Risultati per:

  • Autore: LUCA PAKAROV
Modifica ricerca

VISIONI/BREVE

Franz Schubert e quel salto «nell’ignoto»

ITALIA. Descrivere l’epopea dei fiorentini Pankow dagli anni ’70 a oggi è praticamente impossibile, anni di lavoro con formazioni che cambiano, tantissime illustri collaborazioni internazionali, piani e ritmi diversi, elettronica e industrial principalmente. Lo dimostra anche quest’ultimo lavoro dedicato a Franz Schubert,...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Capovilla e la memoria di Orsetti, eroe dei nostri tempi

ITALIA. Esce il video di La città del sole brano di Pierpaolo Capovilla e i Cattivi Maestri, già presente nel loro primo album omonimo e nella raccolta Her Dem Amade Me (versione rivisitata), compilation benefica in memoria di Lorenzo Orsetti e quindi per le popolazioni del Rojava. Motivo per fare il punto con l’autore del...

VISIONI/BREVE

Dalla A alla Z, nell’archivio del bassista

ITALIA. La musica crea fenomeni di fanatismo nella sua manifestazione positiva e complice, siamo tutti stati più o meno fan di una band o di una cantante, ma che spinga un non addetto ai lavori a omaggiare il proprio idolo con un compendio più simile a un’opera omnia, è abbastanza raro. L’artista oggetto di tanta...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Il nostro rap da mille euro come un giorno di galera

ITALIA/MILANO. La provocazione è palese, 1000 euro per un Ep perché «ogni giorno in carcere un singolo detenuto costa più o meno la stessa cifra e questo ricade su tutta la società» - così da comunicato. È l’iniziativa di Attitude Recordz, etichetta discografica con vocazione sociale che...

VISIONI/BREVE

Musica dal morto, come una Vip(e)ra io sarò

ITALIA. Ascoltando il disco di Vipra è facile pensare che il suo nome d’arte sia nato dalla crasi fra «vipera» e «vibra», Giovanni Vipra firma il suo secondo album Musica dal morto (Asian Fake/SonyMusic). Disco diverso dal primo, molto meno facile (meno commerciale, per dirlo in altre parole), il concept che...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Poesie e racconti dall’immaginario americano

ITALIA. È un’operazione simile e diversa da quelle di cui già abbiamo parlato in queste pagine, Emidio Clementi e Corrado Nuccini traspongono la lingua scritta in musica e interpretazione. Un modo per accedere anche a testi letterari normalmente reputati meno addomesticabili, come il duo già aveva egregiamente compiuto...

VISIONI/INTERVISTA

Cigno: «Lavoro come un artigiano dell’apocalisse»

ITALIA/ROMA. Dopo un album autoprodotto che ha stupito la critica, il romano Diego Cignitti, in arte Cigno, torna con Nada! Nada! Nada!, anche questo orgogliosamente autoprodotto. Non gridiamo al miracolo ma quando ci arriva un bel disco, in cui si respira il tempo che viviamo, apocalisse e babilonia, con il carattere di sperimentazione sano,...

VISIONI/BREVE

Favole post wave e otto tavole (pop) stranianti

ITALIA. Ho ascoltato lo stream senza aver letto il comunicato stampa e, a causa del titolo e dei suoni, ho tentato di ancorarmi a qualcosa di conosciuto, arrivando all’improvvisazione electro-punk di Teknopunkabaret, mitologico album dei mitologici Gronge. Solo poi ho scoperto che ideatore di questo ep (con annesso fumetto) denominato 2084...

VISIONI/BREVE

Squilli brucianti tra polvere e migranti

ITALIA. Sarà che mentre ascolto questo disco fuori dalla finestra il cielo è grigio, piove e il freddo attraversa il vetro, che con fatica immagino le isole Canarie. Sarà che la voce scream già nel primo pezzo mi porta al black metal scandinavo. Insomma Calima, il nuovo disco solista del jazzista torinese Ramon Moro...

VISIONI/BREVE

Quelle strane filosofie del tempo reale

ITALIA. Fra Correggio e Zocca deve esserci qualcosa che stimola ad alzare il volume, certe volte, mi venga concesso, pure troppo e senza motivo. I Gazebo Penguins vengono da lì, vanno verso i 4 lustri di attività, si sono presi 5 anni per presentare Quanto, un prodotto immediato e concentrato, sette brani lucidi, in cui si...

