Risultati per:

  • Autore: MARCO BASCETTA
Modifica ricerca

COMMENTO

I Trattati Ue ostaggio dei sovranismi

UNGHERIA/POLONIA/EUROPA/BRUXELLES. L’allargamento ad est dell’Unione europea si accompagnava a due comode illusioni sui processi politici, democratici e istituzionali che avrebbero interessato le nuove società.La prima, che le fallite democrazie popolari, dopo lo sgretolamento del campo sovietico, non potessero che seguire per filo e per segno il modello...

COMMENTO

Il coprifuoco è benzina sulle proteste

ITALIA. La scienza con le sue ipotesi, previsioni e strategie di tracciamento, è sempre più sospinta ai margini della scena da una misura ad alto impatto terroristico, di discutibile efficacia sanitaria e sostanzialmente priva di argomentazioni razionali a suo sostegno: il coprifuoco nazionale.All’ombra di questa decisione che...

COMMENTO

Così l’impotenza è mascherata da fermezza

ITALIA/LOMBARDIA/CAMPANIA . La pazzia regna sovrana nel governo del paese. Ma non vi è logica alcuna in questa follia. Il governatore della Lombardia Attilio Fontana non è forse lo stesso che durante la prima ondata dell’epidemia riduceva le corse dei mezzi pubblici.Determinando l’affollamento sui medesimi? E il sindaco del capoluogo...

COMMENTO

Coprifuoco, la notte non è tenera

FRANCIA . Coprifuoco, parola pesante, impegnativa, per non dire terrificante. Dapprima si sarebbe potuto pensare alla drammatizzazione giornalistica di misure piuttosto “ordinarie”, come la chiusura anticipata di locali e bar.O come la limitazione oraria nella vendita di alcolici, già sperimentata in occasione di problematiche...

COMMENTO

La brutta giostra di attacchi e miserie politiche

ITALIA. La storia del reddito di cittadinanza è una cartina di tornasole utile a mettere in luce accanimenti ideologici, interessi contrastanti e miserie politiche. Contro il più elementare principio di razionalità questo strumento viene messo sotto accusa proprio quando si rivela più indispensabile e cioè nel...

MANIFESTO/TAGLIO BASSO

Cercando la «cosa» chiamata comunismo

ITALIA/ROMA. Era solita, Rossana, metterti Ko, più con le domande che con le risposte. Quanti articoli, quanti interventi si concludevano con quelle grandi questioni, (la rivoluzione, i rapporti di classe, il conflitto tra capitale e lavoro, l'interpretazione della storia e la previsione del suo corso) sulle quali chiamava tutti a cimentarsi....

COMMENTO

Una crepa nel dogma dei trattati

EUROPA/BRUXELLES. I discorsi sullo stato dell'Unione, di qualsiasi Unione, sono solitamente improntati alla difficoltà delle sfide da affrontare e all'ottimistica valutazione della certezza di venirne a capo. Non fa eccezione il discorso, pur apprezzabile e non scontato, tenuto ieri di fronte al Parlamento europeo dalla presidente della Commissione...

COMMENTO

Le speculari debolezze dei due fronti

ITALIA. Il referendum costituzionale non è cosa da generare passioni. Né da una parte, né dall'altra. Inutile nascondersi che galleggia su un mare di annoiata indifferenza.La carica demagogica del sì è andata via via esaurendosi insieme con la verve vendicatrice dei suoi promotori.L'allarme democratico del no...

COMMENTO

Falsa normalità e oscura «libertà» della destra

ITALIA. Covid 19 è saldamente piantato nel cuore della politica in tutto il mondo. Nonostante una diffusa atmosfera di falsa normalità in cui le forme di convivenza con il virus (e quelle di assuefazione) sembrano ormai stabilite e le forze politiche si avvalgono pienamente della licenza di «parlar d'altro». Le risse tra...

COMMENTO

Le condizioni delle forze sociali

EUROPA/BRUXELLES. Dell'accordo faticosamente raggiunto dagli Stati dell'Ue all'alba del 20 luglio dovremo continuare ad occuparci a lungo. Gli accordi delimitano i confini dello spazio di gioco ma non mettono fine alla partita. Né quella che si gioca nelle «squadre nazionali», né nell’insieme dell'Ue. Senza voler guastare la...

