Risultati per:

  • Autore: DAVIDE S. SAPIENZA
Modifica ricerca

COMMENTO

Foibe, il revisionismo storico forma della politica

ITALIAITALIA/BASOVIZZA (TRIESTE). Per settimane la classe politica italiana si è cimentata nell’uso politico della storia, misurato strumentalmente sulla torsione del passato ad uso pubblico del quotidiano e sulla caccia al «negazionista».Così alla fine le celebrazioni del Giorno del ricordo si sono addirittura concluse a Basovizza con le...

COMMENTO

Le foibe per dimenticare i crimini del fascismo

ITALIA. Sono collocati da tempo al centro del dibattito in Italia, e non solo, l’uso politico della storia, la formulazione di leggi memoriali ad hoc e il tema, già discusso in Parlamento, di una codificazione normativa.Codificazione che si proporrebbe di sanzionare giuridicamente veri o presunti «negazionisti»,...

COMMENTO

Servono a poco le retoriche del «mai più»

EUROPA. La Giornata della Memoria al tempo della crisi si rivela uno specchio che proietta un’immagine impietosa sulla dimensione del nostro presente e la distonia intercorrente tra la retorica celebrativa-istituzionale e «l’impatto del reale». Rappresenta in modo quasi implacabile una verifica storica della condotta delle...

COMMENTO

La faglia sociale che alimenta il razzismo

ITALIA. Per la prossima Giornata della Memoria la presidente dell’Unione comunità ebraiche italiane, Noemi di Segni, ha presentato un ricco programma di eventi. Al suo fianco il sottosegretario leghista alla presidenza del Cdm Giorgetti.Che si è detto «preoccupato» dall’aumento del fenomeno razzista in...

CULTURA/APERTURA

Come spiazzare le ombre brune

ITALIA/ROMA. Il riemergere di partiti e movimenti di estrema destra in Europa ed il convergere su di essi di porzioni consistenti di consenso popolare, sia empatico che elettorale, se da un lato ha configurato nella sfera pubblica un processo di «neocittadinanza» di istanze regressive quando non esplicitamente razziste, dall’altro ha...

CULTURA/APERTURA

Anomalie dell’eversione

GERMANIA/ITALIA. Segnate da un destino bellico comune fino all’8 settembre 1943 e poi diviso da lì al termine della guerra, l’Italia e la Repubblica Federale Tedesca si trovarono ad affrontare, nei loro peculiari status di nazioni sconfitte, il tornante degli anni 1968-1980. Lo fecero entro un quadro caratterizzato dalla transizione...

COMMENTO

Roma medaglia d’oro al valore militare

ITALIA/ROMA. Roma è medaglia d’oro al valor militare per la Guerra di Liberazione. Il decreto della Presidenza della Repubblica del 16 luglio 2018 ha conferito alla città la massima onorificenza, concludendo un lungo iter avviato dall’Anpi di Roma e dall’Anpi nazionale.È un riconoscimento storico. A 74 anni dalla...

REPORTAGE

Grida dalla città-prigione dei profughi rohingya

BANGLADESH/KUTUPALONG. Una lettiga improvvisata attraversa una fogna a cielo aperto. Due rifugiati Rohingya trasportano un’anziana sdraiata su un telo. Corrono verso il centro medico più vicino facendosi spazio tra macchine e tuc tuc. In certi punti del campo profughi di Kutupalong, raggiungere il punto di primo soccorso significa percorrere 4 km a...

REPORTAGE/TAGLIO MEDIO

LA STORIA PER LEGGE, OVVERO LARGHE INTESE DELLA MEMORIA

ITALIA. Se per la «seconda repubblica» quella delle larghe intese rappresenta una formula di governo recente la memoria condivisa, costruita da voti parlamentari bipartisan e benedetta dal Quirinale, si è configurata negli anni come paradigma consolidato. Tutte le date della memoria sono state stabilite a larga condivisione, evidenziando come i...

VISIONI/APERTURA

QUANDO GLBT SIGNIFICAVA SOVVERSIONE

GEMANIA/BERLINO. New York 1969. Muore Judy Garland e in Christopher Street viene assaltato dalla polizia un bar frequentato da lesbiche, gay e transessuali dando inizio a quella rivolta che segna la nascita del cosiddetto «movimento gay». A Berlino Rosa von Praunheim gira Nicht der Homosexuelle ist pervers, sondern die Situation in der lebt (Non è...

LAVORO/TAGLIO MEDIO

CROCETTA E LE PALE CITTADINI «BEFFATI» COME CON IL MUOS

ITALIA/PETROSINO (TRAPANI). Quarantotto pale eoliche, alte più di 150 metri, conficcate nel mare fra Marsala e Mazara del Vallo. È l'affare da mezzo miliardo di euro che da qualche mese minaccia le coste di Petrosino, comune di ottomila abitanti della provincia di Trapani, la cui economia è sostenuta da turismo, enogastronomia e agricoltura.Da mesi la popolazione e...

