Verso la paralisi politica, le elezioni affondano il Libano

Qualche settimana fa il World Happiness Reports ha pubblicato il suo rapporto annuale sulla felicità mondiale tenendo conto dell’impatto di pandemia, rivolte, guerre e così via. Il Libano si è classificato al penultimo posto tra i 146 paesi, un gradino sopra l’Afghanistan. Lo stress, la preoccupazione, la...

Bennett in crisi attacca i palestinesi

Punta sull’abituale «lotta al terrorismo» il premier israeliano Bennett per rafforzare la sua immagine e tentare di salvare il governo dopo la decisione di una parlamentare araba del partito Meretz di uscire dalla coalizione, lasciandolo con il sostegno di appena 59 deputati su 120 (ad aprile aveva abbandonato una...

«Metà del paese non sa se domani mangerà»

Il comunicato diffuso una decina di giorni fa dal World Food Programme (Wfp), alla vigilia della conferenza dei donatori a Bruxelles, parlava chiaro: milioni di siriani sono alla fame. Non solo chi da anni vive nei campi profughi sparsi tra Libano, Turchia e Giordania. Anche quelli rimasti in patria durante la guerra che ha devastato la...

Abu Akleh, le Chiese verso l’azione legale

Le immagini riprese venerdì scorso dalle telecamere di sorveglianza dell’ospedale Saint Joseph di Gerusalemme est confermano la brutalità dell’azione della polizia israeliana ai funerali della giornalista Shireen Abu Akleh uccisa a Jenin. Gli agenti hanno effettuato un raid dentro l’ospedale. Nel video,...

Proiettile israeliano contro Abu Akleh: «Probabile»

È sorprendente, ma fino a un certo punto, che Rainews, il servizio pubblico finanziato dai contribuenti italiani, scriva sui social di «forze israeliane in campo per sedare le sommosse» a proposito delle cariche, con manganellate e altro, al corteo funebre di Shireen Abu Akleh, la giornalista palestinese di al Jazeera...

La polizia israeliana carica il funerale di Abu Akleh

«I poliziotti ci colpivano con i manganelli e poi hanno lanciato granate assordanti solo perché qualcuno sventolava la bandiera palestinese. A un certo punto ho visto la bara vacillare, sul punto di cadere. Ho chiuso gli occhi temendo il peggio». Fares Attias ieri Sheikh Jarrah raccontava la carica degli agenti al...

La Palestina saluta Abu Akleh e rifiuta l’indagine con Israele

Due giovani papà, Thaer Dwaikat di Balata e Jamal Omran di Burin, ieri si sono fatti fotografare con le loro bimbe appena nate in braccio e hanno annunciare che si chiameranno Shireen Abu Akleh, nome e cognome, per intero. Una nota di gioia in un giorno di tristezza e cordoglio che è un omaggio sincero alla memoria della...

Uccisa la giornalista Shireen Abu Akleh. I Palestinesi: «è stato un cecchino israeliano»

«Ci siamo resi visibili ai soldati. Siamo rimasti fermi per circa dieci minuti per assicurarci che sapessero che eravamo lì come giornalisti. Non ci sono stati colpi di avvertimento, così ci siamo spostati verso il campo profughi di Jenin». SHATHA HANAYSHA, giovane giornalista palestinese, racconta gli ultimi...

Israele «catturerà» i volti in strada: al via il database biometrico

Presto potrebbe concretizzarsi in Israele la realtà distopica raccontata dalla vecchia serie tv Person of Interest in cui Jim Caviezel, Michael Emerson e Amy Acker, grazie a un’intelligenza artificiale collegata a una fitta rete di telecamere di sorveglianza, tengono sotto controllo l’intero territorio degli Stati...

«Non ci arrendiamo». I palestinesi di Masafer Yatta contro lo sgombero

Basel Adra è diventato un giovane adulto occupandosi, ogni giorno della sua vita, del destino della sua e di tutte le altre famiglie della zona di Masafer Yatta, a sud di Hebron, nella Cisgiordania occupata. «Era il 1999, avevo tre anni e centinaia di persone furono cacciate via dalle loro case a Masafer Yatta. Fu un evento...

