Risultati per:

  • Autore: PATRIZIO GONNELLA
Modifica ricerca

COMMUNITY/COMMENTO

LA VERGOGNA DI NON PUNIRE LA TORTURA

ITALIA/GENOVA. Sono passati dieci anni da quando a Genova fu praticata la tortura. I giudici hanno potuto solo evocarla ma non porla a fondamento delle loro sentenze di condanna. Il motivo è banale: la tortura non è un crimine per la legge italiana. Molti dei torturatori della Diaz e di Bolzaneto non solo non sono stati rimossi dai loro incarichi ma...

L'INTERVISTA/COMMENTO

LA PENA «UTILE» E LA CONTRO-RIVOLUZIONE POLITICA

ITALIA. Venticinque anni fa grazie a Mario Gozzini fu approvata una legge che rivoluzionò il sistema penitenziario e che porta ancora nobilmente il suo nome. Una legge di grande valore contro cui votarono più o meno solo i missini. In quella legge si prevedeva che chiunque dal primo giorno di esecuzione della pena potesse ottenere un beneficio...

POLITICA/TAGLIO MEDIO

SABINO CASSESE E LA «ABERRANTE» NON ESTRADIZIONE

ITALIA/BRASILE. La discussione politica intorno alla mancata estradizione di Cesare Battisti ha assunto toni da crociata che hanno impedito un pacato e utile ragionamento intorno ai nodi giuridici che sottostanno alla decisione brasiliana. Su uno di questi nodi vorrei soffermarmi. Nell'articolo di Antonio Cassese pubblicato ieri su Repubblica era...

LETTERE E COMMENTI/RUBRICA

DROGA E POLITICA, UNA GUIDA ALLE ALTERNATIVE RIFORMISTE

ITALIA. In Italia, la questione droghe è paradigmatica dell'asfissia del dibattito politico, dove di fronte a fallimenti epocali di talune scelte normative chi governa preferisce taroccare i dati piuttosto che ragionare pragmaticamente e laicamente intorno a ipotesi riformiste. Non a caso non si è mai sviluppato un dibattito politico intorno alle...

POLITICA & SOCIETÀ/COMMENTO

CARLO è MORTO. E ANCHE LA GIUSTIZIA

ITALIA/LECCE. Carlo Saturno, 22 anni, è morto dopo essere stato in coma una settimana. Carlo Saturno è morto senza avere avuto una, che sia una, chance di giustizia. Arrestato quando era giovanissimo è andato a finire nel carcere minorile di Lecce. Qui, quella che poteva apparire una classica "squadretta" di agenti, ma che ora sempre più...

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO BASSO

LA PRESCRIZIONE CHE UCCIDE IL CORAGGIO DI CARLO, UN RAGAZZO

ITALIA/BARI. Angelino Alfano è il ministro della giustizia di Berlusconi. Ma è anche il ministro delle carceri italiane, mai così sovraffollate nella storia d'Italia. Tra le sue tante incombenze ci piacerebbe si occupasse di una vicenda non piccola che riguarda un ragazzo, Carlo Saturno, 22 anni, che sta lottando tra la vita e la morte. La sua vita...

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO MEDIO

CARMELO CASTRO, IL CASO NON è CHIUSO

ITALIA/PATERNO (CATANIA). Incensurato, solare, con meno di vent'anni, da poco rientrato dalla Germania dove era andato a cercare lavoro e fortuna, Carmelo Castro viene coinvolto in una piccola storia criminale nella sua Sicilia. Il 24 marzo 2009 alle ore 14.00 i carabinieri lo portano prima nella caserma di Biancavilla, poi in quella di Paternò vicino Catania. La...

POLITICA & SOCIETÀ/BREVE

UN POLIZIOTTO-GARANTE A ROMA? FINALMENTE LA MARCIA INDIETRO

ITALIA. Il garante-poliziotto nominato dal sindaco di Roma Alemanno allo scopo di tutelare i diritti dei detenuti ha rinunciato «per ragioni personali e di incompatibilità con il ruolo ricoperto presso l'amministrazione penitenziaria». Tali e tante erano state le critiche, le perplessità, gli stupori per aver affidato a un agente di polizia...

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO BASSO

NELLA CITTà DI CUCCHI, GARANTE POLIZIOTTO

ITALIA/ROMA. Emma Marcegaglia capo della Cgil, Luciano Tavaroli garante della Privacy, Silvio Berlusconi presidente della Corte costituzionale. Potremmo inventarci molte altre estrose combinazioni di ruoli e persone ma non potranno mai avvicinarsi all’episodio che andremo a raccontare nelle prossime righe. Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha...

LETTERE E COMMENTI/COMMENTO

SITUAZIONE DISUMANA PER UN CAMBIO DI ROTTA BASTANO DUE ARTICOLI

ITALIA. Da solo, tra i politici, Marco Pannella sta portando avanti la sua personale e collettiva (radicale) battaglia per assicurare migliori condizioni di vita nelle carceri. Le galere - dimenticate da tutti, governo, opposizione e media - sono ormai al limite estremo di tollerabilità umana. I detenuti sono costretti a vivere in modo indegno,...

