Il Campidoglio tace su una «normale» emergenza

L'analisi di Christian Raimo pubblicata mercoledì dal manifesto sul dramma dei rifiuti a Roma coglie, tra gli altri, un punto nevralgico: nella Capitale la monnezza sta senza dubbio diventando - l’ossimoro è particolarmente efficace - un’emergenza cronica. Senonché, basta provare ad allargare lo sguardo...

Alberto Burri o dell’eloquenza della materia

È questa la quarta nota del Divano dedicata ad Alberto Burri. La terza si chiudeva prendendo in considerazione un olio del 1944, Paesaggio dove, fin dagli inizi della sua ricerca pittorica, si diceva, si attesta in Burri l’esigenza di conferire al colore una integrale ed esaustiva sua autonomia di materia. La nostra...

LE LETTERE

Grazie per il bel ricordo di BerlinguerCaro manifesto, grazie per il bel ricordo di Enrico Berlinguer scritto da Luciana Castellina e pubblicato sul Manifesto del 13 giugno. Ma a questo proposito, vorrei chiedere a tutti i “commentatori da anniversario” di dimenticarsi di Enrico: non voglio che lo ricordi Scalfari, definendolo...

«La città incantata» approda in Cina

Se i rapporti fra Cina e Giappone sono intricati e tesi da molto tempo a questa parte, l’ascesa del primo come potenza mondiale, uno slittamento che ha inevitabilmente tolto dalla posizione geopolitica centrale il Sol Levante, non ha fatto altro che aggravare la situazione. Ma se i rapporti politici non sono fra i più rosei,...

Da Off Broadway a «Wall Street», addio all’attrice americana

Nel 1969, in Un uomo da marciapiede di John Schlesinger, interpretava Cass, la signora dell’Upper East Side che porta a letto l’aspirante gigolò interpretato da Jon Voight. Una parte da soli sei minuti ma che era valsa a Sylvia Miles la sua prima nomination agli Oscar come attrice non protagonista. E anche la seconda...

Istantanee dall’Italia del patriarcato

«L’Italia è un Paese ossessionato dal pisello» commenta Gustav un po’ sconsolato. E dal diffuso e atavico maschilismo di un patriarcato ancora ben saldo - introiettato nei gesti comuni da non essere neppure percepito come tale - non è indenne nemmeno il suo compagno, Luca. Davanti a una tazzina di...

Peter Whitehead, il filmmaker della lotta e del rock

Anche se prediligeva la musica classica, il nome del filmmaker inglese Peter Whitehead - scomparso a 82 anni - è associato al rock’n’roll: ai Rolling Stones, la Swinging London degli anni Sessanta, Syd Barrett, i Beach Boys, Jimi Hendrix, i Led Zeppelin che filmò dal vivo e dietro le quinte nel corso degli anni -...

Torna la Festa della Musica

Torna il 21 giugno anche quest’anno la Festa della Musica. Tema di quest’anno la «Musica fuori Centro», con Matera - Capitale europea della Cultura 2019 - scelta per il concerto finale che vedrà salire sul palco Roberto Vecchioni, testimonial della manifestazione, insieme all'Orchestra di Piazza Vittorio. Ma...

Piano, bandoneon, baritono: la rinascita di Tango Nuevo

Javier Girotto, sassofonista-compositore argentino cinquantaquattrenne che vive in Italia dal 1990, è un musicista progettuale e creativo, instancabile. La sua carriera lo vede anche protagonista di pagine «storiche», come l’album Tango Nuevo Revisited (Act) che celebra la sinergia tra tango e jazz e il...

I trent’anni di Elmer, l’elefantino arlecchino che accetta la diversità

«Volevo scrivere sull’immigrazione. Non mi piaceva quel che vedevo, le persone che respingevano gli immigrati. Oltretutto, in Gran Bretagna e in Francia si continua a dire che non c’è abbastanza spazio per tutti, eppure invece di rimandare indietro altri esseri umani, bisognerebbe chiedersi ’perché...

