Risultati per:

  • Autore: SABATO ANGIERI
Modifica ricerca

INTERNAZIONALE/APERTURA

Bombe senza sosta e corridoi inaffidabili

UCRAINA. Sia che «gli ucraini possano vincere la guerra», sia che «la guerra duri ancora per anni», oggi sul campo si combatte ancora e delle previsioni occidentali, fatte a migliaia di chilometri di distanza, la guerra si cura poco. Se ne curano poco soprattutto i civili delle grandi città bombardate e quelli dei...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Mosca riorganizza le forze per lanciare l’offensiva a est

UCRAINA/RUSSIA. Dopo la ritirata strategica dalla regione di Kiev, la Russia sta riorganizzando le proprie forze e ammassando nuove truppe per un’offensiva in Ucraina orientale. A dirlo è lo stato maggiore ucraino che cita anche il Pentagono, secondo il quale ben 40 battaglioni di Mosca sarebbero attualmente in attesa in Bielorussia. Proprio...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Mykolayiv sotto le bombe. I civili rimasti sono in fuga

UCRAINA/MYKOLAYIV. Ancora bombe su Mykolayiv e ancora degli ospedali colpiti mentre il fronte sud continua a infiammarsi. Nella città che dalla presa di Kherson è stata indicata come il bastione a difesa di Odessa, ieri mattina i bombardamenti hanno colpito diverse aree del centro e delle zone limitrofe. COME SE NON BASTASSE, i reporter...

SOCIETA/APERTURA

Attaccata Odessa, la battaglia si sposta. E Mariupol non cade

RUSSIA/UCRAINA/ODESSA . Alla fine è successo: anche Odessa è stata attaccata. Questa volta non si tratta di un fraintendimento o di un’esagerazione dei media. La «perla del Mar Nero» è stata colpita alle 6 circa di domenica mattina da diversi missili balistici (almeno sei) lanciati dalla Crimea o dalle navi russe di stanza...

INTERNAZIONALE

Il misterioso attacco a Juzne: C'è stato ma nessuno ne parla

UCRAINA/ODESSA. Alla sera di un giorno segnato dalla presunta ritirata delle truppe russe a nord e dai bombardamenti a est, lungo la costa del Mar Nero la confusione regna sovrana. Venerdì notte il comandan

INTERNAZIONALE/APERTURA

Sulla linea del fronte, tra la vita e la morte

UCRAINA/MYKOLAYIV. «Questa strada la chiamo la strada della vita» spiega Igor mentre spingiamo sull’acceleratore per stare dietro alla vecchia auto del suo caposquadra lanciata a tutta velocità nonostante le buche. «Perché per quasi un mese ho visto passarci migliaia di persone disperate che scappavano da Kherson e che...

INTERNAZIONALE/APERTURA

La situazione oggi è «50 e 50, un po’ noi e un po’ loro»

UCRAINA/MYKOLAYIV. A un posto di blocco in uscita da Mykolayiv trovo Ilya con un libro in mano. È un ragazzo di 19 anni di bassa statura, con gli occhi azzurri e una barbetta rada scura su un viso da adolescente. Da qualche giorno per uscire dalla città in direzione est i controlli sono più serrati e alla Guardia nazionale si è...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Raid ovunque, il Cremlino non si è ridimensionato

UCRAINA/MYKOLAYIV. «Ieri Kim ha mandato una comunicazione dicendo che degli aerei partiti dalla Crimea si stavano avvicinando volando bassi e che dovevamo affrettarci a trovare un rifugio», racconta Anna, mentre beve un caffè seduta su un muretto della piazza Kashtanovy a Mykolayiv. Parla dell’ormai celebre governatore della sua...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Mykolayiv in fila per le vittime dell’ennesimo massacro

UCRAINA/MYKOLAYIV. Una vecchia Lada imbocca la salita d’ingresso all’obitorio troppo veloce e gratta l’asfalto con il muso, il carretto a rimorchio sobbalza. Arrivano due militari che slegano i tiranti della tela cerata blu sul carretto, lo scoprono, parlano con il conducente, segnano qualcosa su un grosso registro e fanno cenno...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Kiev chiama, l’Azerbaijan riapre il fronte Nagorno-Karabakh

ARMENIA/AZERBAIJAN/NAGORNO KARABAKH/UCRAINA. Domenica il segretario del consiglio di sicurezza nazionale di difesa dell’Ucraina, Oleksiy Danilov, ha dichiarato: «L’apertura di ulteriori fronti nella sfera di interessi della Russia nei territori di altri Paesi aiuterebbe molto l'Ucraina a rispondere all’attacco russo». Il riferimento più evidente...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

A Odessa torna la scuola, a distanza. E la voglia di «normalità»

UCRAINA/ODESSA. «Ma come fai a tenere i tuoi figli tranquilli dentro casa?» chiedo a Mikhailo, mentre fumiamo una sigaretta durante la sua pausa dal lavoro. «Da oggi hanno ricominciato a seguire le lezioni scolastiche, per fortuna». «Ma come, con la guerra?» chiedo. «E cosa devono fare? La vita deve pur...

