Orbán riesce a forzare il blocco verso la «democrazia illiberale»

Vista dai Balcani, la nomina di László Trócsányi a commissario europeo per l’allargamento ha il sapore di un’amara beffa. Non solo amara, ma anche preoccupante. L’ex ministro della Giustizia ungherese nei governi Orbán III e IV è infatti uno dei principali artefici dello...

Una genealogia sovversiva e incarnata

«Il mio materiale di lavoro è la storia, passato e presente. Perché cerco sempre di estrarre il concetto, la formulazione intelligibile». Filosofa e storica del pensiero femminista, Geneviève Fraisse attualmente è direttrice di ricerca presso il Centre National de la Recherche Scientifique di...

Lunìk Ix, il ghetto che non esiste

Per gli abitanti di Košice, Lunìk IX semplicemente non esiste. O meglio, non esiste più da almeno trent’anni. Prima era un quartiere come tanti altri. Palazzoni popolari destinati a operai e impiegati pubblici. Rom o slovacchi, non importava. Il comunismo aveva bisogno di proletari, non di etnie. Quando il mondo...

Il premio «Alassio Centolibri» compie 25 anni

Compie 25 anni il premio «Alassio Centolibri - Un autore per l’Europa» ma la vincitrice è una autrice, ovvero Nadia Terranova che con «Addio fantasmi» si aggiudica il plauso della giuria composta da italianisti europei che lavorano in università e centri di ricerca esteri (dalla Francia con...

Alice Rowlands, se l’adolescenza fluttua tra meraviglia e terrore

Nell'etimo della parola sospensione risuona il significato di «elevarsi dalla terra». Nell'uso comune, stare in sospensione segna l'incertezza, terra di mezzo dell'indecisione. È però in quell'elevarsi dal dato dell'esistenza materica che, andando a stanare qualche ulteriore indizio, si scopre che la sospensione...

Michele ed Elsa, lungo i bordi della memoria inceppata

Visitare la dimenticanza, nella sua stoffa umbratile e usurata, consiste nel sondare territori che al silenzio preferiscono il livido colore delle parole. È un lessico che si connette a energie sottili dell’esistente quello che Savina Dolores Massa utilizza nel suo ultimo romanzo A un garofano fuggito fu dato il mio nome (Il...

Il premier del Kosovo si dimette e all’Aja torna «Rambo», ma tace

Si è avvalso della facoltà di non rispondere il premier dimissionario del Kosovo Ramush Haradinaj, ascoltato ieri in veste di sospettato dai giudici del Tribunale speciale per i crimini di guerra commessi dall'Uck (Esercito di liberazione del Kosovo) durante e dopo la guerra in Kosovo. Un dejà vu per...

Bosnia, migranti ammassati nell’ex discarica

Una lunga colonna di uomini costretti a camminare per chilometri scortati dalla polizia. Nei giorni scorsi si è visto anche questo a Bihac, cittadina bosniaca del cantone Una-Sana al confine con la Croazia, il più colpito dalla crisi dei migranti che attraversa il Paese da un anno e mezzo. I profughi sono stati portati a...

«Dipingerò di te la terra», di Riccardo Sanna

Il librino di Riccardo Sanna, «Dipingerò di te la terra» (edito da Ensemble, pp. 40, euro 12) è un breve e trafitto percorso verso la conoscenza di sé in cui la forma scelta è quella della prosa poetica. Il vagolare di Sanna, tra icone assurte a interlocuzioni preziose (per esempio Alda Merini o...

Lubiana gela Salvini: «Qui non c’è nessuna emergenza migranti»

È lungo il confine più tormentato della Storia d'Italia che Matteo Salvini lancia la sua ultima offensiva. Il confine è quello tra Italia e Slovenia, uno dei frutti avvelenati di una guerra voluta dai fascisti che sembrava ormai una linea invisibile dopo l'ingresso di Lubiana nell'area Schengen. L'offensiva è...

