavati e pallido in volto. Ci ha spiegato che era stato tutta la notte sveglio a parlare al telefono con i genitori che vivono a Sumy. La madre era...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Offensiva russa, civili in fuga dalla capitale in preda al caos

UCRAINA/KIEV . Una signora vestita di grigio con i capelli raccolti canticchia un motivetto dolce mentre sfila le coperte dalle lenzuola e le separa per terra. Riesce anche a sorridermi mentre la fisso attratto da quelle note. Intorno a lei una decina di persone stanno spostando tutti i materassi che fino a oggi hanno ospitato un gruppo di rifugiati...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Le truppe russe non sfondano Ma a sud di Kiev si combatte

UCRAINA/KIEV. Nella metro Kreschyatyk, fino a tre giorni fa snodo centrale dei trasporti urbani di Kiev, oggi si entra solo passando attraverso i controlli dei militari. Documenti, perquisizione e divieto categorico di filmare e fotografare. La lunga scala mobile che porta ai treni è deserta, ai suoi piedi altri due volontari di guardia e poi si...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it