INTERNAZIONALE/APERTURA

L’avamposto dei civili di Luch che resiste all’attacco russo

UCRAINA/LUCH . Le lamiere del capannone adibito a garage sbattono rumorosamente sul telaio del portone vibrando roche senza sosta. Oleskandr esce da una porta laterale con lo smartphone in mano per cercare campo e quando vede la nostra auto bianca sul ciglio della strada dice «mettetela dentro, se ripassa il drone ve la bombarda di sicuro»....

INTERNAZIONALE/APERTURA

Il fronte sul Mar Nero, dove gli eserciti si rincorrono

UCRAINA/KHERSON/MYKOLAYIV. Denis esce in ciabatte da una porta che non si chiude bene con i vetri tenuti insieme dal nastro di tela. Si guarda intorno e poi ci vede, si avvicina con gli occhi bassi e ci stringe la mano mostrando un tatuaggio diverso su ogni nocca. Poco dopo arriva la moglie, Viktoria, con tre dei cinque figli intorno e anche loro sono tutti in...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Il fronte sul Mar Nero, dove gli eserciti si rincorrono

UCRAINA/KHERSON/MYKOLAYIV. Denis esce in ciabatte da una porta che non si chiude bene con i vetri tenuti insieme dal nastro di tela. Si guarda intorno e poi ci vede, si avvicina con gli occhi bassi e ci stringe la mano mostrando un tatuaggio diverso su ogni nocca. Poco dopo arriva la moglie, Viktoria, con tre dei cinque figli intorno e anche loro sono tutti in...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Mykolaiv è allo stremo, in fila per il cibo che non c’è

UCRAINA/MYKOLAIV. A un checkpoint Vassily sorride al nostro compagno di viaggio e chiede come vanno le cose. Ha gli occhi azzurri chiarissimi e qualche ciocca di capelli biondi che escono dal cappuccio, non riesce ad appoggiarsi bene al finestrino a causa del giubbotto antiproiettile che gli impedisce i movimenti. «Droga e armi come al...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Quel che resta della battaglia di Mykolaiv

UCRAINA/MYKOLAIV. Lungo la statale H14 a nord di Mykolaiv si è tenuta una battaglia durissima. Secondo molti è stata la risposta ucraina all’attacco missilistico alla caserma della 79ma brigata aerea di venerdì. Non sappiamo se ciò corrisponda in qualche modo a verità o se il contrattacco era già programmato....

INTERNAZIONALE/APERTURA

Sul campo a Odessa. Un’altra giornata di ordinaria follia

UCRAINA/ODESSA . Se le prime evidenze dell’uso di bombe a grappolo avevano spaventato la comunità internazionale rievocando vecchi orrori, la notizia che le truppe russe avrebbero usato bombe al fosforo bianco nei bombardamenti di Irpin e Hostomel la notte del 22 marzo non è stata da meno. Secondo il Kyiv Independent, è stato il...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Odessa stretta tra cielo e mare

UCRAINA/ODESSA. Poco prima delle 20 il porto d’Odessa si è illuminato. Una prolungata azione di sbarramento della contraerea ucraina ha cercato di neutralizzare uno o più droni russi e forse cinque missili provenienti da una nave vicina alla base di Sebastopoli. Non è chiaro se qualche colpo sia riuscito ad andare a segno, ma...

INTERNAZIONALE/APERTURA

I primi bombardamenti russi sulla primavera di Odessa

UCRAINA/ODESSA. Si stringe la morsa sul fronte meridionale. Da due giorni Odessa è tornata al centro dei notiziari per l’intensa attività bellica che ha riguardato le sue coste e i suoi cieli. Se è vero, come in molti pensano e ancora di più sperano, che le truppe russe non oseranno bombardare uno dei simboli della...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Nel cratere di Mykolaiv, tre missili fanno una strage

UCRAINA/MYKOLAIV. Venerdì nel primo pomeriggio un giornalista della Bbc diffonde la notizia che tre missili balistici hanno colpito una caserma a nord di Mykolaiv. Si dice che al momento dell’attacco fossero presenti 200 soldati e che, stando alle prime notizie, ne siano morti 45. Qualche giornale lo riporta, la maggior parte delle agenzie no...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it