Albania al voto amministrativo col trucco e vince di nuovo Rama

Tanto tuonò che alla fine non piovve. Così si potrebbe riassumere la tornata elettorale di domenica scorsa in Albania dove tre milioni e mezzo di elettori sono stati chiamati alle urne per il rinnovo di 61 amministrazioni comunali. Le minacce di impedire il regolare svolgimento delle elezioni da parte dell’opposizione,...

Tra i licheni di Giulia e Annalisa, sorelle in fuga dalla incuria

Dopo l’esordio di Chiara cantante e altre capraie. Saga di donne strette tra le montagne e il cielo (Pentàgora, 2017), Doris Femminis dà alle stampe il suo secondo romanzo. Fuori per sempre (Marcos y Marcos, pp. 348, euro 18), conferma l’originalità letteraria della scrittrice ticinese a cui si...

Vucjak, settecento profughi trasferiti in una discarica. Ignorati tutti gli appelli

Una vecchia discarica coperta da terra e sterpaglie, vicina a un’area minata. È qui, a Vucjak, ai piedi del monte Pljesevica al confine tra Bosnia e Croazia, che sono stati trasferiti 700 migranti negli ultimi tre giorni. Una zona «assolutamente inadeguata per ospitare delle persone» sostengono le Nazioni Unite...

Nella traiettoria ostinata della imperfezione di sé

Dalla «vita frale» dantesca alla «povera foglia frale» di leoperdiana memoria, il senso della fragilità, sia pure nella sua forma contratta, viene a depositarsi in molti modi nella rappresentazione e storia delle idee. Con la stessa radice di «frangere», che tuttavia situa il proprio significato...

Vita e Virginia, nel cuore delle parole

«I colori sono il blu delle genziane, il rosso corallo delle androsaci, il verde dei laghi, il giallo dei papaveri che si incontra quando si sale fino alle nevi perenni, ci si vergogna del coraggio che hanno nello sfidare il ghiacciaio e la tempesta, nelle orecchie le zuffe dei torrenti e nel naso il profumo dei pini». Scrivi...

La voracità degli infelici

Giornalista tra i più affermati del Regno Unito, Matt Haig (44 anni) è consapevole di essere stato apprezzato anche come scrittore. Quando nel 2005 venne pubblicato Il patto dei Labrador che narrava la vicenda intricata di una famiglia attraverso il punto di vista del cane di casa, aveva già in progetto di proseguire...

Sasha Marianna Salzmann, i corpi e la memoria del trauma

«Come una spirale in cerchi infiniti, il tempo corre e le esperienze e le prospettive di chi lo attraversa si sovrappongono per contraddirsi a vicenda». Memoria e dimenticanza sono gli elementi mobili e irregolari che Sasha Marianna Salzmann mette in scena nel suo Fuori di sé, (Marsilio, traduzione dal tedesco di Fabio...

Vince il candidato socialdemocratico, la Nato è sempre più vicina

Avrà un bel daffare Stevo Pendarovski, appena si insedierà alla presidenza della Macedonia del Nord. Una pila di decreti legge aspetta da mesi di essere firmata. Il suo predecessore, Gjorge Ivanov, aveva rifiutato di farlo. Motivo: la carta intestata reca il nome della discordia, quello con cui è stato ribattezzato lo...

Serbia-Kosovo, lo scambio etnico impossibile

Come un’orchestra in cui ogni elemento segue il proprio spartito. Così il mini vertice dei Balcani co-presieduto a Berlino dalla cancelliera tedesca Angela Merkel e dal presidente francese Emmanuel Macron, non ha fatto altro che generare una cacofonia di suoni discordanti. Il summit cui hanno partecipato i leader degli Stati...

Anais e un popolo di indesiderabili

«Sono un esperimento. Lo sono da sempre. È una certezza, un’impudenza, un fatto». Mentre percorre il lungo viale che la porterà a destinazione, Anais Hendricks sa che i suoi quindici anni sono il prodotto reiterato di ingiustizie e violenze. Indesiderata, dalle famiglie con cui le è capitato di...



Pagina 6 di 50