Risultati per:

  • Autore: FRANCESCA PEDRONI
Modifica ricerca

VISIONI/INTERVISTA

«Ripartire con la danza per un nuovo modello di vita»

ITALIA/ROMA. Un repertorio contemporaneo in cui la conoscenza delle tecniche, il fuoco dell’istinto, l’intelligenza fisica del corpo sono elementi cardine di un pensiero sulla danza e la sua trasmissione che da più di vent’anni continua a nutrire il contesto internazionale delle arti performative. Emio Greco e Pieter C....

VISIONI/INTERVISTA

Sorridere alla vita con un gesto di danza estatico e condiviso

ITALIA/PALERMO. I linguaggi del corpo e della danza come forma democratica di conoscenza e costruzione collettiva del presente. Ma anche la danza come «laboratorio della vita» nella tessitura di creazioni per la scena teatrale o site specific. Questi alcuni temi della visione di Virgilio Sieni, direttore del Centro Nazionale di Produzione...

VISIONI/APERTURA

Figure sull'acqua verso l'Arsenale in memoria di Cunnigham

ITALIA/VENEZIA. 1972. Piazza San Marco. Al 35° Festival internazionale di musica contemporanea della Biennale di Venezia Merce Cunningham presenta uno dei suoi famosi Events. Cinquant’anni dopo il 16° Festival Internazionale di Danza Contemporanea della Biennale diretto da Wayne McGregor torna con la memoria a quel lontano 14 settembre,...

VISIONI/APERTURA

Bambini in movimento, riflessioni sull’infanzia ai tempi della pandemia

ITALIA/BOLZANO. Una due giorni intensa ha chiuso "No Limits", 38a edizione del Festival Bolzano Danza, diretta da Emanuele Masi. Tre i programmi con la Principal Guest Company, la Gauthier Dance/ Dance Company Theaterhaus Stuttgart, guidata dall’istrionico Eric Gauthier. Il via con il cult Kamuyot di Ohad Naharin, crescendo di potenza energetica,...

VISIONI/APERTURA

Saburo Teshigawara, la tensione dolente verso un'altra bellezza

ITALIA/VENEZIA. Colletto bianco, abito nero, una maschera biancastra aderente al viso. Schiacciato tra assordanti rumori di strada, il pupazzo si muove stranito in una porta centrale di luce. Penombra. Buio. Sparizione. Torna la luce, fattasi rossa. Con essa riappare il pupazzo. Al centro, lo sguardo stupito. Il corpo vive in un flusso disarticolato di...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Suoni e movimenti per una nuova identità

ITALIA/VENEZIA. Prima assoluta al festival per Fo:No di Diego Tortelli, vincitore del bando della Biennale Danza 2022 per una nuova creazione italiana. Lo spettacolo parte da una esperienza personale, gli interventi chirurgici subiti dal padre del coreografo per un tumore alle corde vocali. Quanto i cambiamenti nel suono e nella voce cambiano...

VISIONI/INTERVISTA

Humanhood, la danza per unire singolo e cosmo

ITALIA/VENEZIA. Un pensiero sul movimento in cui la pratica meditativa è il mezzo per lasciarsi condurre alla scoperta dell’ignoto in un flusso di esperienza libero da tecniche e approcci precostituiti. Per un linguaggio intuitivo mosso dall’ascolto e dalla connessione sostenibile con la natura. È il viaggio visionario e pieno...

VISIONI/APERTURA

Se il performer si mette in gioco: istantanee reali da Bolzano Danza

ITALIA/BOLZANO. I pensieri che diventano più chiari. Il lavoro sul vuoto. Il controllo sulla paura. La ricerca di libertà. L’ascolto della natura. Questi alcuni dei temi che si spalancano nell’immaginazione durante le prime giornate della 38a edizione del Festival Bolzano Danza, titolata No Limits e apertasi mercoledì con...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Wayne McGregor, il delirio dei corpi racconta il presente

ITALIA/MILANO. Far precipitare i corpi dentro il ritmo selvaggio de Le Sacre du Printemps di Igor’ Stravinskij, riversando nella danza un rito sacrificale legato ai drammi ambientali del nostro tempo; riscrivere con un linguaggio fisico multicentrico, sbalorditivo nel raccontarci l’oggi senza cadere nella didascalia, Les Noces, sempre di...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Le possibilità della danza nella maturità dei corpi

