Risultati per:

  • Autore: ELENA MARISOL BRANDOLINI
Modifica ricerca

SOCIETA/APERTURA

Naufragio in Grecia, prime ammissioni della Guardia costiera

GRECIA/PYLOS (PELOPONNESO). Il comunicato della Guardia costiera greca arriva nel primo pomeriggio di ieri, a fare crollare il precario castello delle ricostruzioni diffuse fino a quel momento da Atene: «Circa tre ore prima dell’affondamento, una motovedetta della Guardia costiera greca si è avvicinata al peschereccio e ha lanciato una corda per...

SOCIETA/APERTURA

Il salvataggio mancato della Guardia costiera

GRECIA/KALAMATA. La Guardia costiera greca ha lasciato, per sua stessa ammissione, che il peschereccio andasse alla deriva, fino al naufragio, con la scusa ufficiale che «la barca non chiedeva di essere assistita» e che «ogni tipo di intervento brusco avrebbe potuto causare un incidente». Sulla banchina del porto di Kalamata, gli...

APERTURA SECONDA

Si cercano corpi, non sopravvissuti

GRECIA/PYLOS/PELOPONNESO. Non ci si aspetta di ritrovare altri sopravvissuti: soltanto altri corpi. È quanto hanno lasciato intendere le autorità greche a fine giornata annunciando che sono stati proclamati tre giorni di lutto nazionale. Quei corpi saranno i cadaveri di coloro che sono annegati nel naufragio avvenuto ieri a poche miglia dalle coste...

ULTIMA/APERTURA

In soccorso del Perù

PERU/JULIACA (PUNO). È una calda serata estiva e la tenda usata dai medici si trova nel centro di Lima. Di improvviso i poliziotti iniziano a sparare, hanno deciso che i manifestanti devono andarsene da lì. I cittadini, che sono migliaia e che fino a quel momento hanno manifestato pacificamente, rispondono all’aggressione degli agenti...

ULTIMA/APERTURA

Peù, le ferite aperte

PERU/LIMA. Jeanpierre si sporge verso sua zia Guillermina e le mostra una lista che sta guardando sul cellulare. Sono centinaia di nomi, scorrono uno dopo l’altro, alcuni sono evidenziati in giallo, altri in rosso e alcuni in grigio. Le spiega: «Vedi, questi grigi sono gli N.N., i feriti che stanno in ospedale e sono senza...

CULTURA/APERTURA

La decolonizzazione del pensiero politico: una sfida concreta

EUROPA. Dalla School of Oriental and African Studies di Londra all’Università di Bologna, gli studenti universitari chiedono l’inclusione di pensatori non europei nei loro curricula, nonché l’acquisizione di una maggiore consapevolezza storica dei processi coloniali e dei loro effetti. I riflettori della stampa...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

«Nessun male dura 100 anni», la piazza celebra la scomparsa di lady Pinochet

CILE/SANTIAGO. È morta Lucía Hiriart, la primera dama della dittatura cilena. Vedova del generale Augusto Pinochet, si è spenta a 99 anni il 16 dicembre, proprio a poche ore dalla chiusura della campagna elettorale più importante dalla fine del regime e in cui si sfidano José Antonio Kast, candidato...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Il Cile dei ricchi ha scelto l’ultradestra di Kast

CILE/SANTIAGO. A Santiago del Cile è estate, nei parchi di Providencia - una delle aree più benestanti della capitale - c’è chi fa yoga, chi porta a passeggio il cane e chi fa pratica con lo skateboard. Sono giorni cruciali per il Cile: sono gli ultimi di campagna elettorale per le elezioni presidenziali più importanti...

INTERNAZIONALE/APERTURA

MeToo in Argentina: il coraggio di denunciare

ARGENTINA. C’è un video che per l’Argentina ha segnato un “prima” e un “dopo”. La luce è soffusa, la stanza ha colori chiari. Si vede un letto, ai lati due lampade emanano un bagliore fioco. Al centro dell’inquadratura c’è una ragazza, è seduta e ha lo sguardo rivolto alla...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Rilasciato a sorpresa, l'aguzzino di Pinochet è fuggito dall'Italia

ITALIA/CILE, SANTIAGO/GERMANIA. La giustizia italiana ha rilasciato Reinhard Doring Falkenberg, cittadino tedesco-cileno accusato di essere stato un torturatore del regime di Pinochet. Falkenberg, uno dei 10 cileni ricercati dall’Interpol più pericolosi al mondo, era stato arrestato il 22 settembre scorso a Forte dei Marmi, mentre si trovava in vacanza. Il...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Il “Generale”, il falegname eritreo e la libertà di stampa

ERITREA/ITALIA/PALERMO . Negli ultimi giorni in Italia si sta assistendo a una vicenda giudiziaria che ha a che fare con la Gran Bretagna, l’Eritrea, il Sudan e la Libia, ma che ha una sola protagonista: la libertà di stampa. Il 3 novembre scorso la piattaforma del Consiglio d’Europa che monitora lo stato della libertà della stampa ha...

