Risultati per:

  • Autore: VINCENZO COMITO, ROBERTO ROMANO
Modifica ricerca

COMMENTO

Il ruolo dello Stato nelle infrastrutture fondamentali

ITALIA. Cosa sarebbe stata questa società se si ragionasse ancora di “Stato minimo”, di rispetto assoluto dei diritti proprietari, se non si fossero superati i fallimenti del mercato attraverso l’espansione dell’intervento pubblico?L’intervento pubbico sul fronte delle entrate e delle spese? Se non si fosse...

COMMUNITY/COMMENTO

I Paperoni di hightech, petrolifere e banche a braccetto con l’inflazione

UCRAINA/RUSSIA. Nelle guerre certo qualcuno ci guadagna sempre e anche molto, ma questa volta forse nessuno otterrà tanti soldi come quelli realizzati nel 2021 dai grandi gruppi internazionali operanti in particolare in alcuni settori e di cui sono stati pubblicati nelle scorse settimane i bilanci. Nel campo delle imprese digitali la Apple ha...

COMMUNITY/COMMENTO

Il mercato mondiale dei chip, l’Europa ci prova ma investe poco

EUROPA/BRUXELLES. C’è stato un periodo, durato molto a lungo, nel quale anche solo al pronunciare nei dintorni di Bruxelles l’espressione “politica industriale” i responsabili dell’istituzione comunitaria avrebbero messo mano alla pistola. Poi, qualche anno fa, i fanatici del libero mercato si sono arresi...

COMMENTO

All’inflazione si somma il debito e la crisi alimentare

ITALIA. Tra i temi caldi del 2022, che toccheranno peraltro in maniera anche molto differenziata paesi ricchi e paesi poveri, classi agiate e classi sfavorite, ci sono l’alto livello di inflazione e la difficile gestione del debito. Gli ultimi dati relativi all’inflazione in Occidente, quelli del gennaio 2022, appaiono abbastanza...

COMMENTO

L’inflazione cresce più dei salari, colpiti i più poveri

ITALIA. È plausibile che tra i temi della mobilitazione sindacale nei paesi occidentali ci sarà il recupero dei salari per la forte inflazione. Nel 2021 l’aumento dei prezzi al consumo

COMMENTO

L’economia frena, cresce il divario con i paesi poveri

USA/WASHINGTON. L’economia rallenta e cresce il divario tra paesi ricchi e paesi emergenti. La Banca Mondiale ha pubblicato nei giorni scorsi il suo rapporto periodico sulle prospettive dell’economia m

COMMENTO

La crisi del 2021 indica una ripresa sbilanciata

ITALIA. Le previsioni indicano il 2022 come l’anno dell’incertezza legata a molti fattori: andamento del covid; crescita dell’inflazione; sviluppi dell’economia cinese; importanti variabili politiche.Per l’anno invece appena trascorso si potrebbe parlare, come fa il Financial Times del 30 dicembre, di «ripresa...

COMMENTO

Previsioni incerte, ma aumenta la diseguaglianza

ITALIA. Come è noto, fare previsioni è complicato, specialmente in economia; raramente poi, come ha scritto il Financial Times, il suo andamento appare così difficile da leggere come per il 2022. Ma per andare avanti non si può fare a meno delle stesse previsioni e così tentiamo, riferendoci a varie fonti, di...

COMMUNITY

La componentistica auto verso il crollo, in Italia e in Europa

ITALIA. Spinta da corrette preoccupazioni ambientali, la Ue ha avanzato la proposta di bloccare la produzione di auto a propulsione tradizionale a partire dal 2035. Intanto, il mercato europeo è in rilevanti difficoltà, con vendite in calo in relazione a problemi logistici, al covid, alla carenza di chip nonché di adeguati...

COMMENTO

La «sindrome Marchionne» del governo

ITALIA. Sergio Marchionne raccontò a lungo che l’auto elettrica non funzionava, che non era poi tanto verde, che c’erano problemi tecnologici e così via. E, dimostrandosi conseguente, non investì nella nuova tecnologia, mettendo in prospettiva ancora più di prima nei guai il gruppo poi salvato con...

