Non si sequestra l'ostinazione alla libertà

Liberté, liberté! È in fondo in questo coro, ritmato da quarantanove profughi e migranti al momento di sbarcare a Lampedusa martedì scorso, che si può cogliere il significato più profondo di quel che è avvenuto in questi giorni attorno alla “Mare Jonio”.La nave di...

Eroi per caso

Il ragazzino-eroe che salva i compagni dal folle criminale del bus di Crema non salva il governo dall’ipocrisia. Di Maio e Salvini ora fanno a gara per concedergli la cittadinanza italiana, ma il clima di odio alimentato dalla Lega contro i migranti non si spegne con una medaglia PAGINA 7

L'arma letale per sviluppo e uguaglianza

La flat tax, un’aliquota unica per la tassazione del reddito – come c’era in Italia 100 anni fa - è un provvedimento neo-liberista, screditato dai fatti e senza giustificazione economica. Nei desiderata dei proponenti, la flat tax dovrebbe ridurre la pressione fiscale e, contemporaneamente, il debito pubblico...

Aiutiamo Wikipedia contro i monopoli del copyright

C’è un altro modo di contestare la direttiva sul copyright prossima ventura e la schiavitù volontaria dei social network, finanziando Wikipedia, il più grande progetto collaborativo al mondo basato sul copyleft, il permesso d’autore. I contenuti di Wikipedia sono tutelati dalle licenze Creative Commons,...

Usiamo il reddito, può ridurre orario e disoccupazione

Il reddito di cittadinanza costituirà un’importante misura sociale “anti-povertà”, ma anche un impegno finanziario molto pesante per il bilancio statale, e da più parti è quindi giunta la domanda se non sarebbe meglio cercare di eliminare la povertà abolendo anzitutto la disoccupazione,...

Il primo mattone è l'uguaglianza

Il primo mattone per riedificare una prospettiva di sinistra non può che essere l’uguaglianza, ma non uno striminzito concetto economico, ma una tempesta rigeneratrice che sconvolge e rianima tutta la società. L’uguaglianza non deve essere una punizione o una sorta di vessazione per chi ha molto, tipo una tassa...

La «grammatica» partigiana di Tina Costa

Tina Costa è scomparsa ieri a 94 anni. È stata una donna che ha scelto ed è stata partigiana lungo tutto il corso della sua vita. Nata nel 1925, anno terzo della dittatura fascista, faceva parte di quella generazione che nelle intenzioni di Mussolini sarebbe stata allevata al «culto del littorio»...

Sulla consegna delle pagelle

Cosa vi hanno detto i vostri genitori delle schede di valutazione del primo quadrimestre che abbiamo consegnato ieri? «A me ha detto che sono stato bravissimo, mia mamma. Invece mio papà ha detto che mi devo impegnare di più in matematica». «Hanno detto che va bene, abbastanza bene. Ma devo stare più...

Prove di sentimento in una storia d’amore da ricordare

Con una sapiente tessitura si intreccia il vissuto di una coppia, rievocando il passato ora dell’uno ora dell’altro senza far ricorso al flashback ma rendendo presente il passato, anzi più evidente dello stesso presente, perché in grado di infliggere sofferenze e offuscare nascenti emozioni.LUI (Luca Marinelli)...

Il detective Luther si aggira inquieto in una vivida Londra

Arrivata nei giorni scorsi - un po’ alla chetichella - su Netflix la quinta stagione della serie crime britannica. un vero cult del genere, prodotta dalla Bbc. Creata, scritta da Neil Cross, sceneggiatore inglese (Doctor Who, Hard Sun) si muove con abilità sul terreno scivoloso degli omicidi efferati, odiosi serial killer,...

Padre e figlia «on the road», il miraggio di un’umanità semplice

Dafne ha i capelli rosso porpora e la erre moscia. Ama vestire colori accesi e le piacerebbe vivere nel Rinascimento, magari a corte di una regina. Ha trentacinque anni e la sindrome di Down, condizione che non le impedisce di vivere una vita piena e serena assieme ai genitori Luigi e Maria. Dafne ama ballare, stare con la gente, ma...

