Risultati per:

  • Autore: MASSIMO VILLONE
Modifica ricerca

COMMENTO

Bisogna esserci, ma pesano i troppi «non detto»

ITALIA. Cosa non dice Draghi? Nel voto di fiducia la dissidenza è stata contenuta. Pensavo e penso che nel contesto dato chiamarsi pregiudizialmente fuori è un errore. Bisogna esserci e dare battaglia. Ma c’è un detto e un non detto. Alcuni silenzi potrebbero essere fragorosi, e vanno segnalati.Nel discorso...

COMMENTO

Errori politici, non strappi costituzionali

ITALIA/ROMA. Michele Ainis (Repubblica 12 febbraio) sostiene che con il governo Draghi siamo alla rivincita della Costituzione scritta su quella deformata dalla prassi. Il giorno dopo sul manifesto Mauro Volpi teme un commissariamento della forma di governo parlamentare.Due valenti costituzionalisti esprimono opinioni diverse, sostanzialmente...

POLITICA/COMMENTO

La strada migliore per rendere Renzi irrilevante

ITALIA/ROMA. L’esternazione di Mattarella dopo la rinuncia di Fico ha dato il via a una nuova fase della crisi di governo. È stata una esternazione non rituale, che non ha precedenti, a mia memoria, nella lunga galleria delle crisi. Il Presidente ha inteso spiegare al paese le ragioni di quel che si accingeva a fare con l’incarico a...

COMMENTO

Le tappe verso la fiducia, per prassi e Costituzione

ITALIA. Mercoledì 13 gennaio è stato uno di quei giorni in cui il diritto costituzionale si legge nella cronaca. Mattarella opera una moral suasion su Conte, sollecitando soluzioni rapide. Conte la raccoglie, aprendo a Renzi, e chiudendo ai “responsabili”. Renzi in conferenza stampa respinge la sollecitazione di...

COMMENTO

Meglio investire sul Parlamento che sul Presidente

ITALIA/USA/WASHINGTON . L’assalto a Capitol Hill era impensabile. The darkest hour è costata il tragico bilancio di cinque morti e decine di feriti e di arresti. Trump è rimasto convinto fino all’ultimo di avere il diritto di capovolgere l’esito del voto popolare e di rimanere in carica. Nonostante quasi 60 giudici, inclusa la...

COMMENTO

Turbolenze di un anno tra Dpcm e Recovery

ITALIA. Su Repubblica del 28 dicembre Ezio Mauro ci racconta che la crisi Covid è stata per il Paese una eccezionale esperienza di comunità, che culmina ora nel rito della vaccinazione.Esorta la politica a non disperderla con le sue divisioni. In parte si può anche concordare. Ma notiamo che se da un lato i venti di crisi...

COMMENTO

Spinte separatiste e miliardi del Recovery Plan

ITALIA/CAMPANIA . Il governatore De Luca ha convocato in videoconferenza i presidenti di regione del Sud, di ogni colore politico, chiamandoli a resistere al “vero e proprio furto in danno del Sud e delle sue Regioni” che si prepara nel riparto dei fondi Ue. «Solo per la parte a fondo perduto del Pnrr tale furto assomma a ben 20,92...

COMMENTO

Il governo parallelo e la democrazia per sottrazione

ITALIA/ROMA. Alla fine, sul Mes è stata raggiunta la quadratura del cerchio. Sul Recovery Plan, invece, lo scontro è violento e non accenna a calare di intensità. È un terreno sul quale il governo rischia davvero. Un esito dell’esclusione di larga parte dell’esecutivo dalla governance dei fondi...

POLITICA/COMMENTO

Lo spillover della legge valdostana

ITALIA/VALLE D’AOSTA. Siamo al dunque. La Valle d’Aosta si dichiara repubblichetta indipendente. Lo ha fatto approvando il 2 dicembre con 28 favorevoli e 7 astenuti una legge con cui esce dalla zona rossa dando via libera al commercio al dettaglio, ai servizi alla persona, a bar e ristoranti, a musei e biblioteche e ovviamente a piste da sci. La legge...

COMMUNITY/COMMENTO

Rischiamo una governance da oligarchi

ITALIA. Miti e realtà del diritto costituzionale. Così potremmo definire la lezione che viene dalla lettura di alcune norme della legge di bilancio presentata alla Camera in data 18 novembre (AC 2790), e da altre notizie di contorno. L’art. 150 del ddl prevede la istituzione di un fondo di perequazione strutturale di 4.6...

