130 civili uccisi in tre giorni, governo sotto tiro

Il presidente ad interim, colonnello Assimi Goïta, ha assicurato che «le forze di difesa proseguiranno con la distruzione dei diversi gruppi jihadisti presenti nel paese». Ma intanto da ieri il Mali è in lutto nazionale, per 72 ore. «Oltre 130 civili sono stati uccisi negli ultimi tre giorni in diverse...

Saharawi, la coperta corta della Spagna di Sánchez

Sullo spinoso argomento del Sahara Occidentale, l’Algeria rompe con la Spagna.Mercoledì l'Algeria ha sospeso a data da destinarsi il «trattato di amicizia, buon vicinato e cooperazione» del 2002 con la Spagna, dopo che Madrid si è recentemente allineata alla posizione del Marocco: le dichiarazioni dello...

Strage di Pentecoste, orrore interconfessionale in Nigeria

Anche il sud-ovest della Nigeria finisce nell’escalation di violenze che flagella normalmente altre regioni del Paese. Ricostruendo ieri l’attacco di domenica a Owo, nello stato di Ondo, contro la chiesa di St. Francis gremita di fedeli per la messa di Pentecoste, la portavoce della polizia, Ibukun Odunlami ha parlato di...

Esercito e «stranieri» terrore dei civili in Mali

«Il numero delle vittime civili e delle violazioni dei diritti imputabili all'esercito maliano, sostenuto da soldati stranieri, ha registrato un aumento esponenziale nel primo trimestre del 2022». Lo ha detto Guillaume Ngefa, direttore della divisione diritti umani della missione Minusma, presentando in videoconferenza...

Cinquanta migranti in Uk «in partenza» per il Ruanda

«50 migranti arrivati illegalmente sul suolo britannico verranno inviati nei prossimi giorni in Ruanda» ha dichiarato questo venerdì il premier britannico Boris Johnson sulle colonne del tabloid nazionale Daily Mail.Diventa quindi operativo il controverso accordo, firmato lo scorso mese tra Londra e Kigali, che consente...

Si allunga la striscia dei rapimenti di stranieri in Mali

Resta poco chiara la situazione dei tre italiani rapiti lo scorso giovedì nel villaggio di Sincina, nel sud-est del Mali, vicino al confine con il Burkina Faso. In Mali sono attivi dal 2012 gruppi jihadisti legati ad Al-Qaeda, con il Gruppo di Sostegno all’islam e ai musulmani (Gsim), e allo Stato Islamico del Gran Sahara...

Coppia di italiani e un bambino rapiti

«Tre italiani (una coppia e il loro bambino) e un cittadino togolese sono stati rapiti a Sincina nella regione di Koutiala (sud-est del Mali) da uomini armati nella notte di giovedì». Lo rende noto il ministero dell’interno maliano in un comunicato stampa. Secondo l’Afp i tre sarebbero «tutti...

L’imprevedibile Somalia ha un nuovo presidente

Hassan Cheikh Mohamoud è stato eletto domenica presidente della Somalia, ponendo fine a più di anno di tensioni. Dopo una vera maratona elettorale che ha visto coinvolti fino al terzo turno i deputati e i senatori - nel seggio all’interno dell’aeroporto di Mogadiscio presidiato da centinaia di militari - ha...

Il benvenuto di «banditi» e jihadisti al segretario generale dell’Onu

Resta sempre critica la situazione legata alla sicurezza dei civili in Nigeria dopo che questo fine settimana tre villaggi dello stato di Zamfara, nel nord-ovest del Paese, sono stati presi di mira da gruppi armati di «banditi» - come vengono denominati dal governo - causando «almeno 48 vittime», secondo quanto...

Siccità e carestia, rischio catastrofe umanitaria

Dall’Etiopia meridionale al Kenya settentrionale passando per la Somalia e tutta l’area del Sahel, il continente africano sta affrontando una siccità e una carestia che allarmano le organizzazioni umanitarie con quasi «40 milioni di persone a rischio fame», secondo l’ultimo rapporto, presentato a fine...

