Michel Subor, l’enigma di un attore tra sfide, avventure, ritiri dai set

Era nato Mischa Subotzki Michel Subor, figlio di una famiglia di esuli russi, il padre era un ingegnere moscovita, la madre veniva dall Azerbajan, nella Parigi degli anni Cinquanta che si era da po

Domande al presente (e al passato) per Brunori Sas

Brunori stesso ha dichiarato che questo Cheap, album o divertissement casalingo, con suoni e tematiche da quattro mura e pianerottolo di case di paese, è il fratellino storto, quello pi&ugra

Uno scrigno di suoni liberi per arpa solo

«Queste diciassette improvvisazioni in solo per arpa sono nate dal bisogno di scoprire chi sono veramente come artista. Avendo collaborato per la maggior parte della mia carriera negli ambiti

Inferno e ritorno, l’ouverture dei sentimenti

Ci è mancato Stromae, l’altissimo e dinoccolato genio belga che ha saputo come pochi coniugare i linguaggi del rap, la musica francese e testi importanti. Con coraggio ha parlato della

Battiato uno, nessuno centomila

Esce il 4 febbaio - incurante dell’onda sanremese di quei giorni - una raccolta antologica in tre album e due cd che ripercorre in trenta canzoni la carriera più «pop» dell

A Livorno torna il «Premio Ciampi»

Torna domani 19 gennaio nella «sua» Livorno il Premio Ciampi, dedicato al grande cantautore nel quarantaduesimo anniversario della sua scomparsa. La giornata prevede un omaggio alla tom

Sottili rap-contie il valoredella memoria

Storie d’amore con pioggia e altri racconti di rovesci e temporali è il titolo del nuovo disco di rap-conti scritto e cantato da Murubutu. 15 tracce intense, profonde dove la voce rauc

L’ottimismo programmatico di Schultz e Fraites

«Non so dove siamo, ma andrà tutto bene» canta Wesley Schultz in Where We Are, rilanciando uno slogan che aveva riscosso un certo seguito un paio di anni fa. Caparbiamente fiduci

Tenera è la notte dei Rats,tra chitarre e testi crepuscolari

Se continuano ad uscire dischi e libri sul punk e sul post punk di casa nostra è perché si sente la necessità di mappare e sondare i territori di quell’età dell&rs

Della Torre e Spagnulo, nel segno della leggerezza

Fra Enrico Della Torre e Valdi Spagnulo passa una generazione (del 1931 il primo, del 1961 il secondo) ma un filo sottile tiene insieme il dialogo fra il pittore cremonese e lo scultore pugliese (m

Se il rilancio del welfare state batte la paura nelle città

Il tema della sicurezza, in Italia, è giunto in ritardo rispetto ad altri Paesi. Una suburbanizzazione più lenta rispetto ad altri contesti, la tenuta relativa del sistema sociale fam

La poetica della rivolta scrive in nome degli altri

Nitrito (Agenzia X, pp. 127, euro 10) di t_w_i_g, acronimo di Tobia Wilson Iacconi Gabbriellini, è un vagabondaggio psichico che ricorda per capacità di osservazione interiore e socia

Alastair Bonnette i luoghi ignoti

Nell’era dei Gps sempre attivi, resistono ancora luoghi lontani dalle mappe. Utopie, a volte sogni, a volte incubi: allucinazioni collettive, che però esistono davvero. Li ha messi tut

Frontiere, architetture del potere

Oggi, dalle steppe dell’Asia occidentale al Mar Mediterraneo, c’è una drammatica ed esplicita rievocazione del controllo del mondo che è coloniale negli intenti e imperial

Ritorna Nazarbayev: «Resto a capo del Consiglio di sicurezza»

Dopo molti giorni dalla fine della settimana di violenze che hanno sconvolto il Kazakhstan, ecco a sorpresa tornare in scena il padre-padrone, l ex presidente Nursultan Nazarbayev. In un video dich

Usa-Russia, nuovo round. E Berlino resta nel mezzo

Il segretario di stato americano, Antony Blinken, vedrà il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, venerdì a Ginevra: è un nuovo round del negoziato che Cremlino e Casa Bia

Bombe su Sana’a: 20 uccisi. E Tel Aviv imbarazza Abu Dhabi

Il giorno dopo l’attacco degli Houthi ad Abu Dhabi è stato segnato da raid aerei della coalizione a guida saudita contro le postazioni dei ribelli in Yemen e anche sulla capitale Sana&

Israele, Pegasus spia anche in casa

Che la compagnia israeliana Nso non fosse affatto trasparente nel costruirsi lo scudo difensivo dopo lo scandalo Pegasus era apparso chiaro da subito. Ora un’altra inchiesta smonta le dichiar

Il Sudan nella morsa della dittatura. Altri 7 morti, ma la protesta va avanti

Il Sudan scivola verso una dittatura militare sempre più brutale e sanguinaria ma la popolazione non si arrende e prosegue le proteste mai cessate dal golpe del 25 ottobre. I com



Pagina 6 di 50