Iran, ovvero la costruzione del nemico

Come si costruisce un nemico? La narrativa che si vuole fa passare è che Teheran è una minaccia e gli Stati Uniti, con i loro alleati, Israele e Arabia Saudita, difendono, oltre al petrolio, il mondo libero. Come ai tempi in cui gli Usa montarono l’Operazione Aiace, il colpo di stato in Iran del ‘53 contro...

La corruzione, fabbrica di antipolitica

Le tangenti sulle opere pubbliche, le mazzette che passano di mano in mano in ascensore, il voto di scambio politico mafioso con il colletto bianco nel caso Siri, gli amministratori accusati di truffare i concorsi nella sanità come in Umbria, fino al sospetto di infiltrazioni criminali nella ricostruzione del ponte Morandi. E ieri...

Duces in fundo

«Il decreto sicurezza di Salvini non si discute». A Palermo docente punita con la sospensione senza stipendio su pressione della sottosegretaria leghista all’istruzione. È accusata di non aver controllato un video degli alunni sulle leggi razziali nel Giorno della memoria. Dopo la rimozione degli striscioni dai...

Tra bufale e software spia, sicuri di WhatsApp?

Ci sono due notizie che riguardano WhatsApp questa settimana. La prima è che l’azienda di proprietà di Facebook ha rilevato una falla di sicurezza nel suo software che permette di rubarci i dati con una semplice telefonata. La seconda è che Aavaz, network mondiale di attivisti, ha chiesto a tutti di trasformarci...

LE LETTERE

Anch’io rompoGentile direttore, dopo aver letto il suo editoriale di oggi, ho deciso di aderire alla campagna «io rompo.it» del Manifesto, sottoscrivendo un abbonamento digitale del suo giornale. Pur non condividendo alcune delle battaglie che con coerenza e convinzione portate avanti da decenni, riconosco il valore e...

Sul quotidiano, titoli e sommari

A scuola abbiamo studiato il giornale quotidiano. Mi spiegate quello che avete capito e ricordate?«L’articolo non bisogna scriverlo in prima persona ma in terza persona». «Bisogna scrivere l’articolo normale, ma non il titolo. Il titolo è più grande». «Sopra al titolo...

Ackermann centra il bis, sul Giro nubi gonfie di pioggia e di sospetti

Ci si lascia alle spalle l’agro romano e ci si avvia verso quel poco di Sud che il Giro ci riserva, nel breve tragitto (150 km) di questa quinta tappa da Frascati a Terracina. A casa Carapaz si sarà festeggiato ieri, quattro mura basse che si aprono su un prato e un cielo infiniti ai bordi della parrocchia andina di El...

Un eroico piccolo. Garavelli a Londra

È nato ieri a Londra alle 17.07 Ethan Alessandro Garavelli, primo figlio del nostro amico Stefano e di Karin Cantarella. Proprio mentre il papà dava gli ultimi ritocchi al sito «iorompo.it», il piccolo Ethan ha fatto capolino tra mattoni che già volavano da tutte le parti. Il primo muro da abbattere...

Ritratti di donna in un interno familiare

«Un film in famiglia, sulla famiglia» - così il regista colombiano Franco Lolli definisce il suo Litigante, il film d’apertura della cinquantottesima edizione della Semaine de la Critique al Festival di Cannes. Sul palco con Lolli - che proprio alla Semaine aveva esordito nel 2014 con Gente de bien -...

Dietro lo sguardo triste di Kriss, adolescenze inquiete in Texas

Insieme al film d’inaugurazione, il canadese La Femme de Mon Frere, la prima giornata della sezione Un Certain Regard ha visto la proiezione di Bull, esordio al lungometraggio della quarantunenne californiana Annie Silverstein, e un ritorno a Cannes dove era stata, e aveva vinto, nel 2014, con il cortometraggio, Skunk. Anche in Bull...

