Quando la «war on terror» assomiglia a una spy story

Già vincitore di due Pulitzer, il primo per una serie di articoli dedicati ai rischi ambientali e sanitari derivanti dagli allevamenti intensivi nella Carolina del Nord, il secondo per l’inchiesta sulla nascita dell’Isis, Bandiere nere, pubblicata anche nel nostro Paese da La nave di Teseo nel 2017 (e già...

Baco, un programma interattivo per amico. Con tanto di coscienza

«Baco» è una parola strana, con vari significati, tutti abbastanza condivisi ma non sempre integrabili. Su questa oscillazione, Giacomo Sartori organizza un bel racconto che dura tre stagioni e sfiora gli ottocento metri lineari (Baco, Exorma, pp.331, euro 16,50). A PARTE IL PICCOLO INSETTO che si trasforma in...

Guardando il «paese di fronte»

La questione albanese, oltre che antefatto del precipizio dei Balcani tutti con la devastazione nazionalista della Federazione jugoslava ai nostri confini, è stato per l’Italia l’89 più prossimo alla nostra storia politica, il «crollo del muro» che più ci ha coinvolto appena di là dai...

Quelle che lottano, non solo in Cile. Il movimento femminista inaugura il 2020

L'anno in Cile è ripreso com'era finito: migliaia di persone in piazza partendo da Plaza Dignidad e a seguire la repressione brutale dei carabineros. «Siamo in una fase di transizione - dice Lorena Fries, presidentessa di Corporación Humanas - e ci sono grandi aspettative per i processi riguardanti la verità e...

L’era Duque letale per gli attivisti sociali. Già 348 le vittime

È un massacro senza fine quello in corso in Colombia contro dirigenti sociali, leader indigeni, ex combattenti. Il fiume di sangue non si è fermato neppure durante le feste: a Natale, mentre stava festeggiando con la famiglia, è stato ucciso, nel dipartimento del Huila, il dirigente sociale Reinaldo Carrillo, mentre,...

60 mila desaparecidos per la guerra al narcotraffico

Neppure il governo di Andrés Manuel López Obrador (Amlo) è finora riuscito a contrastare il cancro che divora il tessuto sociale messicano, uccidendo, occultando, facendo scomparire. In un paese devastato dalla criminalità organizzata, dal connubio tra narcos e potere politico, dalla corruzione dilagante - il...

Aereo abbattuto, Trudeau: «Colpa delle guerre Usa»

«Le vittime sarebbero vive se non ci fosse stata un’escalation». Così ha parlato il primo ministro canadese Justin Trudeau in un’intervista a Global News Television, riferendosi alle vittime dell’aereo ucraino abbattuto da un missile iraniano. Tra i passeggeri c’erano anche 57 cittadini...

Governo in stallo, libanesi in piazza

Passato il maltempo che ha frenato per qualche giorno manifestazioni e raduni, sono riprese nelle ultime ore le proteste in Libano contro il carovita, la corruzione e il sistema politico-confessionale.Da ieri diverse città, tra cui Beirut, Tripoli, Sidone e parte della valle della Bekaa, sono paralizzate da blocchi stradali e...

Barghouti in lizza (forse) per le elezioni fantasma

Negli uffici di Ramallah del Comitato per la liberazione di Marwan Barghouti l’attività è ripresa intensa, come non avveniva dallo sciopero della fame che il più popolare dei prigionieri politici palestinesi attuò qualche anno fa assieme a migliaia di detenuti nelle carceri israeliane. IL FIGLIO QASSAM,...

Nucleare, l’Europa denuncia l’Iran per riportarlo nell’intesa

Ieri gli E3 (Gran Bretagna, Francia e Germania) hanno avviato il meccanismo di risoluzione delle dispute per contestare all’Iran le violazioni relative all’accordo nucleare. Noto come Jcpoa, era stato firmato a Vienna il 14 luglio 2015 dai negoziatori iraniani e dai 5+1, i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza...

