Risultati per:

  • Autore: PAOLO VOLPONI
Modifica ricerca

POLITICA/COMMENTO

Se i sindaci «smart» dimenticano il consumo di suolo

ITALIA. In questa tormentata estate fatta di incendi, siccità, frane e colate fangose, dove non ci viene risparmiato il naufragio dei politici con i loro spettacolini sempre meno degni del compito che li attende, una ‘piccola’ comunità di 100.000 studiosi ed esperti, me incluso, ha mandato loro un appello chiedendo di...

CULTURA/APERTURA

Se i padroni vanno in paradiso i lavoratori finiscono all’inferno

ITALIA. La Rivoluzione francese aveva mostrato come fosse già presente, nel tumultuoso accelerarsi dei tempi tipico dei processi rivoluzionari veri, un «quarto stato» le cui istanze e soprattutto le ragioni profonde che facevano di tale realtà sociale qualcosa che non poteva considerarsi semplicemente come un...

POLITICA/COMMENTO

Contro le destre, senza il ricatto del voto utile

ITALIA. La precipitazione elettorale rischia di far arretrare pesantemente quel livello di maturazione di un campo largo e progressista che a partire dal governo e della maggioranza giallorossa era diventato un punto acquisito delle forze che dal Pd al M5s oltre a Leu ne erano state protagoniste Insieme di forze che ad oggi sembrano destinate a...

POLITICA/INTERVISTA

«Bisogna unire partiti, sindacati, associazioni contro le politiche neoliberali»

FRANCIA. L’esperienza della sinistra radicale in Francia ha aperto un dialogo con i giovani delle periferie, i lavoratori, i settori popolari. Manon Aubry, europarlamentare ed esponente di primo piano di Union Populaire, mostra come un’agenda su pensioni, salario minimo ed ecologia sia stata vincente in questo senso. Un esempio da...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Abya Yala, terra originaria ed espropriata

AMERICA LATINA . Mettere in discussione la preposizione «tra» vuol dire generare punti interrogativi su come si formano le relazioni, particolarmente in contesti, come l’America Latina, dove equilibri e squilibri dal punto di vista del potere non lasciano il «tra» al di fuori di forti e profonde inquietudini e aneliti di...

COMMUNITY/COMMENTO

Mondo esplosivo, senza cautele e sonnambuli lucidamente folli

EUROPA/RUSSIA/UCRAINA. «Dopo la fine della guerra fredda un sistema globale di stabilità bipolare ha lasciato il posto ad una più complessa e imprevedibile varietà di forze, ivi compresi imperi in declino e potenze in ascesa, una situazione che invita al confronto con l’Europa del 1914» (Christopher Clark, I sonnambuli,...

COMMENTO

I segretari dell’opinione dominante

RUSSIA/ITALIA. Il Corriere della Sera ha illustrato il modo italico di essere cobelligerante. Ci sono molti modi, infatti, oltre quello di mascherarsi dietro l’espressione «operazione speciale», per essere in guerra pur negandolo.Il giornale in un articolo, sul quale si è discusso molto, ci informa che i nostri servizi segreti...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Retoriche costituenti intorno all’idea di partito e di rivoluzione

ITALIA. Tre volumetti dell’editore Biblion su tre congressi, siglanti il centenario di storiche scissioni comuniste, si incentrano su tre celebri discorsi che respinsero i criteri della terza internazionale stabiliti da Lenin. Si tratta di L. Blum, Il discorso di Tours; J. O. Martov, Il discorso di Halle; F. Turati, Il discorso di Livorno,...

COMMUNITY/COMMENTO

Una sinistra non può esistere per «simmetria» o per «procura»

ITALIA. A gli inizi di maggio (il 6) su questo giornale Filippo Barbera ha introdotto nel lessico politico un’icastica espressione, «sinistra per procura», per indicare la risultante di un’operazione condotta dai margini «coraggiosi» del campo largo onde immettere contenuti di pensiero e azione radicale nel...

COMMUNITY/COMMENTO

Democrazie contro dittature in Ucraina?

