«È un film scritto come fosse una commedia con dolore, risate e le ombre dell’esistenza»

«Mi è stato offerto un regalo straordinario: poter da attore raccontare la storia di un attore che attraverso l’esercizio del suo mestiere, attraverso il proprio corpo, ha celebrato la vita stessa». Toni Servillo ha parlato così della propria interpretazione del celebre uomo di teatro Eduardo Scarpetta in...

«Le grotte, quasi come uno smarrimento temporale»

«Questo è un cinema che scorre in profondità, a volte però i fiumi carsici fuoriescono alla luce». Così Michelangelo Frammartino parla dell’accoglienza, per lui inaspettata, de Il buco al concorso della 78a Mostra del cinema di Venezia. Il regista e un gruppo di dodici speleologi si sono...

Il divenire del rock conquista lo schermo con il doc «Becoming Led Zeppelin»

Quante volte, negli ultimi anni, la critica musicale ha dichiarato la morte del rock? Sicuramente molte e forse anche a ragione, raramente nelle band attuali troviamo delle chitarre che abbiano qualcosa da dire e a livello di massa gli ascolti vanno sicuramente in altre direzioni. Tuttavia, una cosa è certa: quel torrente di...

Nell’incanto di «Hallelujah», i mille volti di Leonard Cohen

C’è qualcosa di misterioso nel modo in cui un libro, una canzone, un film si diffondono. La storia della cultura è fatta di appuntamenti mancati e clamorose riscoperte, di questa casistica fa senz’altro parte la ormai classica Hallelujah di Leonard Cohen. È proprio intorno al percorso non lineare della...

«L’era del nostro predominio è finita, ora bisogna vedere cosa lascerà dietro di sé»

«I soldati americani che sono stati in Afghanistan negli ultimi dieci giorni avranno dei ricordi che porteranno con sé per lungo tempo». Con queste parole Paul Schrader conclude la conferenza stampa di presentazione de Il collezionista di carte alla Mostra del cinema di Venezia. Un film che indaga il tema della colpa e...

«Un grido di battaglia», cercando le radici dell’Odin Teatret di Eugenio Barba

«Prima del ’68 c’era il teatro al singolare, dopo invece esistevano i teatri, al plurale». Così Eugenio Barba, fondatore dello storico gruppo Odin Teatret, ripercorre la vicenda di quel fenomeno a cui è stato dato il nome di «terzo teatro». È UNA STORIA dove si intrecciano i...

Paola Stella Minni, l’intimità della danza in un passo a due per esorcizzare la paura

«Volevamo esorcizzare alcune delle nostre paure più profonde, il filtro dell’ironia ci ha permesso di trasmettere contenuti importanti evitando di prenderci troppo sul serio». Con queste parole Paola Stella Minni - danzatrice bolognese legata al centro coreografico Le Pacifique di Grenoble, un passato da...

Francesco Marilungo, appunti per una dialettica del dominio

La diciannovesima edizione di Kilowatt Festival, rassegna teatrale che si svolge a Sansepolcro in provincia di Arezzo, è stata caratterizzata dalle sorprese. Innanzitutto quelle positive: una programmazione con numerosi nomi internazionali, il sapiente utilizzo dei luoghi cittadini come le piccole strade del centro per performance...

«Sei ancora tu», Chiara Caterina e lo sguardo che dà forma al corpo

La complessa ma affascinante sfida di trovare un’intersezione, o forse un terreno inesplorato dove il cinema e le arti sceniche si possano dare convegno, è al centro del cortometraggio di Chiara Caterina Sei ancora tu presentato alla Mostra internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro. È l’ultima tappa di un...

El Conde de Torrefiel, fare teatro sul confine per interrogare la realtà

«Il teatro senza conflitto non esiste, è un concetto molto antico che credo sarà sempre vero». Tanya Beyeler, metà della compagnia catalana El Conde de Torrefiel insieme a Pablo Gisbert, riporta all’antichità un linguaggio scenico che sembrerebbe invece scrutare in un futuro distopico. Nel...

