Risultati per:

  • Autore: ANDREA PENNA
Modifica ricerca

VISIONI/TAGLIO BASSO

DUE SPETTACOLI SI ALTERNANO SUL TEMA DEL DESTINO

ITALIA/VENEZIA. Con uno sforzo produttivo raro per un teatro d'opera italiano, ma poco consueto anche per i grandi teatri europei, La Fenice di Venezia ha giocato d'anticipo inaugurando a fine ottobre la stagione 2012-13, che si incentra un po' dovunque sulla formidabile accoppiata del bicentenario Verdiano e Wagneriano. Nessun teatro aveva pensato...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

HANS WERNER HENZE, SOLITARIO SPERIMENTATORE

GERMANIA/DRESDA. Hans Werner Henze si è spento sabato scorso a Dresda, lontano dalla sua casa di Marino, alle porte di Roma. In morte si ribadisce dunque il dato della nascita (a Gutersloh in Vestalia, nel 1926), l'appartenenza alla nazione tedesca di uno fra i maggiori compositori del secondo Novecento, che tuttavia aveva saputo mutare quel destino,...

VISIONI/TAGLIO BASSO

L'AQUILA, PROVE DI RIPARTENZA CON L'AUDITORIUM. MA NON BASTA

ITALIA/L'AQUILA. Doveva essere una festa della musica e così è stato. Da domenica è aperta una nuova struttura per la musica all'Aquila, nel Parco del Castello. Nato su sollecitazione di Claudio Abbado, impegnatosi dopo il concerto a pochi mesi dal Sisma del 2009 a tornare a dirigere all'Aquila, l'auditorium in legno da 250 posti pensato da Renzo Piano,...

VISIONI/TAGLIO BASSO

LA FELIX AUSTRIA DI ABBADO TRA MAHLER E BEETHOVEN

AUSTRIA/VIENNA. Non hanno deluso le aspettative, i due concerti che hanno aperto nella seconda metà di settembre nella capitale austriaca la fortunata tournée dell'Orchestra del Festival di Lucerna, guidata da Claudio Abbado, protagonista anche della speciale chiusura ferrarese, data aggiunta come segno di partecipazione al dramma del recente terremoto....

VISIONI/TAGLIO MEDIO

WIENER, QUELLE GIOIE VIENNESI IN SVIZZERA

SVIZZERA/LUCERNA. I protagonisti sono stati senza dubbio loro, i musicisti della Filarmonica di Vienna, che hanno concluso con tre grandi concerti il lungo cammino estivo del Festival di Lucerna. E quanto conti la personalità - oltre alla qualità assoluta - di un'orchestra lo hanno rimarcato le differenze fra le prime due serate. Giovedì Vladimir Jurowski...

VISIONI/INTERVISTA

«IN GIRO PER IL MONDO SUONANDO RACHMANINOV»

ITALIA/ROMA. Tecnica sbalorditiva, precisione infallibile e soprattutto neppure il minimo segno di sforzo nella ricerca continua di svelare i segreti della partitura dal suo interno, aggredendola, smontandola come un perfetto, furioso orologiaio. Daniil Trifonov, classe 1991, premio Ciakovski a Mosca lo scorso anno, ha aperto il 6 setttembre, con due...

VISIONI/APERTURA

SE BRUSCHINO GIOCA A ROSSINI LAND

ITALIA/PESARO. «Com'è difficile esser felici» mormora Giorgetta nel Tabarro di Puccini. «Com'è difficile recitare Rossini» si potrebbe parafrasare, dopo l'andata in scena al Teatro Rossini del terzo allestimento, in ordine di debutto, del Rossini Opera Festival di Pesaro. Aprendo un percorso che merita di essere approfondito in futuro, il Rof ha...

VISIONI/INTERVISTA

«ALLO SFERISTERIO VORREI LA FEBBRE DELL'OPERA»

ITALIA/MACERATA. Una bellissima arena all'aperto, tre titoli di grande repertorio: La Traviata, La Bohème, Carmen, dal 20 luglio al 12 agosto. La stagione numero 48 dello Sferisterio di Macerata a un primo sguardo sembra in linea con tanti spettacoli estivi dell'epoca della crisi: prezzi contenuti, opere famose, sperando che il pubblico affolli le...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

L'ALEKSANDR NEVSKIJ RICORDANDO EJZENSTEJN

ITALIA/ROMA. Per il secondo anno l'Opera di Roma tenta un forte rinnovamento della stagione estiva, con l'idea di trasformare la stagione di Caracalla in un vero festival, non solo spettacolare appendice turistica, magari a scartamento qualitativo ridotto. Accanto ai titoli operistici, con il ritorno di Norma, e al balletto, con nomi e titoli di...

