Risultati per:

  • Autore: ANDREA PENNA
Modifica ricerca

VISIONI/APERTURA

BELLA LEZIONE DI NOVECENTO CON ANTONIO PAPPANO

ROMA. Dirige senza bacchetta ma il microfono lo sa maneggiare meglio di chiunque altro. Antonio Pappano si conferma una volta di più un direttore pienamente contemporaneo, vicino al pubblico e all'orchestra, lontano dalle distaccate, sacrali presenze dei miti direttoriali del passato anche recente. Anche chi non ama i discorsi dal podio non può...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

LA BALDANZA MILITARE DELL'EROE PERDENTE DI GIUSEPPE VERDI

. A chiusura dell'anno dedicato al bicentenario verdiano e per inaugurare la nuova stagione, l'Opera di Roma ha portato sulle scene Ernani, che mancava dalla capitale da quasi venticinque anni. La preparazione del titolo inaugurale è stata ultimata in giornate assai travagliate per il teatro, nell'imminenza del cambio di vertice, per le...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

LA BELLA SéLIKA, REGINA DELLA TRADIZIONE

VENEZIA. Anche se il palcoscenico della Fenice di Venezia non è più lo stesso dove nacque la Traviata nel 1853, il teatro veneziano, che ha trasformato in un successo da tutto esaurito l'opera verdiana Traviata con la regia di Robert Carsen, ormai oltre la terza ripresa in tre stagioni, continua nella linea stabilita nell'ultimo decennio, con il...

VISIONI/TAGLIO BASSO

«IDOMENEO» TRA I DETRITI DELL'URAGANO

AUSTRIA/VIENNA. Una terra devastata dagli elementi, acqua e vento, cataste di detriti, un popolo atterrito e lacero. Immagini di dolorosa, atroce attualità che Damiano Michieletto ha scelto per raccontare Idomeneo di Mozart al Theater an der Wien, senza poter immaginare quando la scena avrebbe involontariamente incrociato la cronaca delle devastazioni...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

SANTA CECILIA INAUGURA NEL SEGNO DI BRITTEN

ITALIA/ROMA. Non è la prima inaugurazione di stagione dell'Accademia di Santa Cecilia che Antonio Pappano dedica a Benjamin Britten. Il War Requiem del 2005, anno del suo insediamento, era stata una sorta di «dichiarazione di intenti»; il Peter Grimes in versione concertante che sabato ha aperto la stagione - si replica domani, mercoledì 30 l'ultima...

VISIONI/TAGLIO BASSO

TRA SIFILIDE E VECCHI MERLETTI, VIVERE E MORIRE NEL FANGO DI LONDRA

AUSTRIA/VIENNA. Ci sono due protagonista in A Harlot's progress di Iain Bell, creata al Theater an de Wien il 12 ottobre, e hanno entrambi vesti lacere e volto imbellettato per esaltare la bellezza già sfiorita e nascondere i segni della malattia: Moll Hackabout e la Londra settecentesca. Al centro della scena il soprano Diana Damrau, in cartellone a...

VISIONI/INTERVISTA

«THE GOLDLANDBERGS», IL MONDO SECONDO GAT

ITALIA/ROMA. Si può indagare profondamente i rapporti fra esseri umani sotto forma di una fuga? A questa e a molte altre domande offre le sue risposte The Goldlandbergs, ultimo lavoro del coreografo Emanuel Gat e della sua compagnia, che apre stasera all'Auditorium della Conciliazione il Romaeuropa Festival. La scintilla per lo spettacolo, che ha...

VISIONI/TAGLIO BASSO

«DOGLIE» INFINITE, PENA DEL VIVERE LA PRIMA VOLTA DI TARANTINO IN MUSICA

ITALIA/SPOLETO. Come accade da varie stagioni, il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto ha aperto la stagione con una creazione contemporanea appositamente commissionata: Opera Nova, dittico che riuniva due opere, Euridice e Orfeo, musica di Mario Guido Scappucci su testo di Gino Nappo, e DOGLIE, Operina Morale di Valerio Sannicandro, su testo di Antonio...

VISIONI/APERTURA

JONATHAN NOTT «DOMINA» IL MAGICO RING WAGNERIANO

SVIZZERA/LUCERNA. Ultimi giorni per il festival di Lucerna 2013, che dopo un mese chiude domani con i Wiener Philharmoniker, Maazel e il genio delle percussioni Grubinger. Si può già tracciare un parziale bilancio di una stagione apparentemente non scalfita dalla crisi onnipresente: afflusso di grandi orchestre e di pubblico senza flessioni rimarchevoli,...

. Nell'anno del bicentenario verdiano il festival della Valle d'itria attinge per la sesta volta a titoli operistici di Verdi, proponendo Giovanna D'Arco, di ascolto assai episodico e fortuna critica travagliata, Giovanna D'Arco. Sospesa fra scelte estremamente sperimentali, specie nell'orchestrazione, e impostazioni più convenzionali...

