Nessuno come lui. L'assalto finale di Trump a Cuba

«La dignità, la sovranità e l’indipendenza non si negoziano». È quasi un refrain la risposta che da giorni, nella stampa cubana come nei messaggi del presidente Miguel Díaz-Canel, viene data alle ultime misure decise, lo scorso 6 giugno, dal presidente Donald Trump. Il quale ha dato inizio...

L’episodio mancante della serie «Chernobyl» si svolge all’Avana

Il presidente Trump minaccia dazi a 360° e relative guerre commerciali per imporre l’America first. The Donald scatena l’«assalto finale» a Cuba per obbligarla a gettare a mare il presidente Maduro. In piena crisi economica, l’Avana risponde invitando un gruppo di 50 bambini ucraini - figli di genitori...

Pronti 5mila mercenari della Blackwater

Fallito il tentato golpe di Guaidó, il super gorilla della sicurezza nazionale Usa, John Bolton, non disarma. Nemmeno dopo non essere riuscito - per ora - a convincere il suo capo Donald Trump della necessità di inviare i marines in Venezuela. Bolton infatti ha un piano B. Che prepara da mesi. Da quando, lo scorso gennaio,...

Trump: «Se Maduro resiste è colpa di Cuba»

«A Cuba converrebbe fare la scelta corretta, così potremo dar vita a un’apertura». Con un linguaggio mafioso - che ricorda la «proposta che non potete rifiutare» fatta da Marlon Brando nella parte del Padrino - Donald Trump è tornato a minacciare il governo dell’Avana. O butta a mare il...

Un messaggio che arriva da Washington

«È l’ora» di un golpe contro il presidente costituzionale Nicolás Maduro. Il messaggio inviato ieri da Juan Guaidó proveniva direttamente da Washington, dai falchi dell’Amministrazione Trump che subito hanno chiamato all’insurrezione popolare.Entrambi i messaggi hanno fallito il loro...

«Fermate Trump, prima che sia troppo tardi»

Gli Stati uniti mentono per giustificare nuovi attacchi a Cuba. È la sostanza di un allarmato intervento del ministro degli esteri Bruno Rodríguez di fronte alla stampa estera nel quale ha rivolto un appello «alla comunità internazionale» perché «contenga la politica irresponsabile»...

Un anno di Diaz Canel a Cuba

Quando un anno fa aveva giurato come nuovo presidente di Cuba – il primo dal 1960 a non avere il cognome Castro - Miguel Díaz-Canel aveva chiaro il compito che gli era assegnato: modernizzare il paese nella continuità con linea politica che i suoi due predecessori avevano stabilito. Lo slogan era: giungere a un...

I super falchi di Washington pronti a strangolare Cuba

Il presidente Trump e la sua squadra di super falchi sono decisi a strangolare i governi progressisti di Cuba, Venezuela e Nicaragua in America latina. E per ottenere questo «storico» risultato sono disposti a affrontare non solo la reazione di Russia e Cina, ma anche degli alleati europei e canadesi.Mercoledì, prima il...

Il nuovo corso di Cuba, le solite minacce degli usa

È sotto la minaccia di nuovi e pericolosi attacchi da parte degli Stati uniti, che mercoledì è stata proclamata la nuova Costituzione cubana. Lo ha detto chiaramente Raúl Castro, che come presidente aveva dato inizio otto anni fa al ciclo di riforme che hanno portato a varare una nuova Carta fondamentale in...

Ernest Hemingway torna a rivivere a Cuba fra i suoi libri e foto

Ernest Hemingway soleva scrivere scalzo con i piedi sulla pelle di un’antilope lesser kudu. L’aveva portata alla Finca Vigía - la fattoria e la villa che erano la sua residenza cubana nella periferia sud-est dell’Avana - dal suo secondo safari in Africa. Il premio Nobel per la letteratura del 1954 riteneva che la...