COMMUNITY

Tra i due avvoltoi ballano 51mila posti di lavoro e un asset strategico

ITALIA. La partita sul controllo di Tim vede al centro della scena due “avvoltoi”, la statunitense Kkr e la francese Vivendi. La Kkr, fondata nel 1976, è stata l’iniziatrice di un nuovo corso selvaggio della finanza, tanto che la conclusione della sua prima grande operazione, quella dell’assalto alla Nabisco,...

COMMENTO

Le troppe zone grigie che ostacolano la rivoluzione verde

SCOZIA/GLASGOW. Anche senza ricorrere ai duri giudizi di Greta o ai più misurati editoriali del Financial Times appare evidente che gli accordi sul clima del G20 e del Cop26 si collocano molto al di qua di quello che sarebbe necessario per stare tranquilli. Così è importante continuare a combattere. Anche cercando di sottolineare...

COMMUNITY/COMMENTO

Paradisi fiscali, altro che Pandora Papers

EUROPA/USA. I Pandora Papers non rappresentano un incidente occasionale. La talpa della cattiva finanza continua a scavare tutti i giorni. Bisogna rivolgersi con attenzione alla stampa per seguire almeno alcune delle sue tracce. Confondez l’infame le plus que vous pourrez, contrastate il più possibile l’infame, raccomandava...

COMMENTO

Le difficoltà di un intervento pubblico

ITALIA. I casi relativi alle crisi di grandi imprese italiane di solito si trascinano per molti anni e sembrano non finire mai; somigliano in questo, ad esempio, ai racconti delle Mille ed una notte.Per la verità, come nella favola, di solito, ma solo dopo molti anni, essi hanno un apparente lieto fine, che però a volte dopo un...

COMMUNITY/COMMENTO

Le verità parziali dell’inchiesta sui Pandora Papers

ITALIA. Torniamo sui Pandora Papers con le valutazioni della stampa internazionale, che mettono a fuoco questioni importanti.La regolamentazione della fiscalità internazionale avviata nel 2008 e passata attraverso le tempeste di Luxleaks del 2014, dei Panama Papers del 2016 e dei Paradise Papers del 2017 ha certo portato, con ritardo,...

COMMENTO

Lunga guerra tra due fazioni e governo «assente»

ITALIA. Sulla stampa appaiono quasi ogni giorno delle notizie sulla guerra vera e propria che, di battaglia in battaglia, oppone da tempo due fazioni di quel che resta del «grande capitalismo italiano».Leonardo Del Vecchio e Gaetano Caltagirone - con alcuni coprotagonisti - da una parte, Mediobanca e Generali, anch’esse con i...

EUROPA/APERTURA

Le insidie del modello tedesco

GERMANIA. Le questioni dell’economia sono rimaste quasi in secondo piano durante la campagna elettorale tedesca e comunque hanno avuto meno risalto che nelle elezioni norvegesi. Eppure si dice che c’è un solo ministro a Berlino, quello delle finanze. Dell’Europa, poi, non si è parlato affatto.IL CANDIDATO SPD, Olaf...

COMMUNITY/COMMENTO

Crisi internazionale, l’incertezza è strutturale

ITALIA. Con la ripresa delle attività dopo l’estate ci si può chiedere quali siano le prospettive a breve dell’economia internazionale. Esaminiamo il possibile andamento solo di alcune variabili, ispirandoci per l’impostazione dell’analisi ad un editoriale di Christian Chavagneux nel numero di settembre del...

COMMENTO

Unicredit-Mps, la «scalata» con i soldi pubblici

ITALIA. Diversi, importanti accadimenti sono in corso nel mondo delle banche, il più recente sul fronte Unicredit- Monte dei Paschi. Ma non solo. Processi e cambiamenti di rilievo riguardano Mediobanca e Generali, e fuori dai nostri confini, la Bce. Cominciamo dalle buone notizie. Mentre infatti le minacce della pandemia restano forti,...

ECONOMIA/COMMENTO

In Europa si scglie di accelerare noi invece freniamo

ITALIA/EUROPA . Quello che sembrava solo un piccolo fiume che rompeva gli argini, minaccia di diventare una grave inondazione: dopo la GKN, ci sono i casi Gianetti e Timken, mentre aspettiamo la prossima chiusura; intanto Stellantis riduce la forza lavoro di circa 800 unità con esodi incentivati. Si rischia di assistere da noi alla tempesta che ha...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it