Risultati per:

  • Autore: SABATO ANGIERI
Modifica ricerca

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Mosca in «pausa operativa» prima dell’avanzata finale sul Donbass

UCRAINA/KRAMATORSK (DONBASS). Nel clima generale di attesa che si respira in Donbass e che si fa più teso giorno dopo giorno, ieri Kramatorsk e Slovjansk hanno vissuto un’insolita quiete. L’«Istituto per lo studio della guerra» americano, attivo nel diffondere previsioni strategiche fin dall’inizio del conflitto, spiega che il...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Kramatorsk è la prossima, lo dicono le bombe

UCRAINA/SIVERSK. Alina è una signora ucraina di circa 70 anni che vive a Siversk e da due mesi dorme in cantina. Con lei ci sono altre anziane, come Valentina, che ha studiato un po’ di tedesco a scuola e ogni tanto ripete schlecht (male, ndr), e Olga con alcuni denti d’oro. Siversk è l’ultima cittadina sotto il controllo...

INTERNAZIONALE/INTERVISTA

I rimpianti di Haidai: «Se le armi fossero arrivate per tempo»

UCRAINA/LUGANSK (DONBASS). A pochi giorni dalla ritirata da Lysychansk che ha comportato la perdita di tutto il territorio del Lugansk per gli ucraini, abbiamo intervistato l’ex-governatore della regione, Sergiy Haidai. Dopo oltre 4 mesi di guerra a quanto ammonta il numero di civili caduti nella regione?Difficile dirlo, al momento non abbiamo stime accurate...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Donbass allo stremo, Kiev resiste ma la controffensiva è un’utopia

UCRAINA/DONBASS. Donbass in questi giorni è una terra vulcanica. Dovunque ci si sposti alte colonne di fumo nero e bianco si levano dal suolo e a volte ristagnano a mezz’aria impedendo la vista. Bakhmut ieri era come Slovjansk il giorno prima, Avdiivka come Siversk, Slovjansk non ha pace da giorni e Kramatorsk continua a tremare. Negli ultimi...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Missili su Slovjansk. L’assedio alle ultime fortezze del Donbass

UCRAINA/SLOVJANSK (DONBASS). Dall’inferno di Severodonetsk all’inferno di Slovjansk. Così dicevano alcuni soldati ucraini in ritirata dal capoluogo della regione di Lugansk dieci giorni fa e ora questa profezia di sventura sembra avverarsi. Da tre giorni le città di Kramatorsk e Slovjansk, principali centri del Donetsk e ultime fortezze...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Mosca: «Conquistata Lysychansk», le smentite e le conferme ucraine

UCRAINA/LYSYCHANSK. Lysychansk è persa ormai. E con lei tutto il territorio della regione di Lugansk che prima del 24 febbraio era in mano agli ucraini. Secondo fonti russe la città sarebbe già caduta. Ieri il leader ceceno Ramzan Kadyrov citato da Interfax, ha dichiarato: «Le unità delle forze alleate sono nel centro di...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Donetsk, la terra di nessuno tra cannoni e ombre umane

UCRAINA/AVDIIVKA (DONBASS). «Dove andate?» chiede il soldato al posto di blocco. «Avdiivka» rispondiamo. Storce il naso, mugugna qualcosa e ci dice di accostare la macchina al bordo della strada mentre chiama un collega della polizia militare. «Di qua non potete passare, qualche chilometro più a sud ci sono i russi e sono in...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Bombe a sud di Odessa. Rappresaglia russa per l’Isola dei Serpenti

UCRAINA/SERGIIVKA (DONBASS). Il “gesto di buona volontà” del Cremlino, ovvero la decisione di ritirarsi dall’Isola dei Serpenti, è costato la vita a 21 morti, tra cui un bambino di 12 anni, e oltre 40 feriti. Inoltre, meno di 24 ore dopo, i russi sembrano averci ripensato e hanno bombardato l’isola. Secondo il comandante in capo...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Lysychansk, le forze russe conquistano la raffineria

UCRAINA/LYSYCHANSK. Intorno alle 13 di ieri un aereo da caccia russo ha sganciato delle bombe a caduta libera sulle postazioni di tiro ucraine nei campi intorno alla città di Bakhmut. Una nuvola di polvere e fumo si è alzata dai campi e, poco dopo, in lontananza si vedeva solo una macchia nera tra l’oro dei campi di grano. Altri colpi...

