Risultati per:

  • Autore: SABATO ANGIERI
Modifica ricerca

INTERNAZIONALE/APERTURA

«E se colpissero ora?». La guerra bussa alle porte di Odessa

UCRAINA/ODESSA. Non è finita qui. Sembra che sia questo il messaggio che ogni nuovo bombardamento a Odessa porta con sé. In strada c’è gente, molti locali hanno riaperto, c’è persino chi prova a prendere il sole nei parchi dietro le spiagge di Otrada e Langeron. Ma poi, come è accaduto ieri, si sentono dei...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

Kiev vieta la letteratura e la musica russe

RUSSIA/UCRAINA. Domenica e lunedì sono stati due giorni di lavoro molto intenso per i legislatori ucraini. Il 19 giugno, infatti, il parlamento ucraino ha approvato una legge che vieta la diffusione di musica russa prodotta dopo il 1991 nei media e negli spazi pubblici. La misura vieta inoltre l’esecuzione pubblica di musica creata «da...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Il debutto di Zelensky a Mykolayiv: «Lavoro per la vittoria ucraina»

UCRAINA/MYKOLAYIV. «Non smettiamo di lavorare per la vittoria». Alle soglie del quarto mese di guerra si è espresso così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in visita a Mykolayiv per la prima volta dall’inizio delle ostilità. Vestito con l’ormai consueta uniforme militare, circondato dalla sua scorta e dal...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Nuove promesse da Johnson. Soldi, armi e addestramenti

UCRAINA/DONBASS/GB. Ora la “Moskva”, la nave da guerra russa affondata ad aprile dalla marina ucraina, non sarà più sola in fondo al Mar Nero. Si concludeva con questo motto di gioia e scherno il comunicato del ministero della difesa di Kiev ieri poco dopo le 12. Al largo delle coste della città, infatti, il “Vasily...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Macron: «Altre armi a Kiev ma la priorità è il cessate il fuoco»

UCRAINA/RUSSIA/EUROPA. «Putin spera ancora di conquistare tutta l’Ucraina». A dirlo è Colin Kahl, alto funzionario del Pentagono, invitato ieri dal Centro per la Nuova sicurezza Americana a esprimersi sulla guerra. Anche se ultimamente le truppe di Mosca hanno ottenuto alcuni successi tattici, Kahl ritiene che sia «improbabile che...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Torna l’incubo delle evacuazioni dei civili

UCRAINA/SEVERODONETSK (DONBASS). Ci risiamo, si ripropone l’incubo delle evacuazioni. A Severodonetsk, teatro di violenti scontri strada per strada da quasi due settimane, i civili rimasti sono al limite della sopportazione. Vivono nei rifugi sotterranei da mesi, non hanno più corrente e in molti casi neanche l’acqua, dipendono dagli aiuti umanitari...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Il grido di Kiev: «Più armi il prima possibile»

UCRAINA/SEVERODONETSK (DONBASS). L’assalto delle forze russe a Severodonetsk non conosce tregua. Dopo la confusione degli ultimi giorni sembra che gli invasori stiano ottenendo un «successo parziale» in città, costringendo le truppe ucraine ad abbandonare il centro e a ripiegare nelle periferie a ovest. D’altronde, dopo aver distrutto...

INTERNAZIONALE/APERTURA

A fuoco la fabbrica chimica Azot a Severodonetsk

UCRAINA/SEVERODONETSK (DONBASS). Mentre l’esercito ucraino e quello russo si contendono i territori del Donbass continua la fuga dei civili verso ovest. Ieri più di 300 persone sono state evacuate da un treno speciale partito da Pokrovks e diretto verso Dnipro. Se durante la prima fase della guerra Leopoli era diventata il principale centro di raccolta e...

EUROPA/APERTURA

I russi bombardano e avanzano (piano) Kiev attende le armi

UCRAINA/DONBASS. «Ora è una guerra di artiglieria, tutto dipende da ciò che l'Occidente ci fornisce». Si è espresso così Vadym Skibitsky, vice-capo dell'intelligence militare ucraina, in un’intervista al quotidiano inglese The Guardian. Secondo Skibitsky, nonostante le ingenti forniture di armamenti ricevute...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Tre stranieri di fronte al plotone d’esecuzione. Mosca: «Sono terroristi»

RUSSIA/DONBASS/GB/MAROCCO. Per Aiden Aslin, Shaun Pinner e Saadun Brahim la guerra in Ucraina potrebbe finire davanti a un plotone d’esecuzione. I tre combattenti stranieri arruolati nella legione internazionale ucraina impegnata nella difesa di Mariupol sono stati processati ieri dalle autorità della Repubblica Popolare di Donetsk e giudicati...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Grano, Lavrov incontra Cavusoglu a Ankara. Ma Kiev non è invitata