Le Metamorfosi di Manuela Infante

Inizia domani il Festival di Santarcangelo, per dieci giorni nella cittadina romagnola ci sarà modo di approcciarsi al noto e all’ignoto per intercettare le epifanie e le sfide che il contemporaneo può offrirci nelle sue varie forme. Tra gli artisti internazionali presenti, la regista e drammaturga cilena Manuela...

Lenz, fare teatro come ricerca continua sui motivi dell’umano

Il nome del drammaturgo settecentesco Jakob Michael Reinhold Lenz può risultare a molti poco familiare. Frequentatore delle lezioni di Kant a Königsberg, presto abbandonate per diventare un seguace di Goethe, Lenz è ricordato soprattutto per il periodo della follia narrato nell’omonima novella di Büchner....

Tilda Swintontra i fantasmi di Pasolini, gli abiti e la memoria

L’abito come evocazione di un mondo, da percepire nella sua aura di unicità, per la preziosità di ciò che ha rappresentato e visto accadere intorno a sé; ma anche un’ode al travestimento, alle molteplici identità che un costume realizza nel mondo immaginifico del set. La performance Embodying...

«Ridire», la memoria delle parole che raccontano una vita

«Se le regole sono ferme, e non rispettano le nuove forme, e non rispettano i nuovi arrivi, tutti i pensieri veri sono i cattivi». Sono queste alcune tra le «parole a fare male», come recita il sottotitolo, dello spettacolo-concerto Ridire che ha debuttato al Campania Teatro Festival lunedì scorso. Un...

Civica, pubblico e gruppi esclusi dal confronto

Dall’8 giugno gli spettacoli previsti . I lavoratori lamentano le carenti condizioni di sicurezza e la mancata nomina del direttore generale, posizione vacante da febbraio del 2020. Una situazione piuttosto intricata e condizionata dagli schieramenti politici a proposito della quale anche il regista ed ex direttore del Teatro di...

Santarcangelo, per i cinquant’anni del festival uno spazio collettivo oltre il genere

«Questo festival ha una natura tentacolare, in trasformazione continua». Con queste parole i direttori artistici Daniela Nicolò e Enrico Casagrande, ovvero i Motus, hanno presentato il programma del festival di Santarcangelo che si svolgerà dall’8 al 18 luglio. Sarà l’ultimo atto della...

Divergenti, uno spazio solo trans per scrivere la storia alla prima persona

«Noi trans siamo migranti in tutti i sensi, migranti di genere e in genere verso un corpo più nostro, verso un paese più familiare, verso una terra meno ostile». Con questa frase veniva lanciata lo scorso novembre la decima edizione di Divergenti, festival cinematografico dedicato all’immaginario trans e...

Una scena per narrare i legami famigliari oltre la biologia

«Il titolo dell’appuntamento è ironico ma allo stesso tempo è un reale segno di gratitudine verso lo spettatore, che sceglie di tornare in uno spazio teatrale e nello specifico a Centrale Fies». Così Marco D’Agostin, autore e danzatore, presenta la rassegna Thank you for coming che si...

Martina Arduino, la tecnica con lei è divenuta emozione

«È stato un dono lavorare con lei pochi mesi fa e non avrei detto che potesse essere vicina alla fine, ricorderò sempre i suoi occhi veri e puri». Così Martina Arduino, danzatrice nata nel 1996, richiama i momenti condivisi con Carla Fracci durante le masterclass che la grande étoile ha offerto, lo...

Rapporti di classe. Le parole di chi ha il potere

Scavare alle origini del proprio dolore per scoprire un dolore ulteriore, individuale e sociale allo stesso tempo. È il percorso autobiografico che lo scrittore Édouard Louis, giovane talento francese, ha affidato al testo Chi ha ucciso mio padre. Il disprezzo provato dalla figura genitoriale nei confronti del figlio e della...



Pagina 6 di 9