ULTIMA/APERTURA

Zackie Oh cerca giustizia

GRECIA/ATENE. «Perché avete ammanettato un morto?», sulla via Gladstonos, a pochi passi da piazza Omonia, centro nevralgico di Atene, la domanda è scritta su una saracinesca, da tre anni sempre serrata. Nel settembre 2018, in pieno giorno, intorno ai tavolini dei café della strada pedonale dove si attardano i lavoratori...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Iridescente patchwork di storie native, tessute da Inuit e Prime Nazioni

CANADA. Nel 2017, le celebrazioni per il centocinquantesimo anniversario della Confederazione Canadese, datata 1 luglio 1867, hanno messo in crisi l’immagine di un Canada serenamente multiculturale, mosaico diverso e inclusivo raccontato soprattutto come contro-ambiente del calderone statunitense, divenuto specchio del mondo globalizzato....

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Fondò Colonia Dignidad, torturò per Pinochet: in manette Falkenberg

CILE/ITALIA/FORTE DEI MARMI. È stato arrestato a Forte dei Marmi Reinhard Doring Falkenberg, uno dei dieci cileni più pericolosi ricercati dall’Interpol. Accusato di essere stato un efferato torturatore negli anni della dittatura di Pinochet, era scappato in Germania nel 2005, poco prima che iniziasse il processo in cui era imputato per i crimini...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

La denuncia di Oxfam: «Profughi afghani usati come merce di scambio»

AFGHANISTAN/TURCHIA/GRECIA. «Sosteniamo la resistenza nel Panjshir» e «Non lasciate sole le donne afgane» recitano i cartelli esposti, nelle settimane scorse, dai residenti del campo profughi di Lesbo e poi diffusi sui social network. Le vicende afghane hanno nell’isola greca un’eco particolare: già nel maggio scorso,...

ULTIMA/INTERVISTA

La trappola per topi cilena

CILE/SANTIAGO. L’11 settembre del 1973 Santiago del Cile era in guerra: gli aerei militari bombardavano la Moneda, il palazzo governativo, e i carri armati invadevano le strade. Erano gli anni del Cile socialista guidato dal presidente Salvador Allende e quella mattina la Marina si era sollevata nella città di Valparaíso dando inizio...

POLITICA/TAGLIO BASSO

Roma vuole l’estradizione di tre pluri assassini cileni

CILE/ITALIA/ROMA . Salvador Allende ha una scorta speciale: si chiama Gap, è il Gruppo di amici del presidente. Sono persone senza divise, ma pronte a morire per i propri ideali. È il 1973 e in Sud America avere certi valori è pericoloso. Allende è riuscito a essere eletto come presidente ed è stato il primo candidato...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Troccoli arrestato dai Ros. Le famiglie degli uccisi: «Ci dica dove sono i corpi»

CILE/ITALIA/ROMA. Alle undici di mattina di sabato 10 luglio un uomo esce dall’ospedale di Battipaglia. È alto, corpulento, porta gli occhiali da vista, capelli bianchi e corti. Ha uno sguardo molto serio e non sorride, parla in spagnolo. Appena viene dimesso gli uomini del Ros di Roma lo circondano e lo arrestano. L’uomo è Jorge...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Sentenza storica: condannati i torturatori del Plan Condor

URUGUAY/ITALIA/ROMA. Nel primo pomeriggio del 9 luglio a Roma i giudici della Corte di Cassazione hanno letto una sentenza storica: sono stati tutti condannati all’ergastolo gli imputati del maxi-processo Condor. Iniziato nel 2015, riguarda 43 cittadini italiani che sono state vittime delle sanguinose dittature sudamericane degli anni ’70. SONO 14...

ULTIMA/APERTURA

Il giorno del Condor

URUGUAY/ITALIA/ROMA . Carlos Alberto Dosil era un militante, aveva 21 anni e si trovava nella sua casa a Montevideo. Era il 28 novembre del 1977 quando qualcuno ha bussato alla porta, Carlos ha aperto: ha sentito subito il freddo del metallo di un mitra che un uomo gli puntava alla gola. Lo stesso uomo lo ha spinto contro il muro e il giovane si è...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it