Riflessioni filosofiche in versi per riannodare il senso del tempo

Dovremmo affrancarci dalla tendenza del nostro tempo a personalizzare le opere d’arte o letterarie, che invece dovrebbero essere sempre giudicate al netto delle vicende che le precedono, o che vi stanno attorno, e dei loro autori. E tuttavia è difficile resistere al dato anche biografico e soggettivo davanti alla raccolta...

Lo straniamento sconfina a volte nella rivelazione

Una vena sapienziale, è stato detto, attraversa la poesia di Angelo Gaccione, figura importante del nostro panorama culturale, una tensione etica prossima al proverbio; e questo è quanto mai vero nella sua ultima, recentissima raccolta, Spore (Interlinea, pp. 88, euro 12) introdotta da due brevi ma precisi e partecipati...

Se la funzione della cultura chiama alla responsabilità sociale

Almeno quattro motivi giustificano l’immediata segnalazione di questo libro: Dal sottovuoto – Poesie assetate d’aria, uscito nelle settimane scorse da Samuele Editore a cura di Matteo Bianchi (pp. 146, euro 6,99 nella versione ebook, cui farà seguito appena possibile l’edizione cartacea). L’occasione e...

Grati di essere qui. Ma disaffezionati a un presente opaco

È un poeta appartato, Renato Pennisi: si dice così, quando non si è noti al grande pubblico e non ci si sbraccia per esserlo. Pennisi vive a Catania, e nella vita quotidiana è un avvocato. È autore di molte raccolte, di tre romanzi e di testi teatrali. Vanta premi prestigiosi, e di lui hanno parlato, fra...

Futuri contingenti, la raccolta in versi di Zammataro

Futuri contingenti (Manni, pp. 64, euro 13), la prima raccolta poetica, breve e densa, del quarantenne Gianluca Costanzo Zammataro, si apre con Due epigrammi che rimandano e fanno pensare, nel tono, a Tito Balestra, poeta di pochi decenni fa eppure già dimenticato – poeta di due soli libri, Quiproquo e Se hai una montagna di...

Disvelamento involontario della fitta trama del reale

È uscita da poco, presso Passigli Poesia, la nuova silloge di Emilio Zucchi, Transazione eseguita (pp. 50, euro 10). Giuseppe Conte nella prefazione e lo stesso Zucchi nella nota finale chiamano in causa esplicitamente Pasolini e la sua lezione: il libro, in effetti, può essere ascritto al genere della poesia civile e...

Una «laica inquietudine» che segue i versi dell’umano vivere e li sacralizza

È uscita, presso l’editore romeno Eikon Angelo di sangue/Înger de sânge (pp. 107, euro 15), un’antologia che raccoglie in doppia lingua (italiano e romeno, appunto) un’ampia scelta delle poesie di Franco Manzoni, ripercorrendone il cammino attraverso quasi tutta la sua opera – da «Senza...

Una ricerca ineludibile, oltre i confini dell’esistenza materiale

Le Edizioni Le Farfalle di Angelo Scandurra hanno appena pubblicato il nuovo lavoro di Franco Marcoaldi: Il padre, la madre (pp. 48, euro 15). Si tratta di un «poemetto per coro e voce recitante», come lo definisce lo stesso Marcoaldi, nel quale alle parole si accompagnano i disegni di Marilù Eustachio, che infatti...

La «possibile resistenza» di Roberto Roversi nella veglia dei ricordi

La raccolta di versi Epifonemi dell’agosto 1983 a Giulianova (pp. 36, euro 10), di Roberto Roversi, pubblicata dalle Edizioni Le Farfalle di Angelo Scandurra, rappresenta anzitutto l’esito di un incontro fra due anime nobili e per più di un aspetto simili: quella di Roversi e quella di Scandurra. Roversi, che era nato...

«Trilogia dell’estasi»

Se un poeta si può riconoscere innanzitutto dall’urgenza di dire qualcosa, di far sentire la propria voce, Massimo Triolo lo è sicuramente, un poeta; e lo conferma ora questa sua terza silloge, Occhio e assenza, pubblicata da Raffaelli (pp. 196, euro 18). Per la verità Occhio e assenza non è solo un libro...

