Risultati per:

  • Autore: GUIDO VIALE
Modifica ricerca

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Mister Zimmermann e la nascita di un capolavoro

USA. Negli ultimi anni la Bootleg Series di Bob Dylan ha scandagliato in maniera quasi ossessiva soprattutto gli anni Sessanta. Quasi dovuto, perché è il decennio della grande contraddizione tra folk singer e rocker. Gli archivi di Mr. Zimmermann contengono ben altro, e gli appassionati lo sanno. Ad esempio da molto si attendeva...

COMMENTO

Una nave da guerra di nome George Bush

USA. Nell’America di Trump può succedere che un suo predecessore, persona dai modi garbati - agli antipodi rispetto a The Donald - ma primo responsabile del caos che da trent’anni sconvolge il Medio Oriente, e di rimbalzo il mondo, riceva encomi riservati a un grande presidente.E sì, la volgarità di Trump, il...

CULTURA/APERTURA

Quel Texas interiore svelato da Joe Lansdale

ITALIA/USA. Un viaggio sentimentale lungo le piste della memoria e della fantasia, dove la letteratura trasuda esperienze ma anche sogni spesso consumati ad occhi aperti. Quello tra Seba Pezzani, traduttore di lungo corso, musicista e cultore delle tradizioni popolari degli Stati Uniti, ad iniziare da quelle sonore, e Joe R. Lansdale è prima...

VISIONI/BREVE

Arie stellari per tromba e contrabbasso

ITALIA. I contrabbassisti nordici sono in genere una garanzia: con il giusto equilibrio tra puntualità del suono, ispirazione, richiami a una tradizione non solo jazzistica che nella terre scandinave è solido punto d’appoggio. Discorso che può valere, speculare, per i nostri trombettisti, portatori di...

EUROPA/INTERVISTA

«La mappa sociale è una ’diagonale del vuoto’ che taglia la Francia in due»

FRANCIA. Sul movimento dei gilet gialli abbiamo rivolto alcune domande allo storico e demografo Hervé Le Bras, docente all'École des hautes études en sciences sociales di Parigi.Da anni lei analizza le trasformazioni della società francese a partire dalla carta geografica del paese: da questo punto di vista che cosa ci...

CULTURA/INTERVISTA

BERNHARD SCHLINK - Biografie prigioniere del destino tedesco

GERMANIA/ITALIA/MILANO. Sull’intera opera di Bernhard Schlink grava il peso del passato tedesco, indagato, smontato pezzo per pezzo, esaminato alla luce della Storia, senza che si possa però giungere necessariamente per questa via ad una qualche forma di redenzione. Come racconta Michael, il giovane protagonista de Il lettore, il romanzo del 1995...

COMMENTO

Roma e i loschi affari petroliferidi al Sis

EGITTO/ISTRAELE/ITALIA. Sovrastimare le proprie scoperte petrolifere è prassi non rara presso le compagnie che estraggono idrocarburi. Ne giova il prestigio, la quotazione in Borsa, il valore sul mercato. Ma in alcuni casi può essere conveniente sottostimare: nel caso dell’Eni forse è il prezzo da pagare per uscire indenne da una...

CULTURA/INTERVISTA

Il crimine originario per stare in società

USA. Jean Deichel ha un sogno, ma sarebbe meglio dire che è tormentato da un’ossessione: trovare un produttore e un regista che si lascino convincere a trasformare in un film le settecento e passa pagine della sceneggiatura intitolata The Great Melville che ha dedicato all’autore di Moby Dick e alla sfortuna che gli...

VISIONI/APERTURA

L’inafferrabile pentagramma dei Quintorigo

ITALIA. Vent’anni fa usciva il primo disco di un gruppo che aveva pressoché tutte le carte in regola per spiazzare chiunque creda ai confini in musica. A cominciare dal fatto che i ragazzi non avevano in formazione chitarre elettriche, prima eresia a contraddire una certa ortodossia rock. Seconda eresia: c’era nel gruppo un...

COMMENTO

«The Donald» voleva un referendum. E l’ha perso

USA. «Un nuovo giorno per l’America» potrà pure suonare come una frase di circostanza, specie se detta da una politica vecchia scuola come Nancy Pelosi, eppure condensa molto bene quel che è successo martedì, nelle elezioni di medio termine. L’America volta dunque pagina. Trump ha voluto un...

