Risultati per:

  • Autore: GIACOMO GIOSSI
Modifica ricerca

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Henry Farrell e Camilla, la «splendida figliola»

USA. Henry Farrell rappresenta forse al meglio quella categoria di scrittori in grado di produrre centinaia di racconti e romanzi mettendosi al servizio di una letteratura popolare da migliaia e migliaia di copie e, al tempo stesso, di assolvere all’inesauribile richiesta di storie per l’industria cinematografica americana che a...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

«Tramontare», indagine in forma di fiaba oscura

ITALIA. La voce letteraria di Andrea Gentile è icastica e densa, capace di aderire ad un genere come di discostarsene rimanendo comunque sempre potentemente limpida e riconoscibile. Un passo preciso e cadenzato che ha la forza di dare forma ad un’opera letteraria compatta quanto imprevedibile. Nuovo tassello di questa che potremmo...

CULTURA/TAGLIO BASSO

I segreti dolorosi di un passato non più risolvibile

ITALIA. C’è chi coltiva la solitudine per tutta la vita, in alcuni casi come forma assoluta di difesa in altri come un tentativo di fuga. Tuttavia nonostante la dedizione che si può prestare all’attività di esclusione sociale, di fuga dagli altri, è inevitabile che prima o poi qualcuno torni a bussare alla...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Raccontare le fratture e le illuminazioni di un tempo e di una voce di donna

ITALIA. Prima di tutto la voce: dolente, eroica, innamorata e malinconica, poi la storia, anzi le storie. Contare le sedie di Ester Armanino (Einaudi, pp. 166, euro 18) vive interamente nel tono di una donna che non si fa interprete o protagonista della narrazione, ma elemento resistente all’ovvietà dei giorni e degli incontri. La...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Nel labirinto delle «Storie che si biforcano» di Dario De Marco

ITALIA. Dario De Marco è tra i pochi giornalisti culturali che per ironia (oggi capitale in via di esaurimento) e competenza è in grado di coagulare nella sua scrittura temi spesso lontani tra loro: dalla letteratura alla cucina, dall’ambiente alle scienze sociali. Una peculiarità che sta in parte nelle competenze, ma...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Berlino, ciò che è possibile e ciò che è immaginabile

GERMANIA/BERLINO. Lorenzo Monfregola già attivo giornalista culturale è con Gli annegati (Il Saggiatore, pp. 362, euro 19) al suo esordio letterario, testo teso e feroce che rifugge una classica struttura narrativa per imporre un discorso corporeo denso, a tratti volutamente grezzo che fa i conti con la fisicità di un tempo solo...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Quel mondo piatto che si può tradire senza però dimenticarlo mai

ITALIA. Forse la spiegazione più immediata del perché la pianura sia così capace di produrre un numero considerevole di eccentrici e di bizzarri è data proprio dalla sua conformazione. La pianura è sicuramente un mondo, ma è anche l’unico mondo a noi noto realmente piatto. Pianura di Marco Belpoliti...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Il «Chisciotte» di Moresco rapito dalla letteratura

ITALIA. Il Chisciotte di Antonio Moresco (Sem, pp. 120, euro 15) è un flusso inarrestabile, una scorribanda lisergica che attrae il lettore, con la sua forza centripeta, senza sosta dalla prima all’ultima pagina. Collocato all’interno di un’istituzione manicomiale Chisciotte si aggira con il suo bagaglio di visioni e...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Lo sguardo sempre acceso di Giacomo Debenedetti

ITALIA. Come un fiume carsico che attraversa sotterraneo i nostri tempi, riappare ciclicamente davanti ai nostri occhi la forza e l’attualità della figura intellettuale di Giacomo Debenedetti. Non tanto chiaramente per la sua centralità storica e per la qualità assoluta della sua riflessione critica, ma come vero e...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Un’individualità estrema in cerca delle proprie liturgie

ITALIA. Ama e fai quello che vuoi (Marsilio, pp. 480, euro 19) potrebbe essere letto anche come il prequel del documentario Isola (presentato alle Giornate degli autori dell’ultima Mostra del cinema di Venezia). In realtà questo è solo l’aspetto superficiale o meglio l’occasione di un dato autobiografico, che...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

