Risultati per:

  • Autore: MASSIMO VILLONE
Modifica ricerca

COMMENTO

L’unica riforma che manca: blindare la Carta

ITALIA. Si arriva all’ultimo voto per il taglio dei parlamentari. Tramonta l’ipotesi di possibili trappole per far mancare la prescritta maggioranza assoluta. Sarebbe stata cosa buona e giusta, ma non era probabile. Si va a una riforma non del parlamento, ma contro il parlamento.Riforma inaccettabile per almeno quattro motivi. Il...

COMMENTO

In allegato al Def, la nota che spinge sull’autonomia

ITALIA. Il governatore Cirio a Torino nel convegno celebrativo della Corte dei conti ha rilanciato sull’autonomia differenziata. Forse per la presenza di Mattarella ha aggiunto una mozione degli affetti richiamando la bandiera italiana (Stampa,Torino 02.10). Ma le carte cantano. E le pretese del Piemonte per quel che si sa sono ricopiate da...

COMMENTO

Il rischio di un eccessodi vincoli

ITALIA/ROMA. La Corte costituzionale ha deciso sul suicidio assistito. Dal comunicato si trae che siamo di fronte a una pronuncia di illegittimità che riconosce la non punibilità della condotta di chi assiste, ma ponendo molti limiti e condizioni. In sostanza, la Corte prende le mosse dalla ordinanza dell’anno scorso con cui aveva...

COMMENTO

La solidità di una Costituzione non scritta

GB. Contrordine, onorevoli membri dei Commons e dei Lords. Il parlamento non è mai stato prorogued. Così ha deciso la Corte suprema. La proposta del Primo ministro Johnson alla Regina di chiudere il parlamento per cinque settimane era «unlawful, null and of no effect».Vale a dire «illegittima, nulla e priva di...

COMMENTO

La Consulta e il prezzo dell’ipocrisia

ITALIA. Abbiamo o no il “diritto di morire”? Per l’ordinamento giuridico certamente sì. Per la Chiesa cattolica ovviamente no. E per la Corte costituzionale? Dipende. Cosa dice l’ordinamento? Già il codice penale non punisce il suicidio o il tentato suicidio. Ma dalla mancanza di sanzione non viene di per...

COMMENTO

La pistola scarica di Salvini, il masochismo dem

ITALIA. A Pontida Matteo Salvini propone un attacco referendario alla legge elettorale, da trasformare in totalmente maggioritaria. La proposta segue al ricompattarsi del centrodestra, e reagisce alla voglia di proporzionale in giallorosso. È un remake del passaggio dal proporzionale al maggioritario del Mattarellum del 1993. Ma oggi...

COMMENTO

Le riforme e gli analfabeti istituzionali

ITALIA/ROMA. Si chiude con la fiducia e senza sorprese l’assurda crisi di agosto. Qualche risultato positivo va segnalato: lo sfratto di Salvini da Palazzo Chigi; Aver evitato un voto subito o - speriamo - a pochi mesi; recuperare in prospettiva un sistema elettorale proporzionale.Ovviamente, non mancano le ombre. Ne troviamo nella annunciata...

COMMENTO

Le maggioranze farlocche di Romano Prodi

ITALIA. In una lettera al direttore del Corriere della sera (del 4 settembre) Romano Prodi si lancia in un endorsement senza se e senza ma del maggioritario, in specie se ispirato al doppio turno come in Francia, o all’uninominale di collegio come in Gran Bretagna. Sullo stesso giornale D’Alema suggerisce cautela nella corsa verso un...

COMMENTO

Curve pericolose nella corsa a Palazzo Chigi

ITALIA/ROMA. Bene ha fatto Mattarella a chiedere scelte nette e tempi stretti. Tra strappi e sabotaggi visibili o occulti la crisi va a chiudersi, in un modo o nell’altro. La discontinuità indispensabile a rendere politicamente significativo e utile un governo di lunga durata al momento solo si intravede, e forse non ci saranno certezze...

COMMENTO

Un oltraggio alla Costituzione senza precedenti

GB/LONDRA . Boris Johnson ha inviato ieri ai membri della House of Commons una lettera in cui li informa di avere chiesto alla regina la prorogation del parlamento britannico. Tecnicamente, è la sospensione dei lavori al termine di una sessione. La Bbc riferisce che dal castello di Balmoral Elisabetta ha già disposto la sospensione...

