Risultati per:

  • Autore: SUSANNA RONCONI
Modifica ricerca

SOCIETA/COMMENTO

Il corpo recluso senza alcuna difesa

ITALIA/IVREA . Anche nei fatti di Ivrea emerge in modo inquietante il ruolo dei medici. Inquietante perché appaiono silenti o complici attivi della violazione del corpo recluso, quel corpo che Daniel Gonin, medico penitenziario che molto ne ha scritto, descrive come «quel sacco di pelle» dentro cui chi è detenuto tenta di...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe e politica. L’estinzione dello ‘spazio civico’

ITALIA. Come movimento che lotta per una profonda inversione di tendenza delle attuali politiche sulle droghe, da tempo facciamo i conti con l’estrema difficoltà di mettere il tema all’interno dell’agenda politica, e più ancora di farlo aprendo un discorso in cui esperienza e conoscenza siano riconosciute e abbiano...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe e lockdown. Oltre le false profezie

ITALIA. Quando si fa ricerca non si smette mai di chiedersi a cosa serva farla, e come far sì che possa essere spendibile, in qualche modo utile alle persone. Domande pressanti nel campo dei consumi di droghe, dove le litanie dominanti - devianza, malattia, droga-demonio, una-volta-dipendente-per sempre-dipendente, dalla cannabis...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe e salute mentale. Un pensiero critico in campo

ITALIA. La storia delle politiche sulle droghe è, anche, storia del tentativo di sottrarle ai processi di psichiatrizzazione e al sistema dei trattamenti psichiatrici, restituendo alla realtà dei consumi di droghe, legali e illegali, la complessità che le caratterizza come fenomeno sociale e culturale, che ha ricadute anche...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe, il rischio di una conferenza fuori tempo

ITALIA. Abbiamo aspettato la notizia di una delega politica sulle droghe e della convocazione di una Conferenza nazionale per 12 anni, o meglio per 21 a Genova con don Gallo, se consideriamo che la Conferenza 2009 a Trieste non è stata che una claque di consenso alla legge Fini -Giovanardi. La notizia dell’avvio del percorso di...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe, il peso di una Convenzione arcaica

USA. Il 30 marzo 1961 a New York, l’Onu approvava la Single Convention on Narcotic Drugs, la convenzione in tema di droghe che da allora – integrata da altre due convenzioni, del 1971 e del 1988 – orienta le politiche globali sulle droghe illegali a guida Unodc. L’approccio penale e proibizionista sancisce...

COMMUNITY/RUBRICA

Ue, strategia sulle droghe. Cauti progressi

EUROPA/BRUXELLES. Approvata nel dicembre 2020 dal Consiglio dell'Unione europea, è stata pubblicata la Strategia europea sulle droghe 2021-2025. Come sempre, si tratta di linee guida generali e non vincolanti per gli stati membri (SM), che hanno bisogno di un dettagliato Piano d'azione (PA) - pure questo per altro non vincolante, a volte nel bene ma...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe in Europa. Mercati aggressivi e politiche in stallo

EUROPA. Il Rapporto europeo sulle droghe, curato ogni anno dall’EMCDDA- European Monitoring Centre on Drugs and Drug Addiction, quest’anno mostra una versione differente rispetto alle precedenti. Pubblica come sempre dati e trend sulle droghe più diffuse nell’Unione – consumi, mercati, trattamenti – ma...

SOCIETA/TAGLIO MEDIO

Tutti i «trend» del mercato nella pandemia

ITALIA. Apprendere da situazioni extra-ordinarie per meglio comprendere la via da prendere in quelle ordinarie: da qui nasce la forte spinta da parte delle associazioni verso la ricerca sulle variazioni dei consumi in fase di lockdown. Sono state condotte tre ricerche mirate a tre diversi stili di consumo e una quarta indagine qualitativa,...

COMMUNITY/RUBRICA

Vienna 2020, il fantasma della cannabis

AUSTRIA/VIENNA. Poco prima dell’apertura della 63° Commission on Narcotic Drugs dell’Onu (CND), il 2 marzo a Vienna, si era appreso che la discussione della raccomandazione dell’Oms sulla cannabis - che ne dimostra le proprietà mediche e ne chiede la diversa classificazione (fuoriluogo.it/oms) - non avrebbe avuto luogo....

