Risultati per:

  • Autore: FRANCESCO VIGNARCA*
Modifica ricerca

VISIONI/APERTURA

Palco del fronte, un gesto politico

RUSSIA/UCRAINA. Critico musicale per un giorno, fu Stalin in persona a stroncare sulla Pravda del 28 gennaio 1936 la Lady Macbeth di Šostakovic. Il caos anziché la musica, titolava l’anonimo recensore: bandita l’opera, «inadatta al popolo sovietico», al dittatore restava il terrore di morire avvelenato come il re...

VISIONI/APERTURA

Nocenzi: «Scommettiamo ancora sulla musica»

ITALIA. È una strana forma di recessione quella che nell’ottobre del ‘76 sta per risucchiare il rock progressive. A contare le uscite di quell’anno lo si direbbe in ottima salute, ma qualcosa inizia a cedere, sotto i colpi congiunti del punk - che lo condanna come capriccio borghese e manierista - e della disco music, che...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Ritorno a casa per i Rhcp e John Frusciante

USA. A un certo punto, fine anni Ottanta, cominciarono a diffondersi quei video didattici del tipo «Suonare nello stile di», i cui esiti migliori applicavano istintivamente al rock ciò che in linguistica si chiama pertinenza, sviscerando suoni distintivi, tecniche strumentali e signature lick. I Red Hot Chili Peppers lo...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Santiago, Italia. Inti Illimani e una tradizione in costante movimento

CILE/ITALIA/FIRENZE. «Speravamo di tornare in Italia e fare semplicemente musica, senza le pressioni delle circostanze incombenti», dice Jorge Coulón, storico portavoce del gruppo cileno reduce da un tour che l’ha portato nei giorni scorsi in Italia. Il ritorno nel nostro paese, procrastinato dalla pandemia, trova ora un contesto che...

VISIONI/APERTURA

Il mondo non avrà nostalgia degli umani, parola di Placebo

GB. Non potevamo certo chiederla a Brian Molko, l’iniezione di ottimismo di cui avremmo bisogno. L’umore è chiaro sin dalla copertina, affollata di idrozoi arenati sulla spiaggia californiana di Glass Beach: se c’è una visione di fondo in Never Let Me Go, ottavo album dei Placebo, è quella di un...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Addio Taylor Hawkins, angelico batterista dell’ultima emanazione rock

USA. A rileggerle oggi, certe pagine di The Storyteller, autobiografia di Dave Grohl pubblicata pochi mesi fa, sembrano scritte apposta per un epitaffio in pieno stile rock: «Io e Taylor eravamo come Beavis e Butthead, come “Scemo e più scemo”. Un vortice iperattivo che, ovunque andasse, portava nell’aria fumo di...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Bowie secondo Kent, un atlante fotografico

GB/ITALIA/MILANO. Dopo la policromia glam, il biennio americano di David Bowie si era tinto di un bianco sempre più spettrale, culminando nelle visioni dell’eburneo Thin White Duke, tra deliri esoterico-nazisti e fiumi di polveri, anch’esse bianche. «Ero completamente impazzito», avrebbe dichiarato tempo dopo, ripensando a...

COMMENTO

I combattimenti sul corpo delle popolazioni

UCRAINA/RUSSIA. Chi ha seguito il corso delle guerre che negli ultimi dieci anni si sono combattute in Siria, lungo la sanguinosa parabola che dalla militarizzazione dello scontro politico ha visto arrivare il Califfato, l’intervento russo e le invasioni turche, non si stupisce di vedere Putin agire in Ucraina ben oltre quanto potrebbe suggerire lo...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Live in Tel Aviv: il Concerto grosso di Alan Parsons

GB. Nel recente Get Back di Peter Jackson lo abbiamo rivisto ventunenne tecnico del suono, sul tetto di Savile Row per l’addio dei Beatles. Da allora Alan Parsons non ha mai smesso di alternarsi tra studi e palchi. E proprio sul palco lo ritroviamo nella sua nuova uscita, a qualche mese di distanza da The NeverEnding Show: Live In The...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Antifascismo, libertà e ragione: pietre miliari e radici storiche

ITALIA. È un’Italia in cui sarebbe bello vivere, quella descritta da Pietro Polito nel suo ultimo libro: Un’altra Italia (Aras edizioni, pp. 261, euro 19). Un’Italia antifascista, libera, non violenta, democratica – una democrazia basata sui partiti e sulla centralità del parlamento –, universalista,...