La legge che non disdegna uno sguardo empatico

Talvolta, i luoghi comuni hanno una loro fondatezza, una base di verità. Ma non è il caso di quella diffusa opinione su una presunta aridità del diritto. Come se il diritto fosse, per sua natura, insensibile al lato emotivo dell’esistenza e le norme della legge potessero aspirare solo a una fredda...

La percezione del dolore inevitabile

«Portare la croce», si dice. Cioè farsi carico di un peso, di un dolore, di una sofferenza; sentirne la responsabilità, anche, e dunque assumersi il compito di provare a porvi riparo, prendersene cura. Cosa significa vivere, se non questo? Come sarebbe possibile, vivere in mezzo agli altri, fuori da questa...

Danilo De Marco, gli occhi si posano amorosi verso l’altro

È in corso a Pordenone, fino al 27 maggio, presso la Galleria Harry Bertoia, nel pieno centro della città, la nuova mostra fotografica di Danilo De Marco. Defigurazione è il titolo della mostra, I tuoi occhi per vedermi quello del volume che l’accompagna, curato da Arturo Carlo Quintavalle e pubblicato dalla...

Il graffio di Sandro Bracchitta che attraversa la natura

È in corso a Modica, presso il Convento del Carmine (fino al 4 febbraio), una mostra di Sandro Bracchitta che, se forse sarebbe eccessivo definire antologica, perché raccoglie solo una piccola parte di un lavoro estesissimo, tuttavia consente di cogliere per intero i tratti caratteristici del suo percorso degli ultimi...

OLTRE IL SILENZIO OPACO DELLO STATO, LE STORIE PERSONALI NARRANO LA STRAGE

Nel suo bel primo libro, Come mi batte forte il tuo cuore, Benedetta Tobagi aveva guardato agli anni settanta del secolo scorso attraverso il punto di vista della sua storia personale (quale figlia di Walter Tobagi, ucciso il 28 maggio 1980 sotto casa, a Milano, da una formazione terroristica di sinistra), e cioè dal punto di vista di...

ISTITUZIONI TOTALI, LA MORTE NON è MAI MARGINALE

È tornato in libreria, in una nuova edizione aggiornata, Quando hanno aperto la cella, di Luigi Manconi e Valentina Calderone (il Saggiatore, pp. 262, euro 12). Il libro, come osserva giustamente Gustavo Zagrebelsky in una delle due prefazioni (l'altra è di Alessandro Bergonzoni), squarcia un velo «sulla vita del nostro paese perlopiù...

VITE SPEZZATE DALL'INSICUREZZA

Adolfo Ceretti e Roberto Cornelli, criminologi e docenti presso l'Università Bicocca di Milano, hanno scritto un libro importante: Oltre la paura. Cinque riflessioni su criminalità, società e politica (Feltrinelli, pp. 250, euro 18). Il loro sguardo sulle questioni affrontate è ampio, avvolgente e libero tanto da pregiudizi quanto da...

GIANNI CELATI NON È NORMALE

Sono seduto con Gianni Celati a un tavolo all'aperto del ristorante Jodok, all'interno dell'ex ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano, da molti anni ormai recuperato ad un luogo altro da quello che era: vi si trovano, oltre al ristorante, un ostello e un teatro. Tutto è gestito dall'associazione Olinda, che da quindici anni organizza...

DI NUTO

Acquieta l'animo stare seduti sui divani del soggiorno della casa di Nuto Revelli, dove oggi ha sede la Fondazione a lui intitolata - della cui attività mi parlano Luigi Schiffer e Chiara Gribaudo, rispettivamente consigliere di amministrazione e responsabile operativa della Fondazione. La casa è rimasta esattamente com'era: l'ingresso,...

SICILIA MERAVIGLIOSA

È la fine di ottobre ma l'aria è calda come fosse quasi primavera, o ancora la fine dell'estate. Il vento muove grandi nuvole nel cielo, la giornata è dolce. Spazio e luce sembrano una cosa sola. Siamo a Chiaramonte Gulfi: a quindici minuti di auto da Ragusa e poco di più da Modica, a neppure un'ora da Noto. Luoghi meravigliosi: di pietra...



Pagina 1 di 5