Un uomo e il suo doppio, il remix di generi di Dupieux

Per Quentin Dupieux tutti i suoi film sono degli incubi. O delle ossessioni. Più conosciuto come Mr.Oizo, autore di quel Flat Beat che alla fine degli anni Novanta diventa un successo mondiale, Dupieux diviene allora uno dei protagonisti del French Touch, musicista e autore di videoclip col gusto però di esplorare altri...

Tra i palazzoni delle banlieu quotidiani riti di sopravvivenza

Fa un certo effetto vedere il Festival che si definisce il «cuore del cinema nel mondo» inaugurare la sua nuova edizione con uno spettacolo che sembra invece celebrare la cerimonia funebre di sé stesso e del cinema. Invocando la sala e la sua importanza come in un mantra – con espliciti attacchi ai colossi dello...

Zombie o non zombie, storie dal curioso destino sullo schermo illuminato

I morti non muoiono: il settantaduesimo festival di Cannes ha srotolato il tappeto con un titolo che sa di Trono di spade. È vero che da sempre il cinema è l’arte di esseri né vivi né morti, impressi per sempre come ectoplasmi sulla celluloide. Il destino di ogni cineasta è dunque di creare dei non...

Momenti di sospensione di sé in un Brasile spirituale e carnale

Il titolo di questo romanzo di esordio di Francesca Rosso Non più, non ancora (Golem edizioni, pp. 200, euro 16) rimanda a quel tempo che arriva nella vita di ognuno, in cui alcune colonne portanti sgretolandosi sono diventate solo macerie del passato, mentre quelle su cui si fonderà il nuovo presente sono ancora in...

Al Macro, «Il sangue delle donne»

Domani, alle ore 18, al Macro di Roma, un incontro sul libro «Il sangue delle donne. Tracce di rosso sul panno bianco», a cura di Manuela De Leonardis (Postmedia Books), che sarà presente con Maria Cristina Gasperini, antropologa e alcune artiste del progetto (da Tomaso Binga a Lea Contestabile, Simona Filippini, Elly...

«L’indifferenza sembra perbene. Ma uccide proprio come l’odio»

Tre cadaveri di sconosciuti trovati sulla spiaggia e la vita nell’isola sembra destinata a mutare per sempre. Richiamando più o meno esplicitamente le tragedie dei migranti nel Mediterraneo, Philippe Claudel indaga in L’Arcipelago del cane (Ponte alle Grazie, pp. 204, euro 16,00) i sentimenti tristi di questi anni di...

È «Semi» il tema della rassegna di quest’anno

Deborah Blum è una giornalista scientifica statunitense e ha vinto il premio Pulitzer nel 1992 per un reportage sul conflitto tra ricercatori e movimenti animalisti. Scrive per la rivista «Wired» e per il «New York Times». Nel suo ultimo libro «The Poison Squad», la squadra dei veleni, racconta...

La storia incredibile dei cibi «falsificati»

Ciò che mi interessa di più è l’invenzione della sicurezza alimentare – da quando abbiamo iniziato a prestare attenzione agli additivi chimici e alla qualità degli ingredienti – e il modo in cui è cambiata la nostra idea di «cibo salutare». La storia che racconto riguarda in...

La «Forza delle donne Wayúu» contro la maxi miniera di carbone

Angélica Ortiz è un'attivista colombiana del Movimento Fuerza de Mujeres Wayúu. Proviene dalla Guajira, regione settentrionale della Colombia, dove è attiva una delle più grandi miniere di carbone a cielo aperto del mondo, quella del Cerrejon (69mila ettari). Proprio dal Cerrejon, gestita da Glencore,...

Attivisti assediati nell’ambasciata di Washington

È stato definito come «una metafora perfetta» dell'aggressione contro il governo Maduro l'assedio tuttora in corso all'ambasciata venezuelana a Washington, difesa da un gruppo di attivisti statunitensi - con l'autorizzazione del governo bolivariano - contro il tentativo del rappresentante di Juan Guaidó Carlos...