COMMENTO

La democrazia azzoppata dal veto di una minoranza

EUROPA/BRUXELLES. Comunque vada a finire questo vertice più penoso che «storico», ne emerge la durezza del blocco che impedisce ogni decisivo approfondimento del processo di integrazione europea. Certo, in conseguenza di un’emergenza generale, questa sì davvero «storica», si è accettato di contrarre un...

COMMENTO

Un reddito a fondo perduto

ITALIA. La partita fiscale si è aperta con l’usuale lessico mellifluo. Tanto squillante nel sottolineare chi ne trarrà vantaggio quanto reticente nell'indicare chi pagherà il conto. L'erario si pavoneggia elencando le sue presunte virtù: equo, trasparente, efficiente. Lungimirante e benefico si preoccuperà...

COMMENTO

Le proteste alzano il velo sulla repressione

USA/EUROPA . «La polizia ha sempre ragione». Più o meno esplicitamente, con sporadiche eccezioni, questo è stato da sempre il motto di pressoché tutte le sovranità statali. Né c’è da stupirsene visto che le forze dell’ordine, dello stato e del suo monopolio della violenza, incarnano la...

COMMENTO

L’emergenza non assuma tratti polizieschi

ITALIA. Non sarà la polizia islamica che veglia sulla morale e sui costumi, assicura il governo, non saranno ronde, né agenti ausiliari di polizia, ci mancherebbe altro. Ma nondimeno è difficile immaginare che i sessantamila volontari chiamati tramite un bando a controllare le «sbavature» della fase due...

COMMENTO

La pandemia non cambia gli attori

EUROPA. La catastrofe epidemica che si è abbattuta sull'Europa (insieme al resto del mondo) e le sue prevedibili conseguenze non hanno minimamente modificato la geografia politica del Vecchio continente. Semmai hanno ulteriormente irrigidito le già sclerotizzate divisioni che lo attraversano da tempo.Secondo uno scenario stantio che...

COMMENTO

A Karlsruhe i falchi tornano a volare

GERMANIA/EUROPA. A prima vista non sembrerebbe una cattiva cosa: la corte suprema veglia sul pericolo che l'operato delle istituzioni finanziarie non danneggi gli interessi (quelli finanziari in questo caso) dei cittadini tedeschi nella loro veste di «risparmiatori». Del resto nella tradizione germanica la legge ha il compito di conservare il...

COMMENTO

Dio, patria e famiglia

ITALIA. Patria e Famiglia. Per dio bisognerà attendere, i vescovi con le messe non l'hanno spuntata. Ma nella sua infinita misericordia Lui non dovrebbe prendersela a male. Salvini invece sì. Questo sarebbe il titolo più proprio del decreto che proroga con minime varianti la rigida chiusura della fase uno. L'amor di patria,...

COMMENTO

L’Ue nella trappola delle priorità nazionali

EUROPA/BRUXELLES. Un proverbio popolare illustra piuttosto precisamente il cuore del gran lavorio intorno alla cosiddetta Fase 2: «Chi tardi arriva, male alloggia». A livello europeo, come a livello globale. Come sarà il mercato all'uscita dalla fase acuta della pandemia e in presenza di un suo procedere occulto e imprevedibile nessuno...

COMMENTO

Primum vivere, deinde laborare. Illusione dell’on-line

ITALIA. Primum laborare, deinde vivere, questo il motto sciagurato inscritto sugli stendardi di quel tempo ignoto e oscuro denominato «fase due». Rinviato di un altro mese, ma non ripensato nei suoi principi e calibrato secondo una logica strettamente commerciale.Certo, la pressione esercitata dai capitani d'azienda per l'immediata...

COMMENTO

La politica tedesca fertile terreno per i nazionalismi

GERMANIA/EUROPA. Le catastrofi non trasformano i falchi in colombe, né i lupi in agnelli. Salvo rare conversioni annoverate tra le parabole edificanti. La pandemia che ci sta travolgendo non fa eccezione a questa regola. E l'Unione europea la mette in luce nella maniera più vivida. Come nel Condominio di Ballard gli inquilini dei piani alti...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it