Risultati per:

  • Autore: MASSIMO VILLONE
Modifica ricerca

COMMENTO

Non ci resta che la soluzione politica

ITALIA/CATANIA. L’estate è stata spesso palcoscenico di tormentoni politici, utili a riempire il vuoto di notizie e raggiungere una opinione pubblica distratta. Ma quella del 2018 passerà alla storia come il tempo di Salvini, capace di consolidare l’egemonia leghista sull’esecutivo. Un’egemonia consolidata giocando...

COMMENTO

Il copione si ripete, dopo Renzi ci prova Giorgetti

ITALIA/RIMINI. Si è aperta una faglia tra gli alleati di governo sul terreno delle riforme? Sul palcoscenico del meeting di Rimini il sottosegretario Giorgetti si pronuncia per il presidenzialismo. Il ministro delle riforme Fraccaro, invece, parla di democrazia diretta ed in specie del potenziamento degli strumenti referendari.Il ministro...

COMMENTO

L’argine della Rai lo ha già abbattuto il governo Renzi

ITALIA. Cambiano gli attori, non il copione e sulla Rai si consuma l’antico rito spartitorio, rigorosamente ex lege. La riforma Renzi è infatti dolosamente pensata per garantire alla maggioranza e al governo il controllo del servizio pubblico.Con la cogenza della regola giuridica. Uno dei momenti alti del renzismo al potere. La legge...

COMMENTO

Una polemica giocata tra il reale e il virtuale

ITALIA/ROMA. La polemica sulla «manina» che avrebbe inteso sfregiare il Dl dignità con la previsione di posti di lavoro perduti, e la guerra annunciata a complottisti e sabotatori, si mostrano fuori misura. Suggerendo ragioni diverse per quel che accade. I conflitti fra ministeri sono fisiologici. I giuristi hanno dato un nome...

COMMENTO

Mamme subito, senza distinzioni di «genere»

ITALIA/NAPOLI. È stata depositata il 4 giugno una sentenza della corte di appello di Napoli importante sia per quel che dispone, sia per i principi affermati. Si può sintetizzare in due parole: mamma subito. Comunque, c’è ora qualche indizio che almeno per una delle due vicende si possa essere forse vicini ad un punto di...

COMMENTO

La debole medicina fatta di Autorità e carte bollate

ITALIA/BASILICATA. Una valanga giudiziaria si è abbattuta sulla Basilicata, per vicende legate a nomine sanitarie, concorsi pubblici, incarichi professionali, persino tesi di laurea e dottorati universitari. Come sempre in questi casi, le responsabilità penali andranno dimostrate. Ma intanto quel che emerge è un quadro desolante di...

COMMENTO

Una brutta sentenza contro gli operai Fca

ITALIA/POMIGLIANO D'ARCO. È stata depositata il 6 giugno la sentenza con cui la Cassazione ha accolto il ricorso Fca contro la Corte di appello, che aveva disposto il ritorno al lavoro di 5 operai licenziati per aver inscenato impiccagione e funerale di Marchionne. Il contesto era dato dalla protesta per il suicidio di alcuni lavoratori addebitato a scelte...

COMMENTO

Come uscire dall’angolo stretto dell’alleanza

ITALIA. Quanto valgono i sondaggi lo sappiamo, ma l’impatto del sorpasso della Lega su M5S è innegabile. Inoltre, la crescita della Lega non sembra essere a spese degli alleati del centrodestra, e la coalizione avanza.Se il trend si consolidasse, il centrodestra potrebbe trovare conveniente tornare alle urne. Dunque,...

COMMENTO

Perché senza Renzi il Pd può aiutare la sinistra

ITALIA. Molto si è detto dei punti deboli e della connotazione di destra del “contratto” di governo, per nulla corretti dal presidente Conte in parlamento. Non hanno invece ricevuto particolare attenzione le parole delle opposizioni, e in specie del Pd.Al senato un Renzi d’annata. Ha impiegato buona parte del tempo a sua...

EDITORIALE

Il «contratto» che aumenta le disuguaglianze

ITALIA. Il 2 giugno italiani contro italiani, in trincee contrapposte, divisi sulla lettura delle regole, ed anche della Costituzione. Lo scrive Michele Ainis su Repubblica. E certo colpisce la mobilitazione di piazze pro e contro il capo dello stato. Può mai questa inedita contrapposizione essere coerente con la funzione del...