ITALIA/MILANO. Esiste la vecchiaia nella danza? Se ne è parlato in occasione del debutto alla Triennale Milano per Fog della compagnia berlinese Dance On Ensemble, composta da danzatori rigorosamente over 40. Uno spettacolo intelligente tra pezzi del passato, modern e post-modern, e nuove creazioni. La serata si è aperta con Deep Song,...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Pene d’amor perdute, i tormenti di Sylvia in un balletto mitologico

ITALIA/MILANO. La partitura di Léo Delibes che incantò Ciaikovsky, la coreografia di Manuel Legris che attualizza con radiosa brillantezza la tecnica classico-accademica: è tornato in scena al Teatro alla Scala Sylvia, balletto mitologico tratto dalla favola pastorale Aminta di Torquato Tasso, spettacolo che inaugurò nel...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Constanza Macras, danza in un tempo distopico

ITALIA/MILANO. Due montagne di plastica blu svettano sullo sfondo di un paesaggio fumettistico, mentre una donna si arrampica in centro su una grata di ferro. Una folla si riversa sulla scena, correndo. Colori sgargianti, musica battente che diventa nostalgica quando qualcuno, in cima ai monti blu, si interroga cantando sul senso della vita....

VISIONI/APERTURA

Presenti Accessibili, il futuro tra arti performative e disabilità

ITALIA/MILANO. «Il contrario della disabilità non è un corpo sano, è l’accessibilità». Colpisce e fa riflettere l’assunto di Diana Anselmo, presidente di Al.Di.Qua. Artists, la prima associazione di categoria europea di artisti e lavoratori dello spettacolo con disabilità, tra cui i nostri...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

«Préludes», quel tocco neoclassico e moderno

ITALIA/MODENA . Un incontro intimo tra musica e danza dal vivo: è Préludes di Massimo Moricone presentato al Teatro Comunale di Modena questa settimana. In scena tre danzatori, Anbeta Toromani, Alessandro Macario e Amilcar Moret Gonzales, e una musicista al pianoforte, Costanza Principe. Un viaggio sentimentale tra Chopin, Debussy,...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Ajmone, corpi in simbiosi con lo spazio

ITALIA/MILANO . Una vegetazione dai toni psichedelici trasforma lo spazio scenico in una foresta aliena al nostro vivere affaccendato nella quotidianità sociale e urbana. Nel buio rilucono il giallo, il verde e il rosso e il viola di magnetiche liane, tettoie naturali da cui pendono foglie, arbusti, licheni. Nell’oscurità di fondo un...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Alternative Disabilty, oltre il corpo

ITALIA/MILANO. Al.Di.Qua.Artists (Alternative Disabilty Quality Artists) è la prima associazione di categoria che raccoglie lavoratrici e lavoratori del mondo dello spettacolo portatori di corpi disabilitati. Fondata in Italia dalla coreografa Chiara Bersani e da altri artisti, l’associazione ha pubblicato il primo Manifesto sulla relazione...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

«Pasionaria», mistero e sofferenza nella danza

ITALIA/MILANO. La scena è opaca, di un buio lattiginoso, inquadrata da una cornice sottile di luce incandescente che crea una separazione dagli spettatori sulle note di Bach. Nella nebbia si stagliano uno scalone, un divano, una grande finestra che chiude fuori (senza certezza di riparo) galassie in frantumi e spaventevoli densità rosso...

VISIONI/BREVE

Un gala per Fraccistasera alla Scala

ITALIA/MILANO. Stasera, al Teatro alla Scala, va in scena la prima edizione del Gala Fracci. In omaggio alla grande étoile italiana scomparsa, Manuel Legris, direttore del Corpo di Ballo della Scala, ha annunciato di voler dedicare a Fracci un Gala ad ogni stagione. Il programma - che vede in scena artisti come Alessandra Ferri, Carsten Jung,...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Pace for Peace e Ciaikovskij «proibito»,ma la danza non deve avere confini

ITALIA/MILANO. Calorosi applausi hanno accolto e accompagnato giovedì sera al Teatro Arcimboldi di Milano il gala internazionale di danza Pace for Peace, ideato come evento benefico per il Fondo #MilanoAiutaUcraina, rivolto all’accoglienza in città dei profughi, e per gli aiuti in Ucraina tramite la Croce Rossa Italiana. Un gala nel...

CULTURA

Teshigawara: «La mia danza infrange l'ordine con la poesia»

SPAGNA/ITALIA/VENEZIA. Una mobilità giocata su variazioni infinitesimali, una linea di movimento in cui la frattura si alterna al fluire, un maestro del linguaggio che scolpisce istanti con tagli di luce iconici.

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it