«Gravi abusi sui civili», c’è la firma dei mercenari russi

Dopo le accuse da parte dell’Onu e di numerose organizzazioni non governative - Amnesty International e Human Rights Watch (Hrw) - sulle violenze in Mali nei confronti di «civili inermi» da parte di mercenari della compagnia russa Wagner, sulla loro «presenza e attività nella Repubblica Centrafricana»...

Attacco contro il voto somalo: la strage è firmata al-Shabaab

«Sebbene non sia stato comunicato alcun rapporto ufficiale, si tratta di un’operazione su larga scala, simile a quella che ha distrutto le basi Amisom a El-Adde nel 2016 e Kulbiyow nel 2017 contro i militari kenioti, con decine di vittime e con lo stesso modus operandi», ha dichiarato ieri all’agenzia Afp il...

Mali, «catturati ausiliari russi». È la prima volta

Questa volta è la principale alleanza jihadista nel Sahel - il Gruppo di sostegno all'Islam e ai musulmani (Gsim) legato ad Al-Qaeda e guidato da Iyad Ag Ghali - ad annunciare «di aver catturato combattenti russi», in un comunicato stampa pubblicato domenica sera sulla sua piattaforma di propaganda Al-Zallaqa.È...

Fossa comune in Mali «creata ad arte»

La lotta per l’influenza nel continente africano e lo scontro tra Parigi e Mosca infuria anche sui social dopo che venerdì l’esercito francese ha accusato i mercenari russi del gruppo Wagner di «aver creato ad arte una fossa comune presso la base militare di Gossi», nel nord del Mali, con l’intento di...

Rasd: «Rabbia e stupore». Polisario: «Lotta armata»

Le dichiarazioni di Madrid sono un cambiamento radicale nella posizione di neutralità finora sostenuta dalla Spagna dopo che il Sahara occidentale, ex colonia spagnola fino al 1975, fu invaso dall’esercito marocchino. La successiva lotta di liberazione da parte del legittimo rappresentante del popolo saharawi, il Fronte...

Immagini choc del massacro dei Peul

«Immagini insopportabili con corpi carbonizzati e aggrovigliati, le mani delle vittime legate dietro la schiena, che rendono l’idea di quanto sta avvenendo in Mali nelle ultime settimane», si legge nell’ultimo rapporto della divisione Diritti umani della Minusma – la missione Onu in Mali - pubblicato ieri sul...

Parigi si ritira, attaccano i jihadisti. 40 morti civili

Dopo settimane di tensione con il governo di transizione maliano, Parigi e i suoi partner europei hanno formalizzato il ritiro militare dal Mali. «La Francia ritirerà le sue truppe dal Mali nove anni dopo il suo primo intervento (operazioni Serval e Barkhane), ma intende mantenere una presenza militare nei paesi vicini...

Ritiro dal Mali, manca solo l’annuncio. Ma dopo i golpe va in crisi il G5-Sahel

«Se non ci saranno più le condizioni per agire in Mali ci ritireremo, ma rimarremo nel Sahel per combattere il terrorismo al fianco di quei paesi che hanno richiesto il nostro aiuto». Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian è tornato a illustrare la posizione di Parigi alla vigilia del vertice tra...

Detenuti in sciopero della fame. Algeri nega la loro esistenza

Resta ancora forte la pressione di numerosi partiti di opposizione e della Lega algerina per i diritti dell’uomo (Laddh) nei confronti del governo algerino riguardo alla situazione di numerosi prigionieri d’opinione in sciopero della fame e di cui, al contrario, la Procura di Algeri ha negato...

Kamikaze di Al-Shabaab contro il convoglio dei delegati parlamentari

Ennesimo attentato in una Somalia che non trova pace e stabilità da oltre un anno. Nella tarda mattinata di giovedì un kamikaze si è fatto esplodere all’incrocio di una delle principali arterie stradali di Mogadiscio, uccidendo almeno 6 persone e ferendone gravemente altre 12. «L’esplosione è...



Pagina 1 di 50