COMMUNITY/COMMENTO

Presidenziali Usa, l’elezione diretta che ora divide e non unisce

USA. La vittoria di Biden negli Stati Uniti è ormai anche formalmente certa. Ma Trump, rompendo la tradizione, si rifiuta di concedere la vittoria all’avversario. Anzi, insiste nell’accusa di brogli, e piazza suoi fedelissimi in posizioni chiave nella amministrazione federale.Sul perché lo faccia troviamo letture...

COMMENTO

Economisti contro, conti (e soldi) che non tornano

ITALIA. Da Repubblica del 9 novembre Oscar Giannino ci informa, con un articolo dal titolo «I colpi della pandemia riapriranno le ferite del divario nord-sud», sugli esiti inevitabili della crisi. Il calo del Pil ridurrà le risorse prodotte dal Nord e devolvibili alla perequazione territoriale. Cita di passaggio il recente...

COMMENTO

Il governo, questa volta, batte un colpo

ITALIA/ROMA. Dopo l’ultimo Dpcm del 3 novembre sulla pandemia volano gli stracci. Fontana – quello che i dissenzienti sono tutti cialtroni – lamenta uno schiaffo alla Lombardia. Si aspettava forse una medaglia per il primato nelle classifiche del contagio? In Calabria emergono strani riconteggi, che in poche ore fanno calare da 26 a...

COMMENTO

Il rimpallo che delega e confonde le responsabilità

ITALIA. Ormai non passa giorno che non ci presenti lo spettacolo di una rissa tra governi regionali e locali e l’esecutivo nazionale. Da ultimo, Michele Emiliano chiude le scuole in Puglia, seguendo la via già tracciata da De Luca in Campania. Adduce in motivazione l’accertamento - fatto da chi, dove, come? - della scuola come...

COMMENTO

Se il migliore interprete dei diritti è il papa

VATICANO/ITALIA/VENEZIA. È davvero uno scherzo della storia leggere, nello stesso giorno, di papa Francesco e della Corte costituzionale. Il Papa chiede una legge sulle unioni civili che, senza toccare il sacramento del matrimonio, le riconosca con pienezza di diritti, inclusa la filiazione. Mentre la Corte quei diritti li amputa.Il fatto. A una coppia di...

COMMUNITY/COMMENTO

I luoghi comuni sul Sud palla al piede e mangiasoldi

ITALIA. La crisi sanitaria si intreccia con l’economia, la politica e le istituzioni. L’attenzione è tutta sui conti quotidiani del contagio, ed è comprensibile. Ma altre vicende in atto, oggi in parte oscurate dal fracasso mediatico, peseranno sul paese anche dopo la pandemia.Il 2 ottobre Galli e Gottardo, economisti...

COMMENTO

A tutta velocità verso l’autonomia differenziata

ITALIA. La recrudescenza Covid domina la politica e l’informazione, focalizzando l’attenzione sulle cifre della crisi sanitaria e sugli interventi per contenere il contagio. Finirà, speriamo presto. Ma intanto passano in secondo piano questioni urgenti, e destinate a produrre effetti duraturi. Fra queste, i temi delle riforme...

COMMENTO

Le troppe, confuse voci di governo e governatori

ITALIA. È mancato due volte, martedì, il numero legale alla Camera. Dato l’argomento in discussione - comunicazioni del ministro Speranza sul contenimento del virus - una vicenda non banale. Incidente di percorso, o fibrillazioni nella maggioranza? Vedremo. Il voto amministrativo e i ballottaggi hanno rinsaldato Palazzo Chigi....

COMMENTO

Perché il No darebbe una spinta alle riforme

ITALIA. Tre autorevoli voci della sinistra - Azzariti, Boccia, Ippolito – svolgono una riflessione sulla nostra democrazia sofferente. Percorrono vie da tempo ampiamente battute anche da me, con posizioni che condivido in larga misura. Salvo che per un silenzio omissivo.Nel referendum sul taglio del parlamento si vota Sì o...

COMMENTO

Il No cresce. Niente baratto tra governo e Costituzione

ITALIA. Il No cresce, rapidamente. Aumentano le voci contrarie al ritaglio del parlamento, come quella di Roberto Saviano su La Stampa (del 10 settembre) con una intervista duramente critica. Si rafforza la sensazione che il referendum sia diventato contendibile.Secondo un’opinione, perché cresce a destra la convinzione che la...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it