Risultati per:

  • Autore: MAZZINO MONTINARI
Modifica ricerca

VISIONI/TAGLIO BASSO

«Top Gun - Maverick», quel che resta degli anni ottanta

FRANCIA/CANNES. Quando nel 1992 apparve sugli schermi William Munny, il protagonista de Gli spietati, si comprese immediatamente che in quel film si stava per assistere a una vera e propria resa dei conti, non con lo sceriffo Little Bill Daggett, l’antagonista interpretato da Gene Hackman, ma con la storia del western e delle sanguinose origini...

VISIONI/TAGLIO BASSO

«Gagarine», le banlieue raccontate tra realtà e poesia

FRANCIA. Immagini in bianco e nero. Un repertorio dove risuonano voci lontane che sembrano provenire da un mondo sommerso. «È lui, Gagarin. Eccolo che arriva», grida la folla. «Conosci Gagarin? Chi è?», domanda il giornalista con quel senso di superiorità di cui si appropria inopportunamente chi...

VISIONI/TAGLIO BASSO

«Only the animals», una paradossale e distopica solitudine nel magma dei corpi interconnessi

FRANCIA/GERMANIA. Tratto dal romanzo Seules les Bêtes di Colin Niel, Only the Animals – Storie di spiriti amanti del regista tedesco Dominik Moll è uno di quei film difficili da catalogare. Opera cupa che per certi versi richiama al genere distopico, un thriller con tonalità gialle e noir (l'espediente narrativo dal quale parte...

VISIONI/INTERVISTA

The Italian Banker, la crisi finanziaria e il declino di un élite

ITALIA/ROMA. Nel suo terzo film a soggetto, Alessandro Rossetto ha scelto di rielaborare uno dei tanti dolorosi momenti della storia italiana recente e, per questo, ancora in divenire. Con The Italian Banker, il regista ha diretto una specie di tragedia shakespeariana ambientata in una lussuosa villa dove si tiene una festa, per raccontare in una sola...

VISIONI/TAGLIO BASSO

«Una squadra», sui grandi protagonisti italiani del tennis l’ombra di Pinochet

ITALIA. Quattro ragazzi talentuosi con una racchetta in mano, un ex campione che si era messo in testa di capitanare una squadra per incidere il nome dell'Italia nell'insalatiera d'argento, il prestigioso trofeo alzato ogni anno dalla squadra più forte al mondo, e poi un paese diviso tra chi riconosceva nel tennis uno gioco appassionante e...

VISIONI/APERTURA

«Arthur Rambo», le trappole dei tweet nella vita effimera

FRANCIA. Karim D. è un giovane scrittore di origine algerina, proveniente dalla banlieue parigina, autore del libro Lo sbarco, opera prima diventata all’istante un caso editoriale. Interviste televisive, mondo della rete unanime nell’affermare che una stella è nata. E poi, una sontuosa festa borghese a siglare la...

VISIONI/APERTURA

Una storia di fratellanza cercando l’illusione di sfuggire al destino

ITALIA. «Vorrei ritrovare tutto come l'ho lasciato». Con questa frase perentoria Ibrahim, predicatore islamico bosniaco, ex combattente invalido, appartenente ai berretti verdi all'epoca della guerra contro i serbi, si accinge a lasciare i suoi tre figli per ventitré mesi, il tempo di scontare una condanna per terrorismo. Il...

VISIONI/TAGLIO BASSO

«La figlia oscura», le crepe interiori e una via di redenzione

USA/ISRAELE. Una donna perde i sensi. Le capita in continuazione. È come se senza preavviso, pur in modo ricorrente, si interrompesse la connessione con il mondo e con il tempo. Luoghi e momenti del passato e del presente si sovrappongono, entrano in contatto, creando un cortocircuito. Qual è la causa? Un malessere fisico? Un disagio...

VISIONI/APERTURA

«Lamb», una bucolica favola horror sulla genitorialità

ISLANDA . «Dicono che ora sarà possibile viaggiare nel tempo», racconta Ingvar a pranzo. «Dicono anche come sarà possibile farlo?», replica María con una domanda sarcastica. «No, è solo una cosa teorica. Dicono solo che è teoricamente possibile», insiste il marito che poi...