Lione, al via il processo per pedofilia. Confessione shock di padre Preynat

Confessione shock di Bernard Preynat, l’ex parroco di Sainte-Foy-les-Lyon che per 20 anni ha compiuto abusi su «quattro-cinque bambini a settimana, succedeva nei weekend durante i campi scout», ha dichiarato durante il processo che si è aperto ieri mattina a Lione. «Non realizzavo il male che ho fatto - ha...

È caos in Vaticano Ratzinger alla fine ritira la firma dal libro

Firmo. Anzi no: non firmo più. È il caos in Vaticano dopo le anticipazioni di Des profondeurs de nos coeurs, il libro a due mani, la cui uscita è prevista oggi in Francia dall’editore Fayard, firmato dal papa emerito Benedetto XVI (al secolo Joseph Ratzinger) - che però ieri ha «ritirato» la...

Arriveranno 400 milioni. Una manna per l’ex Ilva

Basta la parola «carbone» presente nel piano Von der Leyen per farlo declinare all’italiana in «vertenza ex Ilva». Dei 7,5 miliardi di euro in dote al piano Just Transition Fund (Fondo per una transizione equa) quanti arriveranno in Italia? Le previsioni sono assai divergenti. Se il presidente del parlamento...

BREVI & BREVISSIME

No di Johnson a un a referendum bis scozzese Il governo britannico non concederà alla Scozia il diritto di convocare un secondo referendum sulla secessione da Londra dopo quello del 2014 suggellato dal no della maggioranza. Dura la controreplica della first minister scozzese Nicola Sturgeon (nella foto) che accusa Boris Johnson di...

Incendi e malori, caos agli Australian open

Le esalazioni causate dagli incendi che stanno devastando l’Australia rischiano di compromettere lo svolgimento degli Australian Open (da lunedì 20 gennaio a Melbourne). Già ieri a causa dello smog provocato dalle fiamme gli organizzatori hanno dovuto sospendere temporaneamente le qualificazioni in corso nella capitale...

Il mega Green deal europeo non abbatte il 3% del deficit

La nuova Commissione ha preso un impegno: portare l’Unione europea alla neutralità carbone entro il 2050. Ma come si arriva a realizzare questo obiettivo, annunciato dalla presidente Ursula von der Leyen nel discorso di insediamento lo scorso dicembre? Adesso la Ue entra nella fase più difficile, tradurre le parole in...

«C’è un rapporto tra l’uso dei cellulari e alcuni tumori»

L’uso scorretto del cellulare è la causa di alcune tipologie di tumore. Roberto Romeo è un impiegato Telecom che per quindici anni ha lavorato utilizzando il telefono per oltre tre ore al giorno: questa esposizione gli ha provocato una neurinoma dell’apparato uditivo, ovvero un tumore benigno che però ha...

BREVI & BREVISSIME

Strage treni Puglia assolta dirigente del ministeroL'ex dirigente del Ministero delle Infrastrutture Elena Molinaro è stata assolta per non aver commesso il fatto al termine del processo, celebrato con rito abbreviato davanti al gup del tribunale di Trani, sulla strage ferroviaria del 12 luglio del 2016 quando due treni della...

Il maxi processo Eterni triparte da Vercelli

Fallito il tentato «assalto al cielo» del maxiprocesso Eternit, annullato per prescrizione nel novembre 2014, il percorso di giustizia, imboccato anni fa dai familiari delle vittime della fibra killer di Casale Monferrato, riparte da Vercelli. Con fatica, ancora più morti alle spalle e una rinnovata fiducia nelle...

Il lavoro uccide sempre. Quattro vite spezzate e una strage evitata

Un elettricista, un lattoniere, un giardiniere, un operaio caposquadra. Sono i mestieri che svolgevano i quattro morti che hanno riaperto il libro delle stragi del lavoro nel 2020: già 14 dall’inizio dell’anno, 1437 sono deceduti l’anno scorso, compresi quelli sulle strade. Questa contabilità però...



Pagina 6 di 50