VISIONI/BREVE

Un'energica meditazione sui maestri

ITALIA. Claudio Fasoli lo scorso anno, sbaragliando una concorrenza agguerrita, è stato eletto «musicista dell’anno» nel referendum di Musica Jazz, strappando il riconoscimento all’ex magnifico compagno di lontane avventure del Perigeo, Franco D’Andrea. Non male per un ragazzo che si avvicina...

COMMENTO

Anomalia storica o America oggi? Un referendum

USA. La vittoria del 2016, Donald Trump la conseguì con un’escalation, proprio a ridosso del voto, dei toni oltraggiosi che avevano contrassegnato la sua campagna elettorale, abbattendo definitivamente i recinti fino ad allora considerati invalicabili non solo del politically correct ma della decenza stessa.Trump oggi è...

INCHIESTA/INTERVISTA

«Possibili nuove stragi i toni di The Donald incitano alla violenza»

USA. Tra i più noti giornalisti investigativi degli Stati Uniti, David Neiwert è cresciuto in Idaho e ha frequentato l’Università del Montana, lavorando come cronista per diverse testate di quella regione nord-occidentale del paese nella quale i gruppi della destra radicale hanno sognato a lungo di far nascere un...

CULTURA/INTERVISTA

Il romanzo criminale della crisi brasiliana

BRASILE. «Osservarono il cratere. Alti grattacieli lo fronteggiavano su tutti i lati. Leme si chiese come cazzo si potesse pensare di costruire una superstrada in mezzo... a quello. A destra, la favela precipitava giù verso il fiume, una macchia marrone che si allargava senza sosta. Dietro, una foresta di edifici, la luce che filtrava...

VISIONI/BREVE

L’urlo lacerante delle valchirie dell libertà

ITALIA. Hanno scritto e detto di lei che è spigolosa, quasi urticante nei suoi testi, che pure grondano poesia (mai consolatoria, sia chiaro: qui non trovate rime «cuore e amore»). Tutto vero, perché Simona Norato non è autrice che le mandi a dire travestendo l’urto di una realtà come la nostra....

COMMENTO

Sparata rivoltante che prepara nuovi spari reali

USA. L’ultima sparata elettorale di Donald Trump è rivoltante. Senza mezzi termini, rivolta lo stomaco. Perché rivolta uno dei principi su cui si fonda l’America. Il diritto alla cittadinanza americana per nascita. Il birthright. Lo ius soli. Che il presidente statunitense dichiara con enfasi di voler cancellare....

CULTURA/APERTURA

Faurisson, l’«inventore» della menzogna del negazionismo

FRANCIA/VICHY. Per una di quelle bizzarre casualità della storia nelle quali è lui stesso più volte inciampato nella sua lunga attività di propagandista della menzogna, se ne è andato proprio a Vichy, la cittadina il cui nome si è trasformato nel simbolo stesso del fascismo alla francese. Eppure sarebbe...

CULTURA/TAGLIO BASSO

«L’armata dei senza tetto», oggetti in cerca di un’anima

ITALIA/ROMA. L’uno mette insieme pezzi di ferro, plastica, lampade e ogni sorta di utensile abbandonato, trasformando il tutto in personaggi dotati di un’anima che muove dalla strada. L’altro racconta da sempre il lato in ombra della realtà, le storie di sconfitti indomiti che affermano la propria umanità resistendo, al...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Un uomo senza qualità tra militari golpisti e la provincia incupita

ARGENTINA. Ci sono scrittori di parole distillate come centri nevralgici attorno ai quali far ruotare uno spicchio di mondo e scrittori di trama, costruttori di congegni cogenti e privi di spigoli, che prendono per mano il lettore dall’incipit all’ultima frase. Difficile che esistano, nel mondo delle lettere, scrittori che abbiano...

VISIONI/BREVE

Canti perduti dall’isola di San Severo

ITALIA. Nell’ottantesimo anniversario delle infami leggi razziali fasciste, che ci sia qualcuno che ricorda e che ne fa arte è piccola ed enorme cosa assieme. Michele Gazich, voce di sale e di polvere, violino affollettato nell’ottobre del 2017 ha vissuto sull’isola di San Severo di fronte a Venezia: dove dal’700 al...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it