16 agosto 1819, una sconfitta come lezione di democrazia

Con una straordinaria visione di massa il regista mette in scena l’antefatto e la conclusione di un episodio poco conosciuto perfino in Inghilterra della storia inglese, il massacro di Manchester del 16 agosto 1819 che prese il nome di Peterloo alludendo al luogo dove avvenne (St. Peter’s Field) e alla battaglia di Waterloo...

«Le village», la lotta di genere e di classe nel racconto della realtà

Nella piccola panetteria dietro a Place de la Republique, al pomeriggio piena di bimbetti che escono da scuola, un cartello informa che il sabato non verrà garantita l'apertura a causa delle manifestazioni dei Gilets Jaunes. A chi le chiede cosa ne pensa, la giovane panettiera alza le spalle ridendo davanti al figlio che si...

Dentro quelle vite mediorientali «appese a un filo»

Resta poco alla collettività della Siria, dello Yemen, dell’Iraq, oltre alla memoria fotografica di giornalisti e videomaker. Volti, città, dettagli di luoghi distrutti che solo l’immagine impressa può preservare dal tempo e dalla distruzione umana. «Parlai delle mie diapositive a due fotografi...

Ezeulu, sciamano che combattela catastrofe colonialista

In attesa che sorga la luna nuova «magra come un orfano nutrito malvolentieri da una matrigna crudele», Ezeulu, sommo sacerdote dal potere illimitato sul corso delle stagioni, dei raccolti e sugli abitanti di Ulmuaro mangia igname senza olio di palma nella sua capanna di terra rossa e non lo condivide con nessuno. Così...

Abel alla scienziata Karen Keskulla Uhlenbeck

La matematica statunitense Karen Keskulla Uhlenbeck (1942) ha vinto il Premio Abel, prima donna a raggiungere questo prestigioso obiettivo da quando viene assegnato il premio (2003). Riceverà 6 milioni di corone norvegesi, ossia circa 700 mila dollari, per, come si legge nella motivazione dell’Accademia norvegese delle...

Dalla Transilvania alle periferie dell’isolamento morale

Ungherese di Transilvania, lo scrittore Ádám Bodor è nato a Cluj (Kolozsvár in ungherese) nel 1936 da una famiglia di origini ungheresi e armene. È vissuto in Romania fino al 1982 per poi trasferirsi a Budapest, dove tuttora vive e lavora. Condannato nel 1953 per «cospirazione contro lo Stato e...

Bachelet (Onu):«Strage di attivistiè un’emergenza»

L'Alto commissario per i diritti umani delle Nazioni unite, Michelle Bachelet, lancia l’allarme per gli omicidi di difensori dei diritti umani e leader sociali in Colombia. Nel 2018 l’Onu ha documentato 110 casi, di cui un quarto vedono vittime indigeni o afro-colombiani. E quest’anno i morti sono già 27. La...

Se è buono per Trump è buono per Bolsonaro

Una valanga di critiche si è abbattuta su Jair Bolsonaro al termine della sua visita di tre giorni a Washington, dove, più che il «Trump dei Tropici», è sembrato il fedele vassallo dell'idolatrato presidente degli Stati uniti. Una subalternità, quella di cui ha dato prova il suo governo, che ha...

Il pane c’è, ma c’è anche la brioche. Quello che manca è l’editto di Maduro

Panetteria-bar-pasticceria Flor de Socorro, avenida Socorro. Nelle vetrinette una rassegna di paste secche, pani dolci acemitas, pan andino, cachitas (calzoni ripieni di prosciutto o formaggio): «Senta ma è vero quello che scrivono certi giornali in Europa: il presidente Maduro ha firmato un decreto che vieta di fare i...



Pagina 5 di 50