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe, è tempo di valutare le politiche

AUSTRIA/VIENNA. Il recente meeting del Segmento ad Alto Livello della Commission on Narcotic Drugs (Cnd) del marzo 2019 ha posto, in maniera anche più evidente di sempre, la spinosa e irrisolta questione della valutazione delle politiche globali sulle droghe. Da un lato l’evidenza - nelle cifre fornite dalle stesse fonti istituzionali...

COMMUNITY/RUBRICA

Riduzione del Danno il Piemonte rompe il silenzio

ITALIA/PIEMONTE. Correva l’anno 2017, gennaio, quando servizi e prestazioni della Riduzione del Danno (RdD) divennero LEA, Livelli Essenziali di Assistenza. Cioè, dovuti ad ogni cittadino che consuma droghe sul territorio nazionale, per promuoverne la salute e prevenire i rischi e i danni potenziali correlati al consumo. Dovuti e,...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe all’Onu. Un «consenso» molto conflittuale

AUSTRIA/VIENNA. Nessun decisivo passo in avanti nella politica globale sulle droghe, ma la war on drugs continua a perdere alleati. Può essere questa la sintesi del Segmento Ministeriale, prima tappa della 62esima Commission on Narcotic Drugs (Cnd) in corso a Vienna. L’appuntamento Onu ha il compito, a dieci anni dalla Risoluzione del 2009,...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe in Europa, tra riforme e populismi

EUROPA . La voce entusiasta di Arild Knutsen, norvegese, e quella accorata di Peter Sarosi, ungherese, ben rappresentano le diverse traiettorie che le politiche sulle droghe stanno prendendo in Europa. La 4° Conferenza europea sulla Riduzione del Danno (RdD) che si è tenuta a Bucarest dal 21 al 23 novembre, promossa da Correlation -...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe e web, sfida agli stereotipi

ITALIA. In materia di droghe, il web viene sempre più evocato – nella comunicazione mainstream e in quella politica – come una minaccia da panico morale: saremmo dominati da un invisibile nemico pervasivo contro cui nulla possiamo. Chi produce questa immagine di solito ha obiettivi politici, in primis quello di rianimare il...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe, un nuovo Forum europeo alla prova

EUROPA. I venti che spirano in una parte dell’Unione europea, a Est soprattutto, ma anche a Sud, come sappiamo bene, non depongono a favore di politiche sociali aperte e innovative. Anche sulle droghe, come sulle migrazioni o sulle povertà, potrebbero pesare populismi e nazionalismi, avvezzi alle risposte muscolari ben più che...

COMMUNITY

Riduzione del danno, diritto esigibile

ITALIA/TORINO. La Riduzione del Danno è un diritto. Non si tratta dello slogan del movimento che da 25 anni lavora per una politica di RdD in Italia. Si tratta di un fatto: dal 2017 gli interventi di RdD sono parte dei Lea, i livelli essenziali di assistenza che, nel sistema sanitario nazionale, definiscono servizi e prestazioni a cui ogni...

COMMUNITY/RUBRICA

Le droghe nel 2018, un manifesto da Napoli

ITALIA/ROMA. La XVII legislatura si è chiusa senza l’approvazione della legge sulla legalizzazione della cannabis, neppure nella versione limitata alla sola cannabis terapeutica. E il governo in uscita non si farà rimpiangere da nessuno: è l’ennesimo esecutivo che non ha messo in agenda la riforma del Testo Unico...

COMMUNITY/RUBRICA

CANAPA: LE CITTà TORNANO PROTAGONISTE?

ITALIA/TORINO. Le municipalità italiane - dopo gli sconfortanti appelli ispirati dal Dipartimento Antidroga (Dpa) contro i consumatori di sostanze psicoattive visti come sostenitori delle mafie - tornano a essere soggetti attivi nelle politiche sulle droghe? Presto per cantar vittoria, ma i due ordini del giorno sulla cannabis approvati dal Consiglio...

COMMUNITY/RUBRICA

RIDUZIONE DEL DANNO, VERSO L'EUROPA

ITALIA/NAPOLI. Siamo in un paese dove «riduzione del danno» (rdd) è espressione cancellata dai documenti ufficiali e siamo governati ormai da troppi anni da un Dipartimento antidroga che ha fatto dell'Italia un minoritario paladino di un approccio iperproibizionista in una Europa che, invece, cerca strade per mitigare gli immani danni della politica...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it