Risultati per:

  • Autore: ARIANNA DI GENOVA
Modifica ricerca

VISIONI/APERTURA

PAOLO WOODS, IMMAGINI DI UN RISCHIOSO MéTISSAGE

ITALIA/ROMA. Sono circa settecentomila i cinesi che si sono riversati lungo le strade dei villaggi, nel cuore pulsante delle città, dentro le intricate foreste africane. Sono lì per affari, a curare le sorti delle ultime propaggini del capitalismo e a inventare una nuova realtà di colonizzazione, che non condivide nulla con le forme del passato....

POLITICA & SOCIETÀ/CORSIVO

PRIEBKE, GIURATO MANCATO

ITALIA. «Vorrei ma non posso» ha detto Priebke, costretto a declinare l'invito come giurato al concorso di miss «Star of Year». Il titolare dell'agenzia di pubblicità che gestisce l'evento ha tentato il colpo grosso e, dopo nove anni di inutili fatiche, ha bucato il piccolo schermo: prime time, ora tg. Un nazista tra bellezze nostrane in nome di...

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO BASSO

IL DOPO RUTELLI SI APRE SOGNANDO ARCORE IN RIMA

ITALIA/ROMA. La matricola Sandro Bondi avanza verso il presidente della Repubblica Napolitano guardando soltanto il suo leader azzurro, il protagonista del memorabile sonetto A Silvio. Gli sorride (al Cavaliere) e intanto, con la sua caratteristica voce bianca, giura fedeltà alla Costituzione. Il neo ministro dei beni culturali ha superato in corsa il...

VISIONI/APERTURA

GREGOR SCHNEIDER, VIETATA LA MORTE IN DIRETTA AL MUSEO

GERMANIA. Morire in pubblico. Fare del «trapasso», dell’ultimo respiro un’opera d’arte, un soggetto da museo, una «natura morta» contemporanea che non chiama più in campo le composizioni deperibili barocche né i teschi del memento mori, ma qualcosa di ancora più estremo. Gregor Schneider, artista tedesco che agisce sempre sulle interferenze del...

CULTURA/BALCONE

KAZUO SHIRAGA, UN LOTTATORE CONTRO IL FANGO

GIAPPONE. La traccia del suo corpo nel fango, lui lì, nudo, rannicchiato nella terra. E poi le «onde» di colore lasciate sulla tela dal movimento ritmico e impulsivo dei suoi piedi. Kazuo Shiraga, performer giapponese, tra i fondatori del primo gruppo di avanguardia nipponico Zero-Kai, poi uno dei leader del movimento Gutai, è morto a Osaka all'età...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

APRE IL «BIRD'S NEST»

CINA. Il grande stadio per le Olimpiadi di Pechino si è aperto ufficialmente ieri con una maratona simbolica di venti chilometri. Bird's Nest, nido d'uccello, questo il nome, ha qualcosa nel suo aspetto che ne conferma anche l'identità. Un'intricata selva di ramoscelli di cemento e metallo copre e determina la struttura, che si posa sulla città...

VISIONI/APERTURA

FINISCE IN TRAGEDIA IL VIAGGIO DELLA SPOSA MESSAGGERA DI PACE

TURCHIA/ITALIA. È stata strangolata e probabilmente violentata. Poi, il suo corpo è rimasto lì, nudo, fra le sterpaglie per diversi giorni, a un centinaio di chilometri da Istanbul, mentre tutti la cercavano: il fidanzato e la sorella avevano tappezzato i muri di Ankara con manifesti e le sue immagini comparivano sulle emittenti tv del paese. È finito...

VISIONI/APERTURA

BB5, UN FUTURO INCERTO NARRATO PER FRAMMENTI

ITALIA/BERLINO. Una dichiarazione d'amore scioccante, diretta non verso una persona ma verso un oggetto speciale, il Muro di Berlino. È così che l'artista Lars Laumann, norvegese, mette in scena la passione feticista di Eija-Riitta Berliner- Mauer, girando un film di ventisette minuti. Un'attrazione fatale, sessuale e emozionale, che iniziò negli anni...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

CAVALCANDO LA «NORMALITà», TRA CITTà, NATURA E ARTE

ITALIA/ROMA. L'ansa del fiume Tevere con le sue acque bionde nelle immagini firmate da Gabriele Basilico («sono tornato alla mia stagione paesaggistica, alla restituzione plastica della natura»), le edicole degli ex voto avvolti da luci rossastre del brasiliano Miguel Rio Branco, famiglie sui prati che fanno picnic e intanto si annoiano (riprese con...

VISIONI/APERTURA

ANTARTIDE, IL CONTINENTE DELL'UTOPIA NO BORDERS

ITALIA/MILANO. I ghiacci impervi, le bandiere metafore delle divisioni nazionali cucite in un unico patchwork dai mille colori e, infine, le condizioni estreme di sopravvivenza da sventolare come «prova» di un possibile percorso collettivo. È così che nella primavera del 2007, la coppia artistica Lucy + Jorge Orta ha deciso di compiere una spedizione in...