VISIONI/INTERVISTA

L'OPERA NON APPARTIENE AI MUSEI, MA ALLA VITA

ITALIA/ROMA. Dopo il Macbeth inaugurale, l'Opera di Roma torna a affidarsi a Shakespeare, con A Midsummer's Night Dream di Benjamin Britten, che vede la prima questa sera. Sul podio James Conlon, mentre la regia è affidata allo scozzese Paul Curran, che ama lavorare in Italia e sa coniugare fantasia sbrigliata, capacità tecniche e mestiere saldissimo...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

RICCARDO MUTI «DOMINA» GLI ACUTI DI ATTILA

ITALIA/ROMA. Non c'è opera verdiana che non trattenga segni di una evoluzione formidabile, durata l'intero arco della parabola del compositore di Busseto. Attila ( Venezia, Teatro La Fenice 1846) si pone come peculiare opera-cerniera, che già nel carattere eponimo, figura storicamente assurta a simbolo della distruzione di civiltà, qui presentata come...

VISIONI/INTERVISTA

«TAGLIARE LA CULTURA SIGNIFICA UCCIDERE IL PROPRIO FUTURO»

ITALIA/ROMA. È probabile che, incontrando Lisa Batiashvili per strada a passeggio con i suoi due bambini, si farebbe fatica a far combaciare l'immagine di questa trentaduenne dagli occhi e capelli color miele con quella della solista tenace, furiosa che in martirizza il suo Stradivari per restituire ogni piega musicale del Primo Concerto di Sostakovic...

VISIONI/INTERVISTA

«L'OPERA? È UNO SPECCHIO DEFORMANTE DELLA NATURA»

ITALIA/ROMA. In pochi anni Thomas Adès è diventato non soltanto una figura di primo piano nel campo della musica contemporanea, ma un vero e proprio araldo della nuova musica e della cultura britannica nel mondo. Compositore, direttore e pianista, Adès, appena quarantunenne, calca la scena da un tempo sufficiente a farlo definire quasi un veterano. In...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

LA MUSICA ABBATTE I MURI

FRANCIA/PARIGI. All'inizio di marzo la Salle Pleyel non aveva ancora inserito il concerto nel sito internet, nonostante ci fosse stato il lancio di stampa. Normale prudenza, viste le tante implicazioni extra-artistiche in gioco per l'occasione. Poi l'orchestra Unhasu è arrivata a Parigi, ha iniziato le prove e mercoledì 14 marzo per la prima volta dopo...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

L'INNO ALLA REDENZIONE PER ORCHESTRA E CORO

ITALIA/ROMA. Non è stato semplice il cammino romano del Libro dei sette sigilli (Das Buch mit sieben Siegeln), oratorio per coro, soli e orchestra di Franz Schmidt (1874-1939), approdato per la prima volta nei concerti dell'Accademia di Santa Cecilia. Al cambio di direttore, con Leopold Hager che ha sostituito l'inizialmente previsto Fabio Luisi,...

VISIONI/APERTURA

SE FAUST INCONTRA HITLER FRA SVASTICHE E PASSIONI

ITALIA/PALERMO. Una delle questioni più dibattute a proposito della Damnation de Faust di Hector Berlioz, accanto alla più generale domanda sulla reale appartenenza della composizione al genere operistico, riguarda la definizione del protagonista della vicenda. Dopo una gestazione lunga e frammentata, la versione conclusiva della non-opera assegna senza...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

ASCOLTANDO UN PICCANTE VOLTAIRE...

ITALIA/ROMA. «Ci sono domande?» Con questo provocatorio interrogativo si chiude Candide di Leonard Bernstein e a ogni suo ritorno sulle scene si rinnova l'annosa questione se si tratti di un'opera, di un'operetta o di un musical. Ogni allestimento fa storia a sé, avendo poi il lavoro di Bernstein una vicenda di versioni e correzioni bastante a...

VISIONI/INTERVISTA

L'UMANITà RITROVATA. IL MISTERO DEL MESSIAH DI HANDEL

ITALIA/ROMA. Tradizione consolidata nei paesi anglosassoni, specie nel periodo natalizio, l'esecuzione del Messiah di Handel continua a presentarsi come occasione sporadica nelle nostre sale da concerto, accolta sempre con successo misto a sorpresa. Anche i concerti presentati dall'Accademia di Santa Cecilia, serie aperta sabato con un partecipazione...

VISIONI/APERTURA

CRIMINI, STREGHE, TINTE CUPE, IL BRIVIDO NOTTURNO DEL POTERE

ITALIA/ROMA. Ogni ritorno sulla scena del Macbeth di Verdi rinnova ogni sorta di considerazioni sull'attualità di un'opera incentrata sui temi del destino, della sete di potere e degli abomini cui essa può condurre l'uomo. Dall'ineluttabilità del fato sembra partire anche il regista Peter Stein, con uno spettacolo pensato originariamente per i grandi...

VISIONI/INTERVISTA

«IL BAROCCO IN ITALIA? È POCO CONSIDERATO»

ITALIA/ROMA. Sicuramente Christophe Rousset è il direttore barocco del momento, almeno in Italia, visto che domani sbarca a Roma con il concerto-ritratto su Farinelli (con il mezzosoprano Ann Hallenberg ), a pochi giorni da debutto con Il Marito disperato di Cimarosa al Teatrino di corte del Palazzo Reale di Napoli (dal 6 dicembre, per la stagione del...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it