PRIMA/COMMENTO

DELL'UTRI E COSENTINO, LA FARSA DEL CARCERE

ITALIA. Nei primi sette mesi del 2010 non si erano mai visti tanti parlamentari ispezionare le carceri italiane tutti insieme. E forse non li si vedrà più nei prossimi mesi. Unica eccezione i radicali, da sempre lodevolmente impegnati a smascherare l'illegalità del nostro sistema carcerario. L'articolo 67 dell'Ordinamento Penitenziario del 1975,...

CONTROPIANO/COMMENTO

LEGA E PDL, LACRIME DI COCCODRILLO

ITALIA. Siamo vicini a Ferragosto. Sono trascorsi otto mesi da quando il Governo ha solennemente proclamato lo stato di emergenza penitenziaria. Una presa di coscienza importante a cui non è seguito nulla in termini di provvedimenti concreti. Il sovraffollamento rende intollerabili le condizioni di vita nelle carceri. Ecco una scena classica di...

LETTERE E COMMENTI/COMMENTO

CASO DE GENNARO, UNA PERICOLOSA IMPUNITÀ DI STATO

ITALIA/GENOVA. La piena e incondizionata fiducia da parte dei ministri della Giustizia e degli Interni, Angelino Alfano e Roberto Maroni, nonché dell'intero governo nei confronti di Gianni De Gennaro, condannato a un anno e quattro mesi di carcere da un collegio di giudici genovesi, è un'offerta concreta di impunità. Nelle galere italiane ci sono circa...

POLITICA & SOCIETÀ/BALCONE

IL SUICIDIO DI VINCENZO BALSAMO, UNA MORTE ANNUNCIATA

ITALIA/FERMO. Vincenzo Balsamo ci aveva chiesto aiuto. Era uno dei 1.200 detenuti che ci aveva chiesto di presentare ricorso alla Corte europea dei diritti umani in considerazione delle condizioni di vita inumane in cui erano e sono costretti a vivere nelle carceri italiane. Condizioni prodotte da un sovraffollamento insopportabile. Gli avevamo scritto...

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO BASSO

LO SCANDALO DEI SUPERPOTERI A IONTA

ITALIA. Qualcuno vorrebbe fare di Franco Ionta, capo dell'amministrazione penitenziaria e da un anno commissario straordinario all'edilizia penitenziaria, un altro Bertolaso. Mentre tutti giustamente si indignano per la norma che istituiva la Protezione Civile spa, nell'assordante silenzio generale in quella stessa legge si prevede che il...

POLITICA & SOCIETÀ/COMMENTO

CON I GIORNALISTI, CARCERI APERTE ALLA COSTITUZIONE

ITALIA. Non c'è norma nella legge penitenziaria che vieti l'ingresso nelle carceri alla stampa. Ci sono disposizioni che nel tempo l'amministrazione penitenziaria ha emanato per evitare che potessero girare per le sezioni giornalisti travestiti da collaboratori parlamentari. È difficile, a volte impossibile, per giornalisti televisivi,...

POLITICA & SOCIETÀ/COMMENTO

AGENTI CREDIBILI QUANDO CHIEDERANNO IL REATO DI TORTURA

ITALIA ROMA. Finalmente i media si sono accorti che esiste la violenza istituzionale, che si può morire di botte in prigione, che la tortura non riguarda il terzo mondo. Le forze politiche ancora balbettano. Un modo elegante per uscire dal silenzio sarebbe l'approvazione di una piccola legge, quella che introduce il crimine di tortura nel codice...

LETTERE E COMMENTI/COMMENTO

STATO DEBOLE, CRUDELE CHE RISPONDE OCCHIO PER OCCHIO

ITALIA. Diana Blefari Melazzi è stata la sessantesima persona che si è ammazzata nelle patrie galere dall'inizio dell'anno a oggi. Avrebbe dovuto essere custodita dallo Stato. Lo Stato non l'ha custodita nel modo in cui avrebbe dovuto. Pare che oramai per custodia si intenda solo imprigionamento, reclusione, punizione. Eppure non dovrebbe essere...

PRIMA/EDITORIALE

LA SENTENZA DEL MINISTRO

ITALIA/ROMA. «Di una cosa sono certo: del comportamento assolutamente corretto da parte dei carabinieri in quest'occasione». Le parole del ministro della Difesa sono parole simili ad altre già ascoltate in circostanze analoghe. Una difesa aprioristica del corpo dei carabinieri funzionale a salvarne lo spirito. Lo spirito di corpo appunto.Il vero...

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO MEDIO

ARRIVA IL PIANO ALFANO MA NON SERVE A NULLA

ITALIA. Pare che sia pronto il Piano carceri del governo. Pare che si discosterà dal precedente piano Ionta in quanto quello era incompleto, privo di copertura finanziaria, irrealistico nella parte relativa al coinvolgimento dei privati. Pare che il Piano Alfano sostanzialmente consisterà in cinque o sei grossi palazzoni o prefabbricati da...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it