SOCIETA/TAGLIO MEDIO

La prima della Lupa: 300 all’assemblea nazionale

ITALIA/ROMA. Ciò che la pandemia ha tolto, il movimento studentesco se lo riprende: sono circa 300 le persone che ieri pomeriggio hanno affollato il giardino dello spazio sociale romano del Brancaleone per una grande assemblea nazionale delle scuole in lotta. Un appuntamento chiamato dal movimento La Lupa, nato nella capitale sull’onda...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Ti regalerò una rosa (di nomi). La gara infernale tra major

ITALIA/SANREMO. Al termine del mondiale di Formula 1 ci si ricorda sempre del pilota vincitore; sono pochi a celebrare il titolo costruttori, a parte le scuderie che all’ombra del podio incassano il premio. In gergo discografico lo stesso termine «scuderia»designa tradizionalmente rosa di artisti; e non è un caso che i motori...

COMMENTO

Ottime ragioni, ma pessimo risultato

ITALIA/ROMA. Per come si erano messe le cose, occorre riconoscere che alla base della rielezione di Sergio Mattarella alla Presidenza della Repubblica vi sono state ottime ragioni.Evitare l’as

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Pigneto '44, storie di strade ribelli con i partigiani

ITALIA. Sugli avvenimenti del dopo 25 luglio 1943, vi sono giornalisti prestati alla divulgazione storica, e paradossalmente estranei all’uso delle fonti d’archivio, che sostengono tesi apologe

VISIONI/APERTURA

«Allegorie bibliche per parlare del presente»

GB. «Quando ho iniziato a comporre» - ricorda - «mi imbarazzava scrivere le parole e ancor più cantarle. La musica veniva quasi sempre prima dei testi, che cercavo di adattare

COMMENTO

Le tre stranezze di una via iper presidenzialista

ITALIA/ROMA. Non poche stranezze segnano la tredicesima elezione presidenziale. La prima è la certezza che l’approdo al Quirinale per Draghi rappresenti una promozione, a cui sarebbe impossibile ri

VISIONI/TAGLIP BASSO

Ludovico Einaudi: «Un gesto poeticodentro il respiro nascosto di una canzone»

ITALIA. Sono musiche alla ricerca di un’immagine, e la cosa di per sé non ci sorprende, conoscendo la familiarità di Ludovico Einaudi con la sintassi cinematografica. Ma in Underwater,

VISIONI/BREVE

L’ottimismo programmatico di Schultz e Fraites

ITALIA. «Non so dove siamo, ma andrà tutto bene» canta Wesley Schultz in Where We Are, rilanciando uno slogan che aveva riscosso un certo seguito un paio di anni fa. Caparbiamente fiduci

VISIONI/APERTURA

Addio a Ronnie Spector, la ragazzaccia del rock’n’roll

USA. Quando Ronnie Spector saliva sul palco con le Ronettes l’impatto visivo era totale, completo. Perché se il cosiddetto «muro del suono» (compattezza ritmica, massima orchest

COMMUNITY/COMMENTO

Una situazione politica che inizia a fare paura

ITALIA. A quasi due anni dall’inizio della pandemia, ogni qualvolta la diffusione della malattia supera una determinata soglia, è sempre come fosse la prima.Il tracciamento dei contagi diventa impossibile, l’accesso alla diagnostica tramite tamponi si fa complicatissimo, l’assistenza territoriale risulta insufficiente, le...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it