L’Armata rossa ai confini sud degli States, nell’interesse di Trump

«La Russia deve andarsene dal Venezuela» ha tuonato domenica scorsa il presidente Trump. Accanto a lui, nella sala ovale della Casa bianca, vi era Fabiana Rosales, la giovane moglie di Juan Guaidó. Senza mediazioni, un corrucciato The Donald ha messo in chiaro - se ve ne fosse bisogno - che lui parla e decide a nome...

Guaidó, fallita la prova di golpe, scende in trincea

Sono passati due mesi da quando Juan Guaidó si è autoproclamato presidente del Venezuela e, con la benedizione di Trump, ha promesso di cacciare Maduro dal palazzo di Miraflores. Dalla minaccia di una guerra civile il paese è passato alla dura realtà di una guerra di trincea, che torna anche utile alla prossima...

100 giorni di Amlo e il Messico chiude con il neoliberismo

Nella sua campagna elettorale per la presidenza, impostata in gran parte sulla difesa dei più bisognosi e oppressi, Andrés Manuel López Obrador aveva promesso una serie di riforme che avrebbero costituito la «quarta trasformazione del Messico». ELETTO A FUROR DI POPOLO e con il suo partito - Morena - che...

Dottrina Monroe, il “piano B” fa paura a Trump

Il piano per il Venezuela di Trump è chiaro. Lo hanno ripetuto presidente, vicepresidente, responsabile della sicurezza (John Bolton) e della politica estera (Mike Pompeo): abbattere il governo bolivariano di Maduro.Dunque «tutte le opzioni sono sul tavolo» per un «cambio di regime», compreso un intervento...

Un "si" decisivo contro le ingerenze di Trump

La nuova Costituzione è la carta fondamentale politico-giuridica che deve sostenere - per usare le parole di Raúl Castro - «il trasferimento alle nuove generazioni della missione di continuare la costruzione del socialismo, garantendo l’indipendenza e la sovranità nazionale» di Cuba. Era...

Oggi il referendum per la Costituzione

Cuba decide oggi il suo futuro. Circa otto milioni di cittadini sono convocati in un referendum per approvare la nuova Costituzione varata dopo un processo durato quasi un anno e che ha visto la massiccia partecipazione di milioni di cubani.La decisione di modificare la Carta magna deriva dalla necessità di creare un nuovo testo...

Il nuovo nemico di Capitan America: la Troika socialista

«I giorni del socialismo e del comunismo sono contati, non solo in Venezuela ma anche a Cuba e in Nicaragua». Nel suo discorso all’Università di Florida lo scorso lunedì Donald Trump ha messo in chiaro quale sia la strategia della sua amministrazione.Eliminare il socialismo – «teoria basata...

Il pericoloso appoggio della Ue al ricatto Usa

Riconoscendo la presidenza di Juan Guaidó in Venezuela e riservandogli i proventi del petrolio venezuelano negli Usa, Trump ha messo in moto una spirale di violenza e caos di dimensioni drammatiche che potrebbe avere inizio in Venezuela in tempi brevi. L’appoggio a questa strategia di strangolamento del governo bolivariano da...

Dalle guarimbas alla ribalta. Guaidó, il «progetto preferito» della Casa bianca

Prima di far scattare il colpo di stato istituzionale il 22 gennaio, meno di 1 venezuelano su 5 aveva mai sentito parlare di Juan Guaidó. Fino a poche settimane prima, quest’uomo di 35 anni era un personaggio semioscuro, militante di una formazione di estrema destra, Voluntad Popular, emarginata nella stesa Mesa de Unidad...

L’Europa non si accodi al falco Usa

Il pronunciamento dei vertici militari a sostegno del «presidente costituzionale» Nicolás Maduro disinnesca, almeno in tempi brevi, il pericolo di un colpo di stato o di una guerra civile in Venezuela. E costituisce uno smacco per i piani di Juan Guaidó.E dei suoi padrini, i falchi dell’amministrazione...



Pagina 1 di 50