VISIONI/BREVE

Campi di limoni, l’odissea di un loser

ITALIA. Le Marche ormai sono considerate anticipatrici di alcune delle sciagure politiche (e non solo) di tutto il Paese, per fortuna si tratta solo di una generalizzazione mediatica, dalla stessa regione arriva anche un rapper, nato in Cile e cresciuto in Italia, operaio, Campidilimoni, questo è il nome d’arte di Sebastian...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Colle der Fomento, alle radici dell’hip hop italiano

ITALIA/ROMA. A rischio di essere retorici e antipatici ai protagonisti di questa storia, diciamo che c’è qualcosa di mitologico nei Colle der Fomento, colonna dell’hip hop italiano, da cui tanti rapper nostrani sono partiti. Sono uno di quei rarissimi casi in cui il rispetto è totale, a Roma specialmente è difficile...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Esplorazioni mentali e liriche per Dagger Moth

ITALIA. The Sun in a Violent Place si apre con la distorsione di un synth che potrebbe sembrare una chitarra, o viceversa, voce e cori che imperversano su palpiti solenni che poi si prosciugano in una chitarra acustica, quasi ad annunciare un album che ha in seno la complessità dell’inquietudine. A sei anni da Silk Around the Marrow...

VISIONI/TAGLIO BASSO

1977, immagini dall’anno «indecente» che rivoluzionò la musica

ITALIA. Se stiamo qui a sviscerare quel fenomeno culturale chiamato punk, ancora e sempre con interesse, è certo per ricordare e capirne i motivi, l’evoluzione e anche la fine, ma probabilmente è anche un monito a questa modernità che, da un lato, è schiacciata dal convenzionalismo dalla rappresentazione pubblica...

VISIONI/APERTURA

Identità e rock demenziale, l’utopia pura degli Skiantos

ITALIA. Oderso Rubini fondò l’etichetta Harpo’s Bazar, è stato uno dei pionieri del punk rock italiano e il primo produttore degli Skianto (anche dei Gaznevada, per dire), è cofondatore dell’associazione We Love Freak. Rubini ha più volte raccontato e riconsiderato quegli anni di incredibile fermento,...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Rap, spoken word e versi, mutazioni dal basso

ITALIA/BOLOGNA. Negli Stati uniti fra poesia, spoken word e rap spesso c’è una forte compenetrazione, qui stanno prendendo piede dei lavori dove i contenuti ragionati di musica e versi, la misura delle forme e una certa linearità configurano la nostrana spoken music. Zoopalco Poetry Label è un’etichetta bolognese che...

VISIONI/BREVE

Nel sottosuolo per raccontare il presente

ITALIA. Chitarre dritte, batteria robusta e quella voce che sviluppa e allarga l’universo, i Leda tornano con il loro secondo album Marocco Speed, riconnettendoci alle loro immagini e storie. Una scrittura mai scontata, certe volte visionaria e riflessiva come in Quasi ombra (C’era un tempo/in cui ero voragine/Ossario di paure/senza...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Canzoni perdute e ritrovate, nel bosco d’autore di Alessandro Fiori

ITALIA. Il cantautore certe volte riesce a prenderci per mano e a guidarci in un luogo dello spirito affamato di vita, della nostra, permettendoci di ripercorrere il passato con i piedi nel presente, grazie a quella grata malinconia suscitata da testi e musiche. Mi sono perso nel bosco, title-track con cui si apre il quinto album solista di...

VISIONI/INTERVISTA

La sana follia del rock è anche la sua medicina

ITALIA. Conosco questo lavoro da quando ha iniziato a prendere forma, ne ho ascoltato il principio, l’evolversi, le variazioni, i dubbi, com’è stato concluso, ho assistito alle prove della band tante volte, mi sento un privilegiato. Nel riascoltarlo dopo qualche mese per scrivere questo pezzo, temevo potessi ritrovarlo...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Cuore e ragione, musiche verso territori inesplorati

ITALIA. La creazione passa anche solo per un gesto e una serie di consapevolezze, dietro c’è un duro lavoro di cuore e ragione, specialmente se si vuole produrre un disco il cui suono arrivi all’orecchio come qualcosa di completo, già saturo. Niente da aggiungere, niente da togliere, bisogna solo attraversarlo per...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it