INTERNAZIONALE/TAGLIO BASSO

Ma Il primo cargo di grano parte dal porto filorusso di Berdiansk

UCRAINA/BAKHMUT (DONBASS). Da Ashgabat, in Turkmenistan, il presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin ha di nuovo preso parola sul grano ucraino. «Noi non impediamo l’esportazione di grano ucraino - ha dichiarato il leader del Cremlino - le autorità militari ucraine hanno minato gli accessi ai loro porti e nessuno impedisce loro di...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Lysychansk assediata a rischio smobilitazione

UCRAINA/BAKHMUT. Prima di entrare a Bakhmut c’è un crocevia dove si incontrano la superstrada che viene da Kramatorsk, quella che procede a ovest verso Kostantynovka e l’autostrada verso Lysychansk. Pochi chilometri a sud-est c’è il confine de facto con la Repubblica Popolare del Donbass, uno dei due territori...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

Ieri il più grande scambio di prigionieri, tanti i feriti

UCRAINA/BAKHMUT (DONBASS). Durante la giornata di ieri ha avuto luogo lo scambio di prigionieri di guerra più consistente dall’inizio del conflitto. 144 soldati di Kiev sono tornati in patria e altrettanti russi sono partiti verso la frontiera. A comunicarlo è stato il Comando centrale dell’intelligence del ministero della difesa ucraina,...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Zelensky: «Servono missili» Mosca: «Arrendetevi»

UCRAINA/KREMENCHUK. Il bilancio dei morti nel centro commerciale di Kremenchuk sale ufficialmente a 20 e quello dei feriti a 60, cui molti in gravi condizioni. Al momento, ci sarebbero almeno 50 dispersi. Ciò che stupisce, nel quinto mese di guerra, è che anche su questo episodio l’opinione pubblica occidentale sia riuscita a dividersi in...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Missili sul centro commerciale. La guerra si allarga a ovest

UCRAINA/KREMENCHUK. I bombardamenti russi continuano a colpire i grandi centri del Paese cercando da un lato di fiaccare il morale dei civili e dall’altro di minare le capacità di Kiev di rifornirsi di carburante e di approntare le difese. Come a Kharkiv, dove l’ennesimo attacco è costato la vita a 5 persone e ne ha ferite 19 altre,...

INTERNAZIONALE/INTERVISTA

«Resistiamo senza acqua né energia. I russi ora tenteranno l’attacco da est»

UCRAINA/SLOVJANSK (DONBASS). «Vivo con la consapevolezza che potrei essere costretto a lasciare Slovjansk da un giorno all’altro. Ora credo che le cose stiano cambiando, il nostro esercito ha dato prova di essere forte e faremo tutto il possibile per restare», conclude così la nostra intervista Vadym Liakh, sindaco di Slovjansk dal 2015....

INTERNAZIONALE/APERTURA

Dopo Severodonetsk tocca a Lysychansk, la nuova roccaforte

UCRAINA/SEVERODONETSK/LYSYCHANSK. Sono ore decisive per la guerra nell’est: l’oblast di Lugansk potrebbe essere a un passo dalla capitolazione. Ora che la ritirata da Severodonetsk è ufficiale e la riorganizzazione strategica della difesa una necessità, si cerca di capire quale sarà la prossima roccaforte scelta dallo stato maggiore di...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Gli ucraini si ritirano, accelera l’agonia di Severodonetsk

UCRAINA/SEVERODONETSK (DONBASS). Nuvole nere a est. Come un puzzle del quadro “la tempesta” di Turner, ma a tinte scure e pesanti, appariva l’orizzonte di Kramatorsk nel pomeriggio di ieri, a quattro mesi esatti dall’invasione russa in Ucraina. Piccoli scampoli di grigio e nero che si allungavano fino a terra in lontananza, dalla stessa direzione...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Il dono americano, è al fronte il super lanciarazzi Himars

UCRAINA/MYKOLAYIV. E se la guerra durasse per mesi? Gli ucraini questa domanda non se la pongono più da tempo ma la Nato e i principali sostenitori di Zelensky, Johnson in testa, sembra stiano preparando per un cambio di strategia.IERI IL PREMIER britannico ha dichiarato alla Reuters che «lo slancio bellico della Russia in Ucraina probabilmente...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Bombe e zero acqua, ma Mykolayiv non vuole andarsene

UCRAINA/MYKOLAYIV. «È come se fossimo a metà di una strada e sappiamo già che da una parte andrà male e dall’altra peggio», dice Karl, di fronte alla colonna di fumo nero che oscura il cielo di Mykolayiv. Si sentono alcuni tonfi, poi un crepitio violento e un’altra fiammata si alza sulle nostre teste. Alle...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Lampi di vita e musica in attesa dell’inevitabile

UCRAINA/MYKOLAYIV. L’autostrada M-14 percorre grosso modo tutta la costa del Mar Nero da Odessa a Mariupol. Oggi gli ucraini ne controllano solo il tratto che da Odessa arriva fino a qualche decina di chilometri a est di Mykolayiv. Eppure, su quei 130 km da mesi il traffico è incessante: le autobotti partono la mattina per rifornire di...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it