Risultati per:

  • Autore: LUCIANA CASTELLINA
Modifica ricerca

VISIONI/APERTURA

«IO, BERGMAN, E GLI EURO FILM». LIV, IN PERSONA

ITALIA/VIAREGGIO. Con Liv Ullmann - attrice e regista norvegese troppo nota a tutti per dover essere descritta ( ha persino diretto pellicole scritte da Ingmar Bergman ), ma anche presidente della Fera (la federazione degli autori e registi europei ) - ci incontriamo appena usciti dal cinema Politeama di Viareggio dove, nell'ambito del Festival di...

PRIMA/EDITORIALE

IL FUOCO è NEMICO

IRAQ/ITALIA/USA. Ma insomma: quel fuoco detto amico che ha ammazzato Nicola Calipari e che ha, con il proiettile che ha attraversato il suo corpo, ferito Giuliana, era un «agguato» o uno spiacevole «incidente»? La domanda ci arriva pressante da insidiosi avversari ma anche da amici sinceri che vogliono capire. Il perché di quanto è accaduto in quella...

PRIMA/EDITORIALE

L'OVILE DI BUSH

EUROPA/USA. Non è proprio vero, come è stato detto in questi giorni (forse per dare ancor maggior risalto alla missione di Bush in Europa) che quella di ieri sia stata la prima visita di un presidente americano alle istituzioni europee. Nel 1985, quarantennale della fine della guerra, Ronald Reagan venne addirittura a parlare al Parlamento...

PRIMA/EDITORIALE

E' VIVA

IRAQ/BAGHDAD/ITALIA. Avederla così smagrita, addosso un abituccio verde che nessuno le conosce, pallida e certo spaventata, il cuore ci si stringe, in redazione molti non trattengono le lacrime. Ma il video firmato da un'improbabile sigla - mujaheddin senza frontiere (quasi un'ironia verso le tante organizzazioni occidentali che si nominano così ) -...

UNA DI NOI/EDITORIALE

IL MESTIERE DELLA PACE

IRAQ/BAGHDAD/ITALIA. Scrivendo di Giuliana non so se la prima definizione che devo darne sia «giornalista» o «pacifista», perché è ambedue le cose e forse il suo giornalismo è così importante perché lei gli ha dato la sua anima di militante del movimento della pace. Raccontando dei paesi in guerra dove è stata...

PRIMA/EDITORIALE

LEZIONI IRACHENE

IRAQ/ITALIA. L'afflusso alle urne in Iraq - certamente più ampio di quello inizialmente previsto - ha riacceso un confronto sui nodi che quel conflitto ha aperto. E' destino che la vicenda di questo disgraziato paese finisca sempre per trovarsi in mezzo ai momenti peggiori della vita della sinistra italiana. Fu così nel 1991, quando il voto...

VERSO SINISTRA/APERTURA

ALLA RICERCA DEL PENSIERO PERDUTO

ITALIA/ROMA. La domanda che si è espressa il 15 gennaio (e ri-espressa il 16) ha dimostrato che dopo anni di diffidenza per la politica oggi se ne sente nuovamente bisogno. Meno male. Il difficile ora è dare una risposta. Tocca al manifesto avere a questo fine uno scatto di soggettività, quale ha avuto assumendosi la responsabilità...

VISIONI/TAGLIO BASSO

DON PUGLISI, EROE ISOLATO TRA I BIMBI DI PALERMO

ITALIA. Prima ancora che il film fosse mostrato in anteprima ai giornalisti, Alla luce del sole ha occupato le prime pagine dei giornali. Capita di rado e se è accaduto non è solo per via del clamore suscitato dalla concomitante censura all'inchiesta di Report che aveva osato dire che la mafia esiste; né solo perché si torna a...

MONDO/OPINIONI

LA FALSA EUFORIA, LA CRUDA REALTà

ISRAELE/TERRITORI. La bomba fatta esplodere giovedì sera al valico di Karni con la relativa uccisione di sei israeliani e quella che il giorno prima ha ucciso Gideon Rivlin, colono di Gaza, ambedue ancor prima che trascorressero 48 ore dall'elezione di Abu Mazen a presidente dell'Autorità palestinese, hanno rotto, prima del previsto, l'incantesimo costruito...

REPORTAGE/APERTURA

IL GRANDE SOGNO A SUD DELL'IMPERO

VENEZUELA. La cosa forse più importante che è accaduta negli ultimi tempi in America Latina è passata altrove quasi inosservata. Non negli Stati uniti, dove l'evento ha ulteriormente allarmato la già preoccupatissima amministrazione Bush. Si tratta della cumbre (il summit) degli stati latinoamericani, tenuta il 9 dicembre a Cuzco, nel 180°...