VISIONI/APERTURA

Il mondo in pezzi, ma c’è chi resta a galla

USA. Foto appese su una parete che rimandano a felicità perdute e a sorrisi che ora si sono trasformati in espressioni contratte, imbarazzate, incredule. Già, perché il passato di Anne e Philippe si è congelato. Non è più materia fluida che scorre nel presente, ma solo un oggetto cristallizzato da...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Uno sguardo sul dopoguerra si riflette nel «Po» fatale di Andrea Segre

ITALIA/ROVIGO/POLESINE. Il cinema di Andrea Segre oscilla tra il racconto di generazioni di donne e uomini che per diversi e drammatici motivi sono stati costretti a lasciarsi alle spalle le proprie origini, alla ricerca di un riparo in paesi che poi si sono rivelati tutt'altro che ospitali, e la narrazione di una storia che gli è prossima, che riguarda...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Ahmed e Farah, i moti dell’anima di identità in divenire

TUNISIA. Inizia il nuovo anno all’università. Tra i tanti studenti che affollano i corridoi, due si osservano, cercando di dissimulare. Lui è di origine algerina, lei tunisina, entrambi sono in Francia, alla Sorbona di Parigi. Inizia la lezione di letteratura, lei lo fa alzare dalla sedia, passa oltre e si siede a un paio di...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Il virus mortifero e la vita al plurale in «Io resto»

ITALIA. Esiste un momento nella nostra vita in cui cambia tutto. È lo scorrere degli eventi, piccole o grandi cose che modificano un percorso condotto nell'indecisione tra mille sentieri. Nulla sarà come prima e dopo, comunque, non sarà lo stesso perché, appunto, i sentieri che scegliamo o nei quali ci troviamo sono...

VISIONI/TAGLIO BASSO

«La promessa», in un mondo caotico i conti del potere non tornano mai

FRANCIA. La promessa – Il prezzo del potere, opera seconda del regista francese Thomas Kruithof presentata alla Mostra di Venezia (Orizzonti), è un film che pur in modo discontinuo fa riflettere su temi centrali del nostro vivere insieme, del nostro condividere spazi e tempi dell'esistenza. A partire dal titolo stesso, La promessa,...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Tra essere e non essere, l’eterna vertigine dell’antropocentrismo

USA/GERMANIA. Presentato in Concorso alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2016, torna un po' a sorpresa sugli schermi, Voyage of Time: Il cammino della vita di Terrence Malick. Film metafisico, che conduce la mente dello spettatore ai grandi quesiti dell'esistenza non solo umana, ma di tutto l'universo. Chi ha deciso di distribuirlo (Double Line con...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Oltre ogni compromesso, la scelta impossibile

ITALIA. «Te la ricordi la promessa? Te lo ricordi il bucio di culo che se semo fatti quanno siamo entrati qua dentro? Quando la notte non riuscivamo a dormì perché c'erano quelle guardie de merda come te che dovevano venicce a sgomberà?». A parlare con veemenza è Patrick. E ad aver dimenticato o, forse,...

VISIONI/TAGLIO BASSO

In profondità, dove la solitudine si fa scudo nell’arte

ITALIA. «È presente in me una fobia: incappare in mondi umani che avranno il potere di imprigionarmi. Questa paura crea in me il bisogno di fuggire in posti dove solo la natura comanda, madre o matrigna che sia». Nel ventre del pianeta, in una grotta delle Alpi Apuane a 650 metri di profondità, uno scultore scappa dal...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Avanti e indietro nel tempo, i misteridi una famiglia disfunzionale

DANIMARCA . Terminati i sei episodi di Equinox, serie di origine danese targata Netflix e creata da Tea Lindeburg, cosa abbiamo visto realmente? Una tragica storia di violenza sulle donne che tragicamente si ripete in modo ciclico? Non proprio. La messa in scena di una metafisica con una legge superiore a spiegare il caos del mondo? Non esattamente....

VISIONI/TAGLIO BASSO

Il «paradiso» può attendere, Pixar e il senso della vita

USA. Sono gli scopi a definire l’esistenza o è la vita a determinare quali finalità perseguire? Una domanda semplice che in modo manicheo divide le persone in due categorie: quelle che rimandano l’appuntamento con la vita fintanto che non avranno trovato il proprio demone, e quelle che giorno dopo giorno stabiliscono...

VISIONI/APERTURA

Thriller delle anime nella Turchia di oggi

TURCHIA . I battiti del cuore aumentano e diminuiscono spesso per motivi insondabili, un’agitazione improvvisa o un cedimento altrettanto repentino a scuotere l’intero corpo. Non si riesce a razionalizzare, a dare una spiegazione, eppure dentro è accaduto qualcosa. E certamente esiste un legame con la realtà circostante,...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it