COMMENTO

Accordo a rischio della piattaforma Rousseau

ITALIA. Sarà un caso, ma quando a destra si teme una sconfitta si odono squilli di tromba. La ministra Locatelli ha chiamato il popolo all’insurrezione nel caso di un eventuale governo Pd-M5S. Da buon ministro dell’interno, Salvini ha prontamente detto che non organizza insurrezioni. Ma ha aggiunto subito dopo che se gli...

COMMENTO

Nel Pd lo scoglio delle autonomie differenziate

ITALIA. Nelle turbolenze agostane sembrava che a Palazzo Chigi si fosse trasferita l’Isola dei famosi. Il discorso, la replica e le dimissioni di Conte recuperano una normalità - si fa per dire - istituzionale, e il ritiro della mozione di sfiducia della Lega vale solo per il gioco del cerino.Tutto ora dipenderà da quel che i...

COMMENTO

L’ipotesi migliore è la più difficile

ITALIA. Nonostante l’assist della presidente Casellati e il centrodestra che si ricompatta, Salvini perde in Senato. Propone a M5S di fare subito il taglio dei parlamentari, e poi al voto. Ma M5S mantiene la posizione, e nulla cambia nell’agenda, come è giusto che sia perché il “potere della crisi” è -...

COMMENTO

Priorità assoluta è un altro ministro al Viminale

ITALIA/ROMA. La mozione leghista di sfiducia chiude ogni discussione. Il treno gialloverde è arrivato all’ultima fermata. Invero, attendeva da tempo l’autorizzazione ad entrare in stazione da parte di Salvini. In realtà la crisi era già aperta il 7 luglio con il voto Tav. Per il governo il sottosegretario alla...

COMMENTO

Il rispetto della Costituzione è un optional

ITALIA. È finita la triste sceneggiata della fiducia sulla legge di conversione del decreto sicurezza bis. Dato che il voto non richiedeva maggioranze qualificate, l’esito era scontato. Sul Tav avremo un’altra rappresentazione teatrale, se - come leggiamo - la Lega voterà contro la mozione M5S, e a favore delle altre.Il...

COMMENTO

Pessimi segnali, Conte smentisce Fico e aiuta la Lega

ITALIA/ROMA. Il premier Conte in un question time alla Camera dei deputati sull’interrogazione 3-00897 presentata da Leu, ha chiarito le (cattive) intenzioni del governo sulla procedura da seguire, confermando il tentativo di mettere la mordacchia al Parlamento sulla secessione dei ricchi.Cosa esplicitamente dice Conte? Tre punti. Primo, alle...

COMMENTO

Fontana e Zaia perfetti cialtroni del terzo tipo

ITALIA. Siamo alla rissa istituzionale, ed è una prima assoluta nella storia repubblicana. Gli attacchi aggressivi, le pretese arroganti dei presidenti fanno trasparire un separatismo nordista già in atto. Mentre gli italiani del Sud possono leggere come segnale di appeasement l’appello di Conte. Un troppo accorato...

COMMENTO

Il vizio d’origine che il premier dovrebbe bocciare

ITALIA. In politica, qualunque accordo contiene la clausola – esplicitata o no – rebus sic stantibus. Questo perché, diversamente, l’accordo potrebbe essere attuato in danno dell’una o dell’altra parte contraente.Vale anche per il contratto in gialloverde.È in base a tale principio che si è...

COMMENTO

La scuola è il banco di prova per l’unità del Paese

ITALIA. Finalmente abbiamo visto a Palazzo Chigi volare un po’ di stracci per l’autonomia differenziata. Probabilmente hanno contribuito a generare la tempesta le bozze pubblicate da Roars. Sono persino peggiori di quel che si poteva pensare, e di sicuro spazzano via ogni residua ipocrita rappresentazione di inconsapevolezza. Era...

POLITICA/COMMENTO

Così l’Italia unita è consegnata alla storia

ITALIA. Meritoriamente, il sito roars.it pubblica le bozze di intesa datate 16 maggio, che il Dipartimento affari giuridici e legislativi aveva colpito e affondato nell’appunto consegnato al presidente del Consiglio Conte. Tre corposi faldoni, di 68 pagine per Veneto e Lombardia, e 62 per l’Emilia-Romagna. La sintesi è...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it