REPORTAGE/APERTURA

RIVOLUZIONE SENZA RIVOLUZIONE

VENEZUELA/CARACAS. «Carter, un altro Chavez»; «Carter, comprato da Chavez». Lungo le mura di cinta dei ricchi condomini de Las Mercedes e di El Rosal, le rancorose e un po'ingenue scritte dell'opposizione, che non perdona all'ex presidente degli Stati uniti di aver legittimato il referendum che ha confermato con 5 milioni e 800.000 voti Hugo Chavez alla...

VISIONI/TAGLIO BASSO

MIKADO, VENT'ANNI DI SFIDE DA JARMAN AI REGISTI ITALIANI

ITALIA. Nella sua prefazione al libro che la Mikado pubblica per celebrare i suoi primi vent'anni di attività (al Chiostro Del Bramante oggi si apre una mostra-omaggio con opere dedicate a questa casa di distribuzione di Rotella, Levini e altri artisti) Luigi Musini, che l'ha fondata con Roberto Cicutto, racconta come arrivarono a dare...

VISIONI/TAGLIO BASSO

L'ULTIMA INTERVISTA A YASSER ARAFAT CHE NON VOGLIONO FAR VEDERE

TERRITORI/ITALIA. La sera dell'11 novembre, dopo che, al mattino, era stata data la notizia della morte di Yasser Arafat, gli italiani hanno trovato sugli schermi televisivi i programmi consueti: i soliti talk show, le solite fiction e soap opera varie. Mai era accaduto che il giorno della scomparsa di un uomo illustre, politico o artista, i palinsesti...

PRIMA/EDITORIALE

TOCCA A LORO

ISRAELE/TERRITORI. Adesso è morto. Ma anche da morto Yasser Arafat è destinato a restare ben più di un pezzo di memoria, perché la questione della sua sepoltura rimarrà fatalmente aperta, strettamente legata a quella del futuro di Gerusalemme. Lo sa bene Sharon, che, magnanimo, nella speranza di chiudere una volta per tutte il...

STORIE/APERTURA

IL NOSTRO YASSER ARAFAT

ISRAELE/TERRITORI. Gerusalemme per tomba anziché per capitale di uno stato palestinese che, al momento, non si sa più se mai potrà esser creato. Questa diventa oggi la drammatica rivendicazione per cui siamo costretti a batterci: perché a Yasser Arafat sia concesso dal crudele governo di Israele almeno di riposare dove si trovano i...

GOOD NIGHT AMERICA/EDITORIALE

COME è DIVENTATA L'AMERICA

USA/EUROPA. Paradossalmente siamo proprio noi «antiamericani» ad amare svisceratamente l'America. Molto di più degli iperatlantici. Sempre alla ricerca di un indizio, di un segnale proveniente dalla odierna società statunitense che riapra il cuore alla speranza e ci dica che sì, nonostante tutto, la nostra cara vecchia...

PRIMA/EDITORIALE

LA PACE NON SI ESILIA

ISRAELE/TERRITORI. In queste ore di incertezza e dolore per la sorte di Yasser Arafat, in terra di Palestina - che è assai più grande di quella i cui confini vengono disegnati dai piani sempre più riduttivi via via elaborati dagli americani con o senza gli europei e comprende una immensa diaspora cui ogni ritorno a casa è stato precluso - c'è angoscia e...

CARTA BIANCA/OPINIONI

LE NOSTRE RAGIONI IGNORATE

ITALIA. Non mi piace polemizzare con Adriano Sofri. L'ho fatto spesso in passato, ora io sono libera, lui è in prigione, e mi sembra che una condizione così abnorme imponga a chi è privilegiato di stare zitta.Vorrei uscisse dal carcere al più presto, non foss'altro che per poter tornare a litigare con lui a tutto campo. Ma...

EUROPA/EDITORIALE

L'INQUIETO CUORE EUROPEO

GERMANIA. Che la Spd fosse in caduta libera lo si sapeva già da molto tempo: lo avevano dimostrato tutte le ultime elezioni regionali e comunali dove le sconfitte, anche in storiche roccaforti «rosse», sono state clamorose. Il fatto nuovo di questa tornata elettorale per i due lander della Germania est, è che ora perde anche la...

VISIONI/TAGLIO BASSO

SGUARDI AUTONOMI A LOW BUDGET

EUROPA. Il premio - il Label di Europacinemas (l'organismo del piano Media che incentiva nelle sale la proiezione di film europei), deciso da una giuria composta da esercenti/distributori - il polacco Gute, il greco Demopulos, il tedesco Elwadit e Georgette Ranucci - è andato a un documentario: L'incubo di Darwin, dell'austriaco Hubert...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it