RUSSIA/TURCHIA/ANKARA. Mentre i russi e gli ucraini si scambiano i corpi di alcuni dei propri soldati morti e mezza Europa dell’est approva aumenti di bilancio senza precedenti per le spese militari, sono ancora due le notizie al centro di questa guerra: il grano e il Donbass.L’incontro di ieri ad Ankara tra il ministro degli esteri russo Lavrov e...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Donbass, Zelensky tiene duro. E i russi puntano su Slovijansk

UCRAINA/SEVERODONETSK (DONBASS). Se l’esercito ucraino dovesse perdere il controllo di Severodonetsk, rientrare in città potrebbe essere molto difficile. A dirlo non è stato il solito think tank americano o un anonimo ufficiale dell’intelligence, ma il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Specificando che per un’eventuale controffensiva...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Zaporizhzhia al 60% in mano russa. M270 in arrivo da Londra

UCRAINA/ZAPORIZHZHIA. «Si tratta di mantenere il cosiddetto ‘ordine internazionale’ basato su regole globali che è stato stabilito dai morti che sono sepolti qui in questo cimitero» ha dichiarato il generale americano Mark Milley in occasione delle commemorazioni per il 78esimo anniversario dello sbarco in Normandia dal cimitero...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Il Lugansk sta per cadere. Ma in Ucraina «niente vincitori»

RUSSIA/UCRAINA. «Questa guerra non ha e non avrà vincitori». A dirlo non è stato un pacifista qualsiasi di quelli tanto invisi ai sostenitori della guerra «fino all’ultimo uomo», ma l’Onu. Ieri, Amin Awad, Segretario generale aggiunto e coordinatore Onu delle crisi per l’Ucraina, nel briefing di...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Conflitto senza fine. «In mano ai russi il 20% dell'Ucraina»

RUSSIA/UCRAINA. Cento giorni di guerra tra Russia e Ucraina. Più di tre mesi dal giorno in cui le truppe di Mosca hanno oltrepassato il confine e iniziato quella che i vertici del Cremlino si ostinano a chiamare «operazione militare speciale» con il pretesto di «de-nazificare» l’Ucraina e «prevenire le minacce...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Resistere sul fronte est per indebolire i russi a sud

UCRAINA/SEVERODONETSK (DONBASS). Secondo le truppe cecene dell’esercito russo, Severodonetsk è ormai conquistata. Fonti ucraine parlano di sacche di resistenza in diverse zone della città. La seconda versione sembra più plausibile al momento: una ritirata, per quanto strategica, non si può organizzare senza retroguardia. IL GOVERNATORE...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Crimini di guerra, due condanne aspettando L’Aja

RUSSIA/UCRAINA/AJA. Dopo le armi è il momento delle leggi. Dietro costante sollecitazione delle autorità ucraine, ieri la Corte penale internazionale ha fatto sapere tramite il procuratore generale, Karim, Khan, che si sta «lavorando per aprire un ufficio a Kiev». Estonia, Lettonia e Slovacchia si sono uniti alla squadra...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Biden cambia idea sui missili. Porti, Putin rilancia il «ricatto»

UCRAINA/USA . Contrordine. «Non invieremo all'Ucraina sistemi missilistici che possono colpire la Russia» ha dichiarato il presidente americano Joe Biden ai giornalisti uscendo dalla Casa Bianca ieri pomeriggio. Ne consegue che l’invio dei sistemi lanciarazzi multipli (Mlrs) che secondo Zelensky dovevano contribuire a sbarrare...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Prima un test ipersonico, poi i colloqui: il doppio di Putin

RUSSIA/UCRAINA/DONBASS. Gli entusiasti dell’escalation globale oggi hanno un nuovo motivo per gioire. Mentre si attende la conferma ufficiale dell’invio dei sistemi missilistici americani MRLS in Ucraina, Mosca ha lanciato un nuovo tipo di missile ipersonico da crociera dal Mare di Barents, non lontano da Svezia e Finlandia. Stando a quanto ha...

INTERNAZIONALE/APERTURA

L'escalation spaventa gli Usa, ma ok ai missili che chiede Zelensky

UCRAINA/USA. C’è qualcosa che stona in modo evidente negli ultimi sviluppi sul sostegno dei Paesi occidentali all’Ucraina. Durante gli ultimi tre giorni, infatti, gli Stati uniti si sono mostrati più volte preoccupati del rischio che le forniture di armamenti possano determinare un’escalation del conflitto. Il che fa...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it