CULTURA/APERTURA

NELL'ARTE DI MONA HATOUM UNA PRATICA MINACCIOSA

ITALIA/FERRARA. Una gabbia per due, stanza d'albergo con doppio lavabo e un senso di claustrofobia che soffoca e opprime il respiro dell'ospite di turno. Ma anche lettini per l'infanzia, sedie con coltelli, pareti elettrificate, grattugie con denti troppo appuntiti e utensili che si trasformano sotto gli occhi attoniti in creature terrificanti, quasi...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

IL CEMENTO URBANO DI GIUSEPPE UNCINI

ITALIA/TREVI. Lo scultore Giuseppe Uncini è morto la notte scorsa nella sua casa di Trevi, a causa di un malore. Nato nel 1929 a Fabriano, aveva iniziato gli studi a Urbino, ma il conflitto mondiale lo costrinse a interrompere i suoi progetti (lavorava come litografo e disegnatore). L'arrivo a Roma, nell'immediato dopoguerra, cambiò tutto: nella...

VISIONI/APERTURA

«FITNA», IL GIORNO DOPO

OLANDA. Fitna, the day after. Il filmato anti-islam del deputato olandese di estrema destra Geert Wilders, da ieri diffuso su internet, diventa il caso del giorno all'Onu. Il segretario generale Ban Ki-moon ha condannato, «nei termini più forti possibili», la diffusione di quel corto di quindici minuti intitolati, appunto, Fitna (discordia), che...

VISIONI/APERTURA

FRANCIS BACON, L'UMANITà NON PUò ESISTERE SENZA DOLORE

ITALIA/MILANO. Odiava la sua faccia da budino, era ossessionato dagli sguardi fulminanti lanciati dai ritratti di Velasquez e di fronte a un qualsiasi dipinto di Rothko veniva atterrato da una depressione devastante. Troppi grigi e marroni per i suoi gusti. Anche Pollock non riusciva proprio a emozionarlo e gli era «profondamente indifferente».Francis...

VISIONI/TAGLIO BASSO

UN'AMICIZIA SPECIALE CHE ATTRAVERSA LE STAGIONI

ITALIA. I prati verdi e i vestiti viola della bambina dai capelli rossi e le lentiggini (come Pippi Calzelunghe). Il sole che sorge e tramonta, la neve bianca, la pioggia battente, il vento. Una natura potente, sconfinata e una solitudine umana insistita e sottolineata dalla regia di Luc Jacquet (già premio oscar con la sua Marcia dei pinguini)....

CULTURA/TAGLIO MEDIO

CASA DI AUGUSTO, UN CAMPIONARIO DI PITTURA

ITALIA/ROMA. Dentro la Domus di Augusto, appena riaperta al pubblico, si potrà entrare soltanto cinque alla volta. E nel cosiddetto «studiolo», dove probabilmente l'imperatore (futuro) si ritirava in raccoglimento, ci si potrà soltanto affacciare per ammirare le decorazioni raffinatissime. I colori degli affreschi vanno dal cinabro all'ocra, sono oggi...

CULTURA/APERTURA

QUELLA FIERA CHE VOLEVA FARSI MOSTRA

ITALIA/ROMA. Una fiera per flâneur, che ha il sapore antico delle passeggiate fra le rovine romane e permette un tuffo nel passato, con la complicità di location memorabili. Il segreto di Road to contemporary art, il suo punto di forza è tutto qui, in una costellazione di siti che si attraversano con calma, senza il caos e il brulichìo di gente...

CULTURA/BALCONE

THOMAS KRENS LICENZIATO DAL GUGGENHEIM

USA. Thomas Krens, spregiudicato direttore del «colosso Guggenheim», che ha sempre creduto nella gestione espansionistica del marchio culturale come fosse un blockbuster di qualità, è stato licenziato. E il suo dimissionamento lo ha conosciuto da lontano, mentre era in visita a Parigi. Dopo vent'anni di lavoro, un braccio di ferro logorante...

VISIONI/APERTURA

FO, LEONARDO E LA «DONNA»

ITALIA/ROMA. «Quando Leonardo arrivò a Milano via fiume non immaginava che avrebbe trovato davanti a sé una città galleggiante, attraversata da molti canali. Oggi quella Milano non esiste più, i canali sono interrati, ma lui all'epoca ne rimase affascinato tanto da esclamare: 'questa è la mia città!'». Leonardo, sbarcato in Lombardia, riprese a...

CULTURA/BALCONE

SVIZZERA, RITROVATI VAN GOGH E MONET

SVIZZERA. Un'auto abbandonata nel parcheggio di una clinica psichiatrica e al suo interno, perfettamente in vista per un qualsiasi passante, un bottino speciale: il campo di papaveri firmato da Monet e un ramo di castagno in fiore dipinto da Van Gogh, proprio quelli rubati dalla collezione Buehrle di Zurigo e lasciati lì, ad appena cinquecento...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it