I «saturnini» del paesaggio veneto

«La lezione è quella nota: riconsiderare il ruolo vero della cultura, uscire dalla ’letterarietà’». Partecipare alla vita: solo così si obbliga il mondo a cambiarsi... Quando la politica si fa disumana e va verso la perdizione, sono sempre gli uomini di fede che si gettano nella mischia»....

Un museo della scienza triste che diverte i suoi visitatori

La scienza triste ha il suo museo, oltretutto divertente ed efficace. Apre oggi a Parigi, nella parte più chic del XVII arrondissement, Citéco, La Cité de l’economie (1, place du Général Catroux), il primo museo in Europa (nel mondo esiste solo un altro esempio, il Mide in Messico) dedicato alla...

Bibliografia intorno al tema

Nel mare di pubblicazioni sui populismi odierni, ci si può orientare secondo una prospettiva storico politologica leggendo, tra gli altri, i testi di Carlo Tullio Altan, «Populismo e trasformismo» (Feltrinelli, 1989); Paul Taggart, «Il populismo» (Città aperta, 2001); Yves Mény e Yves Surel,...

Il popolo scomparsonella crisi democratica

La discussione sulla radice di questa lunga stagione populista, che da tempo ci accompagna e della quale il cosiddetto «sovranismo» è solo una variante intervenuta recentemente, non finirà di certo in tempi brevi. Posto che il populismo sia essenzialmente rappresentanza senza regole di garanzia, ovvero in assenza...

Ciclone Intercept, contro Lula tramava anche il giudice Fux

Sarà un lento stillicidio di rivelazioni, per il ministro Sérgio Moro e gli altri diretti interessati, quello relativo ai nuovi «messaggi segreti della Lava Jato» già annunciati dal giornale on-line The Intercept. Per ingannare l’attesa, però, Glenn Greenwald e i suoi colleghi hanno provveduto...

Hoffmann: «Lo dicevamo, è un prigioniero politico»

Dopo la condanna a nove anni e mezzo di prigione emessa da Sérgio Moro e l’arresto dell’ex presidente Luis Inacio "Lula" Da Silva, Gleisi Hoffmann annunciò che la coppia del Partido de los Trabajadores (Pt) per sfidare Jair Bolsonaro alle ultime elezioni sarebbe stata formata da Fernando Haddad e Manuela...

Il grido d’allarme dei poligrafici

Niente slide per i poligrafici. Né consulenti o studi da mostrare al popolo dello streaming. Né sottosegretario, impegnato altrove contro Radio radicale e su altri provvedimenti. La sesta giornata degli stati generali dell’editoria si risolve così in un malinconico giro di microfono tra i sindacati (Cgil, Cisl,...

«I 5 stelle sono isolati, torneremo alla carica sui fondi all’editoria»

Filippo Sensi (Pd), fino all’ultimo sembrava impossibile: lei era in commissione ed ha riformulato l’emendamento poi approvato. Cosa è stato determinante per questa prima vittoria per Radio Radicale? Quello di ieri è un primo passo, non una vittoria. Una boccata di ossigeno urgente e necessaria, ma che non mette...

«Ora le testate locali e cooperativeLa Lega si impegni ancora»

«Ha vinto il buon senso. Ma ha contato anche l’opportunismo tattico della Lega che ha visto la possibilità di mettere in difficoltà i 5 stelle», spiega Federico Fornaro, presidente dei deputati Leu, a proposito dell’emendamento che salva la vita a Radio Radicale. «I 5 stelle a loro volta si sono...

Radio Radicale, aiuto tampone in extremis. Dimenticati i giornali

La lista dei pomi della discordia tra i due contraenti del patto di governo è sempre più lunga, ma su Radio Radicale è quasi rissa tra i rispettivi vicepremier. Talmente inconciliabili, le loro posizioni al riguardo, che ieri nelle commissioni Bilancio e Finanze della Camera la Lega ha votato insieme alle opposizioni...