Risultati per:

  • Autore: MARCO BOCCITTO
Modifica ricerca

INTERNAZIONALE/APERTURA

Azovstal, l’assalto e poi l’annuncio. «Tregua di tre giorni»

UCRAINA/RUSSIA. I civili e anche le notizie escono dalla Azovstal con lentezza esasperante e il massimo beneficio del dubbio possibile. Il sindaco di Mariupol Vadym Boychenko ieri mattina denunciava in tv che la zona era sotto il fuoco russo, altro che corridoi umanitari. Il primo cittadino aggiungeva anche di aver perso i contatti con i...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Missili su Odessa, offensiva nel Donbass e stallo Azovstal

RUSSIA/UCRAINA/ODESSA. Con buona pace della tesi-auspicio secondo cui Mosca avrebbe risparmiato la Azovstal per renderla subito disponibile e produttiva al suo servizio, vista dall’alto con le ultime immagini satellitari di Mariupol l’acciaieria si presenta quasi rasa al suolo. Sotto, nei tunnel in cui restano assediati centinaia, forse migliaia di...

INTERNAZIONALE/APERTURA

L’Onu ha fallito, ora serve «una via di fuga dall’Apocalisse»

UCRAINA/KIEV. Il giorno dopo la visita di Antonio Guterres al Cremlino, il riguardo riservato da Mosca alle Nazioni unite sta tutto nel raid missilistico che ha colpito Kiev ieri sera, mentre il segretario generale dell'Onu terminava incontrando la stampa la sua giornata di full immersion nella guerra di Putin. Aveva appena detto che «il...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Muore «ausiliario russo». E scatta la rappresaglia nel giorno di mercato

MALI/HOMBORI (MOPTI) . Un ordigno esplosivo artigianale di quelli che si azionano al passaggio del convoglio, simile a tanti altri che negli ultimi mesi hanno colpito sulle strade del Mali centrale, facendo strage perlopiù di soldati maliani e caschi blu (togolesi) della missione Minusma. Stavolta però a morire per le ferite riportate...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Pasqua ortodossa, risorge l’Onu: «Subito la tregua»

UCRAINA. L’Onu batta subito un colpo. È in estrema sintesi l’appello che 200 ex funzionari di medio e alto rango delle Nazioni unite rivolgevano ieri al segretario generale António Guterres, «inorriditi» dall’eventualità che di fronte all’immane crisi ucraina...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Putin sulla Luna «In Ucraina stiamo salvando vite»

RUSSIA/VOSTOCHNY. Su almeno un punto invasori e invasi, con le parole di Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky che si sono incrociate nella giornata di ieri, sembrano convergere: l’inefficacia delle sanzioni europee contro Mosca. Irrise sia dal capo del Cremlino, in quanto «non saranno mai in grado di isolare la Russia», sia dal presidente...

INTERNAZIONALE/APERTURA

«Subito armi pesanti all’Ucraina». Per la Ue il gas può attendere

UCRAINA/EUROPA. Sanzioni e ancora sanzioni, senza escludere il comparto gas e petrolio ma rimandando ancora su questo eventuali decisioni. Tanto per fermare la guerra ci vuole ben altro, lascia intendere Josep Borrell tra le dichiarazioni rilasciate ieri a margine del Consiglio affari esteri di Lussemburgo. PAROLE CHE SEGUONO quelle del giorno prima -...

INTERNAZIONALE/APERTURA

La Nato vede nero: «Prepariamoci, può durare anni»

UCRAINA/RUSSIA/USA . «Potrebbe durare mesi se non anni». La sconsolata disamina della guerra di Putin fatta ieri dal segretario generale della Nato Jens Stoltenberg parlando con la stampa a Bruxelles nasce dalla constatazione che resta intatta, per il Cremlino, «l’ambizione di prendere il controllo dell’intera Ucraina e...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Borodyanka come Bucha. Zelensky:«E l’Onu dove sta?»