Jenin teme l’incursione dell’esercito israeliano

Migliaia di agenti di polizia e soldati israeliani sono stati impegnati ieri nelle ricerche dei due attentatori che giovedì sera hanno ucciso tre persone ad Elad, cittadina abitata in prevalenza da ebrei ultraortodossi a 30 km da Tel Aviv e vicina alla linea verde che segna il confine tra Israele e la Cisgiordania sotto...

Lavrov «imperdonabile» spinge Israele a schierarsi

È stata immediata la risposta di Israele all’intervista al programma tv Zona Bianca (Mediaset) in cui il ministro degli esteri russo Serghei Lavrov ha affermato che Adolf Hitler aveva origini ebraiche e che i maggiori antisemiti sarebbero proprio gli ebrei. LA PRIMA REAZIONE non a caso è stata di Dani Dayan, il...

Il «peacekeeping» di Mosca in Nagorno. Ma Yerevan e Baku cercano altri alleati

Isolata e sanzionata dall’Occidente, la Russia continua a contare in diversi scenari di crisi. A cominciare da quelli a ridosso dei suoi territori. Sarà Mosca, ha annunciato il 21 aprile la portavoce del ministero degli esteri russo Maria Zakharova, a guidare la prossima sessione del gruppo di lavoro tra Armenia e Azerbaigian...

Sit-in ad al-Aqsa, 20 palestinesi feriti

Ieri 160mila fedeli hanno pregato sulla Spianata della moschea Al-Aqsa di Gerusalemme nell’ultimo venerdì di Ramadan. Qualche ora prima, centinaia di palestinesi avevano protestano alla Cupola della Roccia sventolando bandiere e scandendo slogan per la salvezza delle moschee minacciate dalla presunta volontà delle...

Nel Sudan del golpe la protesta è incessante

Sei mesi dopo il golpe che il 25 ottobre ha messo fine in Sudan alla transizione democratica cominciata nel 2019 con la rimozione di Omar Al Bashir, gli inviati di Francia, Germania, Norvegia, Regno unito, Stati uniti e Unione europea ieri hanno esortato le autorità militari a cedere il potere ai civili e offerto pieno sostegno al...

L’abbraccio fra Egitto e Cremlino, affari nucleari alle spalle del presidente Usa

Joe Biden lavora a nuove sanzioni contro la Russia e ne chiede il rispetto. Ma non riesce ad ottenere l’isolamento totale di Mosca, anche da parte di paesi stretti alleati di Washington. A cominciare da quelli del Medio Oriente e del Nordafrica. Uno di questi è l’Egitto di Abdel Fattah al-Sisi - che non ha mai digerito...

Erdogan stringe i rapporti con Israele e sauditi

Con l’intento di migliorare i rapporti con Israele, la Turchia ha espulso negli ultimi mesi dozzine di membri del movimento islamico Hamas sulla base di un elenco di persone presentato da Tel Aviv. A rivelarlo ieri è stato il quotidiano saudita Al Sharq al Awsat. Fonti ben informate di Gaza hanno confermato la notizia al...

Missili israeliani sulla periferia di Damasco: 9 morti

Il bilancio è pesante: nove morti e alcuni feriti. È stato l’attacco più letale lanciato da Israele, nella notte tra martedì e mercoledì, contro la Siria dall’inizio dell’anno. E può essere letto in due modi. Il governo Bennett ha reagito al peggioramento dei rapporti con Mosca...

Carcere senza prove né processo per 579 palestinesi

Si allunga la striscia di sangue in Cisgiordania dove ieri, in un campo profughi alle porte di Gerico, poco prima dell’alba, un palestinese di 20 anni, Ahmed Oweidat, è stato ucciso da militari israeliani durante l’ultimo dei raid lanciati dall’esercito nella Cisgiordania occupata dopo gli attentati che tra marzo...

I dieci punti del disgelo tra Iran e Arabia saudita

Parlare di riconciliazione ormai fatta è esagerato. Di una quasi normalizzazione è più realistico. Ammesso che la ripresa dei colloqui tra Iran e Arabia saudita avvenuta la scorsa settimana porti davvero a rapporti più amichevoli tra due paesi storicamente rivali, che guardano in modo opposto alle relazioni con...



Pagina 1 di 50