COMMUNITY/LETTERE

IL MANIFESTO DENTRO LA CELLA

ITALIA/VITERBO. Cari compagni del Manifesto, da due giorni ricevo il vostro bellissimo quotidiano orgogliosamente comunista, qui, nel carcere di Viterbo. Sono molto contento di avere informazioni diverse dalle solite notizie dei media convenzionali, per poter approfondire le mie conoscenze e accrescere la mia formazione politica.Il sistema carcerario è...

SOCIETÀ/TAGLIO BASSO

LA BATTAGLIA CONTRO I MULINI DI PETROSINO

ITALIA/PETROSINO (TRAPANI). A Petrosino, piccolo comune della provincia di Trapani, periferia estrema del paese, da settimane i cittadini lottano contro un parco eolico off-shore che rischia di far sparire per sempre la linea dell'orizzonte dalle loro spiagge.La faccenda è preoccupante: il comune non viene mai menzionato nella relazione di impatto ambientale della...

SOCIETÀ/TAGLIO MEDIO

AMIRA E LE ALTRE: «NON VOGLIAMO ESSERE INVISIBILI»

ITALIA/FERRARA. Non c'è luogo migliore della scuola per toccare con mano la distanza che divide il dibattito in corso sullo ius soli dalla realtà di migliaia di giovani privati del diritto a divenire cittadini. «Vogliamo gli stessi diritti! Lo dobbiamo urlare, dobbiamo lottare e soprattutto aver fiducia che tutto questo possa cambiare!». Così esordisce...

L'ULTIMA/APERTURA

L'ALTRO CALENDARIO

ITALIA. Nel 2011 con il suo «La Repubblica del dolore» Giovanni De Luna tentò di aprire una riflessione meno emotiva e più centrata sulla necessità del sapere rispetto alla nostra storia patria. Tuttavia il dibattito politico e pubblico in Italia ha continuato a limitarsi alla produzione di calendarizzazioni di date storiche del tutto prive,...

INCHIESTA/TAGLIO BASSO

MILLE NOMI ITALIANI IMPUNITI

ITALIA. Se la decisione della nuova giunta regionale del Lazio guidata da Zingaretti prova a restituire un minimo di dignità e di decenza alle istituzioni italiane, quello di Rodolfo Graziani non è certo l'unico caso di criminale di guerra italiano riabilitato dalla prassi politica della rimozione storica e dalla predisposizione dell'opinione...

COMMUNITY/COMMENTO

LA MEMORIA STORICA CHE NAPOLITANO LASCIA IN EREDITà

GERMANIA/ITALIA/SANT'ANNA DI STAZZEMA. L'abbraccio con il presidente tedesco Joachim Gauck di fronte al monumento in ricordo della strage di Sant'Anna di Stazzema del 12 agosto 1944 (560 vittime civili) chiude il settennato presidenziale di Giorgio Napolitano con un ultimo atto pubblico di conciliazione della memoria europea. Il gesto simbolico prova a restituire centralità...

L'INTERVISTA/INTERVISTA

C'è UN GIUDICE PER CEFALONIA

GRECIA/CEFALONIA/ITALIA. Si apre oggi a Roma il primo dibattimento in Italia sulla strage di Cefalonia del '43. Un risultato importante, a settant'anni di distanza. Arrivato grazie al lavoro di un procuratore militare, Marco De Paolis, che ha lavorato a La Spezia e Verona, e che ha ereditato a Roma dal suo predecessore, Antonino Intelisano, i fascicoli nascosti...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

SPARA SUI CIVILI CON BANDIERA BIANCA: «PATTEGGIA» 45 GIORNI

ISRAELE/TERRITORI. A distanza di oltre 3 anni, giustizia non è stata ancora fatta per la morte di Majeda e Raya Hajjaj, uno degli episodi più gravi dell'offensiva israeliana «Piombo fuso» contro la Striscia di Gaza (dicembre 2008-gennaio 2009). L'ennesimo colpo di spugna ha cancellato le responsabilità dei militari israeliani. L'offensiva di terra...

PRIMA/COMMENTO

SPEZZARE L'INCANTESIMO

EUROPA. La storia non si fa con i "se". L'economia invece ci incanta ogni giorno con i suoi "se". Esempio: se usciamo dall'euro, sarà una catastrofe senza ritorno. La storia, per fortuna, è un'altra cosa. Prendiamo la Svezia. Anche lì un cataclisma fu annunciato quando un referendum bocciò l'adozione dell'euro. L'economia...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it