UCRAINA/BORODYANKA. Dopo Bucha, Borodyanka. C’è il fondato timore che le scene terrificanti giunte dalla cittadina alle porte di Kiev diventino il penultimo punto di non ritorno della guerra di Putin all’Ucraina, ripresentandosi una ventina di km più a nord. Appare in gran parte distrutta dai bombardamenti Borodyanka, raggiunta ieri...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Istanbul, dialogo senza velenie promesse di de-escalation

UCRAINA/RUSSIA/TURCHIA . Un’altra ordinaria giornata di dialogo e bombe. Il nuovo round di colloqui tra russi e ucraini ospitato ieri a Istanbul è stato «costruttivo» per Mosca e anche più per la Turchia, che ormai ci si gioca la faccia e un pezzo di Pil. Poi, che sia stato per «incrementare la fiducia» al tavolo del...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Sotto le macerie di Mariupol poche speranze di pace

UCRAINA/MARIUPOL. La guerra di Putin entra nella quarta settimana con le macerie di un’ala del teatro di Mariupol in primo piano, anche se meno visibili di quanto ci si aspettava. «Le informazioni sulle

INTERNAZIONALE/APERTURA

Piano di pace, c’è una bozza. Ma Mosca insiste: finire il lavoro

UCRAINA/RUSSIA. Il 21mo giorno della guerra di Putin in Ucraina si è consumato con oscillazioni se possibile ancora più marcate tra la speranza minima di un cessate il fuoco e la realtà quotidiana sul terreno, che resta di morte e distruzione. Un giorno in cui si sono alternate le controaperture ottimistiche del ministro degli Esteri...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Piovono bombe sui civili e sul dialogo. La tregua non c’è

UCRAINA/RUSSIA/TURCHIA/ANTALYA. Nessun progresso sostanziale, niente cessate il fuoco, solo vaghe intese sul fronte umanitario e la volontà almeno di proseguire il dialogo, malgrado gli scetticismi incrociati. È tutto qui l’esito del faccia a faccia tra i due ministri degli Esteri di Russia e Ucraina, Lavrov e Kuleba, officiato ieri dalla Turchia di...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Neanche Schölz ferma Putin. Ed è incubo nucleare all’Onu

RUSSIA/UCRAINA/ZAPORIZHZHIA. Per tutta la giornata di ieri, dal video-messaggio mattutino del presidente ucraino Zelensky alla sequela di vertici internazionali culminati con la riunione d'urgenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite, della guerra di Putin in Ucraina più del nono giorno di assedio alle città e il conto delle vittime ha tenuto...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Prima stretta di mano. Ma Putin insiste: «Indietro non si torna»

UCRAINA/RUSSIA/BIELORUSSIA/BREST. «Risultati sperati» da parte ucraina, mentre Mosca parla di «sostanziali progressi». Il sì ai corridoi umanitari e a un cessate il fuoco collegato all’evacuazione dei civili è il frutto più apprezzabile del secondo round di colloqui a cui le due delegazioni hanno dato vita ieri nella...

INTERNAZIONALE/BALCONE

Il Mali: via l'ambasciatore francese. E il Burkina è fuori dall'Ua

MALI/FRANCIA/SAHEL. La Francia striglia i militari al potere in Mali; il Mali caccia l’ambasciatore francese; l’Unione africana (Ua) sospende fino a nuovo ordine (costituzionale) il Burkina Faso; in Burkin

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

«Noi discriminati, l’eccellenza scientifica non va punita»

SUDAFRICA . Il giorno dopo i titoloni mondiali sulla «nuova variante sudafricana», prevale lo sgomento nel Paese che per primo ha identificato e sequenziato omicron. E che di passare per nuovo untore (anche delle borse) non ci sta. «L’eccellenza scientifica dovrebbe essere applaudita e non punita», si legge nel risentito...

INTERNAZIONALE/APERTURA

La «pace» di Khartoum piace a tutti, tranne ai sudanesi

SUDAN/KHARTOUM. A quasi un mese dal golpe e dopo altre 41 vittime - bilancio aggiornato a ieri con la morte di un altro adolescente rimasto ferito negli scontri dei giorni scorsi - il Sudan torna al punto di partenza. Quanto meno, il premier Abdalla Hamdok torna sulla sua poltrona e il generale Abdel Fattah al Burhan che lo scorso 26 ottobre...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

Tigrini, Onu e salesiani Abiy Ahmed contro tutti

ETIOPIA/TIGRAY. Si aggrava la catastrofe umanitaria in Etiopia, mentre sul piano diplomatico è quasi Abiy Ahmed contro tutti, Onu, Usa, Vaticano... L’arresto «senza spiegazioni» di 16 impiegati locali delle Nazioni unite, tutti tigrini, è l’ultimo passaggio di una crisi che aveva toccato il culmine con...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Al Burhan svela la sorte del premier destituito: «È ospite a casa mia»

SUDAN. A 24 ore dal putsch che lunedì ha di nuovo cambiato le carte in tavola nella complessa crisi politica del Sudan, il generale Abdel Fattah al Burhan tira dritto. L'espressione sempre accigliata, il tono tutto sommato conciliante, ieri ha spiegato che lo scioglimento del governo di transizione e del Consiglio sovrano (da lui...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it