VISIONI/APERTURA

IL PERCORSO VIRTUOSO PARTE DA UN ELETTRIZZANTE NABUCCO

ITALIA/ROMA. Riempire i teatri romani nel mese di luglio è sempre un'impresa, ma la presenza di Riccardo Muti ha convinto il pubblico, fra cui tanti stranieri, ad affollare le quattro recite di Nabucco presentate all'Opera, mentre alle Terme di Caracalla prosegue la stagione estiva. Clima elettrizzante, con tanto di bis del coro Va pensiero per...

VISIONI/APERTURA

L'INCANTO LIRICO RITROVATO DEL BAROCCO NAPOLETANO

ITALIA/MARTINA FRANCA. Il Festival della Valle d'Itria è famoso per le riscoperte pregevoli, ma non sempre è dato di imbattersi in un capolavoro. Stavolta il capolavoro è comparso alle prime battute della rassegna, con L'Ambizione delusa di Leonardo Leo (1694-1744 ), scritta nel 1742 per il Teatro Nuovo di Napoli e presentata in prima esecuzione in tempi...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

«ELEKTRA», SENTIMENTI NELLA FORZA DEL DESTINO

FRANCIA/AIX-EN-PROVENCE. Tutti con il naso all'insù quest'anno al festival di Aix-en-Provence, vista la frequenza di piogge «monsoniche» serali che hanno messo a serio repentaglio qualche recita di Rigoletto e Don Giovanni , nel cortile dell'Archeveché. Da qualche anno tuttavia il festival si è dotato anche del Grand Théâtre de Provence, che ha già accolto la...

VISIONI/INTERVISTA

LA REGINA E IL FURBO TOY BOY, I TUDOR FRA PUBBLICO E PRIVATO

GB/LONDRA. Una questione privata. Ecco cosa si nasconde dietro la pompa elisabettiana di Gloriana di Benjamin Britten: l'amore infelice di una regina, alla fine della sua vita, per un uomo più giovane; il sentimento di un popolo per la propria sovrana, e per una monarchia che a più riprese ha saputo incarnare in modo viscerale l'idea di nazione...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

L'ORCHESTRA GRECA è ANCHE MOLTO «ITALIANA»

GRECIA/ITALIA. Le lacrime della violinista greca in poche ore hanno fatto il giro del mondo, trasformandosi in un simbolo. Nell'era della comunicazione globale la vicenda dell'orchestra sinfonica dell'Ert, travolta dalla inaudita decisione del governo greco di chiudere l'intero comparto radiotelevisivo pubblico, ha ottenuto un risalto impensabile solo...

VISIONI/INTERVISTA

«BUTTERFLY? È IMMORTALE»

ITALIA/VENEZIA. Per molti rimane l'aliena che viaggiava nella metropolitana giapponese, come racconta una sua video istallazione degli anni '90. Altri ricordano la sua enigmatica mutazione in sexy cyborg, oppure le sue grandi sculture «site specific» in Giappone o il suo progetto Wave Ufo alla Biennale di Venezia del 2005. Mariko Mori, una delle artiste...

VISIONI/TAGLIO BASSO

TRA VENDETTE E GORGHEGGI, LO SPLENDIDO «BALLO» CHE ACCENDE SANTA CECILIA

ITALIA/ROMA. Al principio del preludio entra a con passi studiati il paggio Oscar, cui rapido risponde l'ingresso di Samuel e Tom, accompagnati dal circospetto tema che ne adombra la congiura. Con una breve ma efficace trovata visiva si apre Un ballo in maschera di Verdi, nell'edizione concertante presentata sabato scorso all'Accademia di Santa...

VISIONI/TAGLIO BASSO

SCOPPIA LA «RIVOLUZIONE» TRICOLORE

PORTOGALLO/OPORTO. Lo stretto scorrere di giornate fra 25 aprile e primo di maggio non ha un significato forte solo in Italia, ma anche in Portogallo, che il 25 aprile festeggia l'anniversario della «rivoluzione dei garofani» del 1974. In quelle giornate ogni anno la Casa da Música di Porto, ormai assestata come realtà musicale fra le più importanti...

VISIONI/TAGLIO BASSO

SE A DALILA PIACE IL BONDAGE, ROSSO CORALLO, POCO SENSUALE

ITALIA/ROMA. Può sembrare sorprendente, ma Samson et Dalila di Saint Saens era assente dai cartelloni dall'Opera di Roma da esattamente cinquant'anni, e anche per questo l'occasione di una nuova produzione nella capitale non andava mancata. La scelta del collettivo della Fura dels Baus, con la costola destra Carlus Padrissa, con Zamira Pasceri e Jaume...

VISIONI/APERTURA

«CLAUDE», QUANDO LA LIRICA INCONTRA IL DRAMMA CARCERARIO

FRANCIA/LIONE. Dar conto di un festival dedicato al tema della giustizia, con riflessioni su pena di morte e condizioni carcerarie, riesce sicuramente difficile senza guardare con preoccupazione all'Italia, fresca di condanna dall'Unione Europea per la situazione disumana delle proprie carceri. Il festival si tiene a Lione e origina da una commissione...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it