La straordinaria avventura di essere Monica Vitti

ITALIA. Tra le giovani scrittrici italiane, Eleonora Marangoni conferma una salda fiducia nella costruzione letteraria. Rifugge, probabilmente proprio per la sua passione proustiana, (ha esordito nel 2011 con il saggio Proust et la peinture italienne), da ogni forma di scrittura strettamente autobiografica o comunque facente riferimento alla...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Nino Haratischwili, un romanzo fiume che racconta gli intrecci del tempo

ITALIA/MANTOVA. Vita familiare, rivoluzioni e dittature si intrecciano nel Novecento come forse mai prima nella storia, come già ha indicato nel suo brillante e approfondito saggio, Famiglia Novecento (Einaudi) Paul Ginsborg. E di famiglia e rivoluzioni (collettive e individuali) racconta con grandi qualità narrative e affabulatorie la...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Ai confini del Po, una «navigazione» anni Sessanta

ITALIA. C’è stato un tempo in cui il vecchio e il nuovo mondo convivevano ancora. Erano gli anni Sessanta. L’Italia diventava meccanica e industriale e abbandonava l’era contadina millenaria per trasformare il proprio territorio da luogo di relazione a spazio di occupazione. In quel tempo in cui i contrasti generazionali...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Al termine di un’oscurità che si chiama esistenza

ITALIA. Due sono gli oggetti principali che muovono la forbita narrazione di Stefano Costa: la malattia e la battaglia. Oltre ogni pensiero sulla fine del mondo, sulla possibile e imminente catastrofe ambientale, l’autore sceglie il piano dell’intimità per svelare il lato oscuro di una vita resistente. Ridotta ai minimi...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Dieci anni dopo ritorna l’esordio di Durastanti

ITALIA. È possibile scrivere romanzi, raccontare storie contemporanee, urbane e giovanili senza sembrare narratori americani? È possibile farlo senza scimmiottarli e imitarli, evitando di rimanere imprigionati negli schemi narrativi e culturali che ne condiscono quello che è, a oggi, più che un’ispirazione un...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Attraversamenti e fratture nelle biografie della Storia

ITALIA. Camminare è forse il modo più efficace per provare a conoscere e in molti casi a riconoscere un luogo, tanto più se si tratta di una città. Le città sono dei luoghi ambigui, strani e spesso incontrollabili, fatti di continue stratificazioni, di memorie mancate, di verità allusive. Sono...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Dentro il residuo di un luogo e di un tempo non più visitabili

FRANCIA. Da sempre per Delphine de Vigan la memoria si intreccia con l’autobiografia, mutando e divenendo materia letteraria pura. Con Le gratitudini (Einaudi, pp. 150, euro 17.50, traduzione di Margherita Botto) il movimento tipico della letteratura di de Vigan slitta su tre voci, quella della protagonista Michka, una signora anziana che...

CULTURA/TAGLIO BASSO

La memoria imperfetta e il rimosso di ciò che conviene

ITALIA. La mancanza di memoria e ancor più di memoria condivisa è ormai più che un semplice limite, bensì un vero e proprio tratto tipico del carattere nazionale. L’Italia che non ha voluto e non ha saputo fare i conti con la propria storia è la ragione per cui - spesso - il fascismo viene vissuto...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Frantumate famiglie novecentesche

ITALIA. Dopo anni di critiche, spesso pretestuose o prive di sostanza quando non illazioni, attorno a cosa sia e se possa esistere un grande romanzo italiano come forma precisa, costituita sia nella sua accezione originale sia nella sua capacità di prendere spunto dal corrispettivo Grande Romanzo Americano, sono comparsi sulla scena...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Le favole crudeli e stralunate di Ugo Cornia

ITALIA. Una pecorella smarrita e un lupo emarginato, un cacciatore e un pastore innamorati in una casa nel bosco: si alternano saltando e rompendo gli schemi classici a cui pure si ispirano le provocatorie e delicate storie di Ugo Cornia. Le Favole da riformatorio (Feltrinelli, pp. 118, euro 13) dello scrittore modenese prendono spunto,...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it