UCRAINA/RUSSIA/USA. In un recente articolo sull’elogio del «però» come prima consapevolezza dell’esercizio della critica nei confronti di affermazione apodittiche, ho sostenuto che la rappresentazione della guerra in atto come scontro di civiltà tra universo delle democrazie e universo delle dittature, è...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Bolsonaro rinchiude il disagio mentale nei manicomi

BRASILE. Sta facendo discutere in Brasile la revoca da parte del governo Bolsonaro del programma di deistituzionalizzazione riguardante il reinserimento sociale di persone in condizioni di disagio psichico per uso di alcol e droghe. La sequenza delle misure politiche dell’ex ufficiale militare nel campo della salute mentale denota una...

COMMENTO

Elogio del «però», antidoto dell’interventismo

ITALIA/UCRAINA/RUSSIA. L’odierno linguaggio di guerra in Italia trova, nel lessico rutilante del Gabriele D’Annunzio interventista, ispirazione per i propri neologismi. Nei radiosi aprile-maggio 1915, il poeta-soldato giustificava l’aggressione con un modello come quello putiniano.L’Italia doveva strappare le terre dell’Adriatico...

COMMUNITY/COMMENTO

Barricate contro i «nemici interni» dell’Occidente

RUSSIA/UCRAINA/ITALIA. «Alla bestialità dell’azione deve corrispondere la bestialità del pensiero (…) appartiene alla condotta di una guerra tale e quale come la polvere da sparo e il piombo». Così scriveva Rosa Luxemburg nel 1915 mentre era in galera, condannata per essersi opposta alla guerra e alle motivazioni...

COMMUNITY/COMMENTO

Crediti di guerra: la tragedia di ieri, la normalità di oggi

UCRAINA/RUSSIA. La scelta della Spd di votare, il 4 agosto 1914, i crediti per l’Assalto al potere mondiale (F. Fisher, 1965) della Germania guglielmina, fu, per l’Internazionale socialista, una tragedia vera, che sconvolse e frantumò in profondità una delle ragioni costitutive del socialismo, il suo internazionalismo, in favore...

COMMUNITY/COMMENTO

Quei tormenti dei coraggiosi ai margini del Pd

ITALIA. Sul manifesto si intensificano interventi sul "Che fare?" per uscire dalla gabbia di un grande paese europeo senza sinistra. È un segnale importante della consapevolezza ormai diffusa tra aree non secondarie della sinistra intellettuale e politica, che il permanere della situazione attuale condanna il paese a privarsi di qualsiasi...

INTERNAZIONALE/INTERVISTA

«Brasile alla fame, è ora di ricostruire»

BRASILE. In un Brasile letteralmente sgretolato dal fallimento del governo Bolsonaro, si scaldano i motori per le elezioni del prossimo ottobre e Lula, emerso vittorioso dai processi giudiziari, potrebbe ritrovare il suo grande accusatore, il giudice Sergio Moro, tra i concorrenti per la presidenza. Chi conquisterà il governo dovrà...

CULTURA/APERTURA

Pier Paolo Pasolini,la parola irrequieta

ITALIA. È noto agli specialisti lo strano fenomeno sorto intorno alla figura di Pier Paolo Pasolini, autore poliedrico e complesso, da tempo oggetto di un vero e proprio culto postmoderno, esasperato dallo sfruttamento editoriale della tragica morte, dalla lettura moralistica del suo impegno e dalla più recente riduzione del corpus...

COMMUNITY/COMMENTO

E la «sinistra per simmetria» andò in guerra

UCRAINA/RUSSIA/USA. Qualche anno fa, in un grosso studio sulle relazioni internazionali alla vigilia della Grande guerra, si è sostenuto che «i protagonisti del 1914 erano dei sonnambuli, apparentemente vigili ma non in grado di vedere (…). Ciechi di fronte alla realtà dell’orrore che stavano per portare nel mondo» (C....

COMMUNITY/COMMENTO

La normale mostruosità del Paese

ITALIA. Il ceto politico italiano ha messo in scena uno spettacolo mostruoso. Fortunatamente il suo epilogo non è stato quello che il produttore si aspettava, ma lo svolgimento della sceneggiata si

COMMUNITY/COMMENTO

Socialisti con socialisti, neoliberisti con neoliberisti

ITALIA/ROMA. Pietro Nenni, nella seconda metà degli anni Sessanta, utilizzava l’espressione «comunisti con i comunisti, socialisti con i socialisti», per sottolineare la differenza teor

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it