COMMENTO

IL CAPO DELLO STATO NON HA IL DIRITTO ALL’OSSEQUIO

ITALIA/ROMA. L’incarico a Cottarelli non ha dato alcun beneficio per lo spread e la borsa, che anzi volgono al peggio. Non poteva andare diversamente, posto che nomi prestigiosi nell’esecutivo non avrebbero impedito una sfiducia a breve praticamente certa, con la prima assoluta di un governo del presidente privo di qualsiasi sostegno...

COMMENTO

Un errore sbarrare Palazzo Chigi a Paolo Savona

ITALIA. Il governo giallo-verde e la legislatura sono a rischio. Il conflitto tra la maggioranza e il Presidente della Repubblica ha raggiunto livelli critici. La pietra dello scandalo - si fa per dire - è Paolo Savona. Un curriculum stellare, una lunga storia nelle istituzioni, e tuttavia una opposizione dura da parte del Quirinale.Sulla...

COMMENTO

È un programma di destra, altro che coperture

ITALIA. Il «contratto per il governo del cambiamento» tra Lega e M5S ci conferma un antico sospetto: quando si parte con lo slogan né di destra né di sinistra si approda alla fine a destra. Sta succedendo a Macron in Francia, accade ora in Italia. E non dobbiamo preoccuparci solo delle coperture.Nel...

COMMENTO

Il capo dello stato non è un demiurgo

ITALIA/ROMA. Non abbiamo ancora la fumata bianca per l’esecutivo. Mattarella concede qualche tempo, ma intanto un avviso: niente sconti, e difesa delle sue prerogative. Cosa può fare davvero? Ha richiamato Pella come primo governo del Presidente, espressione piena del potere di nomina ex art. 92 della Costituzione. 

COMMENTO

Spostare troppo il voto non si può

ITALIA. Dunque, governo di tregua, di garanzia, neutrale, tecnico, del presidente, salvo un ravvedimento operoso di Berlusconi ai rigori. Intanto, il totonomi impazza, per il premier e anche per i ministri, che si dice il capo dello Stato avrebbe già nella penna.Ma sarà, salvo colpi di scena dell’ultimo minuto, un governo...

EDITORIALE

Il capo dello stato con le spalle al muro

ITALIA/ROMA. Can che abbaia non morde. Questa è la sintesi di una direzione Pd aperta nel segno della sommossa annunciata, e chiusa con la vittoria di Renzi per abbandono della esangue minoranza. È la sola possibile lettura di Martina plenipotenziario precario e licenziabile ad nutum, e della confermata linea aventiniana. L’effetto...

EDITORIALE

L’area grigia del non governo si espande

ITALIA/ROMA. Era sembrato per un attimo che il lancio di missili in Siria desse una accelerata alla crisi di governo. Ma è subito tornata la calma. Resta la paterna sollecitazione di Mattarella a dare al paese un governo nella pienezza dei poteri. Ma, alla fine, non abbiamo già un governo? Gentiloni è rimasto in carica per il...

EDITORIALE

Quel fascino sottile del ritorno alle elezioni

ITALIA/ROMA. Il primo ciclo di consultazioni si è chiuso senza sorprese. Le posizioni degli attori principali erano note, e non sono emerse novità. Mattarella ha preso atto, e ha consigliato paternamente di riflettere. Ma le distanze non sembrano diminuire.Tanto che al prossimo giro il centrodestra andrà - a quanto si legge - in...

COMMENTO

Dal neopresidente una lezione al modello Renzi

ITALIA/ROMA . Per Giorgio Napolitano, che apre la seduta per l’elezione del presidente del Senato, il voto del 4 marzo dimostra «quanto poco avesse convinto l'autoesaltazione dei risultati ottenuti negli ultimi anni da Governi e da partiti di maggioranza».A fronte di una realtà segnata da «diseguaglianze, ingiustizie,...

COMMENTO

Una via d’uscita per il governo

ITALIA. Renzi si dimette, ma non troppo. Anzi, non abbastanza. Sono passati i tempi in cui un leader sconfitto si faceva da parte. Magari scusandosi con gli elettori e i militanti. Nessuna analisi degli errori fatti, essendo tutte le colpe di altri. Quelli che hanno votato no al referendum. Mattarella. I malpancisti. I gufi, i rosiconi. I...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it