«Fonte di pace» spacca le opposizioni siriane

Il presidente siriano Bashar Assad ieri ha ribadito che la Siria contrasterà l’offensiva turca «su tutto il territorio e con ogni mezzo legittimo». Parole forti che non indicano necessariamente il desiderio di andare allo scontro militare con Ankara, anzi. Ad Assad conviene molto di più lasciar fare alla...

Allarme in Israele: «Degli Usa non ci si può fidare»

«Mettiamola così, il presidente Trump è come un mezzofondista che corre forte per quasi tutta la gara ma poi si ferma all’improvviso sulla pista e non taglia il traguardo». Il professor Eytan Gilboa, del Centro di studi strategici BeSa di Tel Aviv, vicino al governo Netanyahu, ci propone questo paragone con...

«Dietro l’intesa impensabile c’è Mosca, ormai decisiva»

Il futuro del nord della Siria dopo l’accordo, mediato da Mosca, tra le Sdf curde e l’esercito di Damasco, è l’interrogativo di queste ore. Ne abbiamo parlato con Oraib Rintawi, analista politico ed editorialista del quotidiano Al Dostour.L’alleanza tra curdi e Damasco, favorita dalla Russia, quali riflessi...

Esercito turco, mercenari e jihadisti uniti contro i curdi

«Abbiamo sempre attuato gli obblighi internazionali e adempiuto ai nostri doveri nei confronti del mondo ma oggi ci ritroviamo a che fare con due fronti separati. Uno è lo Stato turco, l’altro i mercenari dell’Isis». Redur Xelil, un comandante delle Fds curdo-arabe, con queste poche parole colme di amarezza...

Resistenza indomita dei curdi. Ma in centomila scappano -

È feroce la battaglia che si combatte in queste ore tra Tel Abyad e Serekaniye (Ras al Ayn). Da questa striscia di territorio lunga 120 km, sul confine tra Siria e Turchia, giungono immagini drammatiche ma che allo stesso tempo testimoniano la resistenza indomita dei curdi all’offensiva «Fonte di pace». LE FORZE...

«Ve la do io l’invasione», Erdogan spara sui civili e minaccia l’Europa

Tra le notizie incessanti di morti, feriti e distruzioni nel nordest della Siria invaso dall’esercito turco, è giunto ieri l’appello dell’Alto commissario dell’Unhcr, Filippo Grandi. «Centinaia di migliaia di civili nella Siria settentrionale sono in pericolo. I cittadini e le infrastrutture civili non...

La Nato «benedice» l’offensiva di Erdogan contro i curdi in Siria

Approvata da Donald Trump la massiccia offensiva militare turca contro il popolo curdo scattata ieri pomeriggio nel nord-est della Siria, è stata benedetta anche da Jens Stoltenberg. «Spero che qualsiasi iniziativa intrapresa dalla Turchia sia proporzionata e misurata», ha detto il segretario generale della Nato al...

Traditi dagli Usa, i curdi ora guardano a Damasco

«Siamo pronti a fare da scudi umani pur di impedire l’avanzata turca». Arin Sheikhmous, attivista di Qamishli, raccontava ieri ad Al Jazeera la mobilitazione di civili e combattenti nei centri abitati curdi dopo l’annuncio di Trump del ritiro delle truppe Usa dalla regione nordorientale della Siria. Centinaia di...

Pugnalata di Trump ai curdi. Erdogan ha fretta di attaccare

Sono trascorse poche ore dalla «pugnalata» inferta da Donald Trump alla schiena del popolo curdo e le truppe turche sono già pronte a riversarsi nel territorio settentrionale siriano e ad attaccare i combattenti curdi. La luce verde all’invasione potrebbe arrivare oggi. Il Parlamento turco discuterà una...

Retromarcia Anp, si a fondi palestinesi decurtati da Israele

«Vogliamo i nostri soldi fino all’ultimo centesimo, tutto o niente, altrimenti non li vogliamo. Non ci piegheremo mai a questa inaccettabile decisione di Israele». FURONO QUESTE, 8 MESI FA, le frasi pronunciate dal presidente dell’Anp Abu Mazen in reazione al passo arbitrario fatto da Netanyahu di defalcare dai...

Quinto giorno di proteste e repressione: 100 morti

Nel quinto giorno di proteste popolari in Iraq si è toccata una vetta drammatica. Sono almeno 100 i morti e 4.000 i feriti della repressione ordinata dal governo di Adel Abdel Mahdi. Neppure il coprifuoco, revocato in parte, riesce a contenere le dimostrazioni per la corruzione diffusa, la mancanza di servizi essenziali come...

L’ipotesi dei licenziamenti di massa interrompe lo sciopero più lungo

Martedì gli insegnanti giordani avevano respinto l’ordine dei giudici della Corte suprema amministrativa di tornare al lavoro. Ventiquattro ore dopo è giunto l’annuncio del sindacato di categoria della sospensione dello sciopero cominciato l’8 settembre – il più lungo mai attuato da dipendenti...

Armi facili, è strage tra gli arabo-israeliani

«Nel 2017 i morti sono stati 72, nel 2018 75, quest’anno siamo già a 70, di cui 16 tra settembre e i primi tre giorni di ottobre. I morti 1.380 dal 2000». Ha la voce rotta dall’emozione la portavoce di Aman, il centro arabo per la lotta alla violenza, mentre ci riferisce questi numeri drammatici. Non sono le...

Trump impone il silenzio. Non c’è giustizia per Kashoggi

Hatice Cengiz non trova pace. La società civile internazionale è dalla sua parte ma si sente tradita. «I leader mondiali non hanno agito contro i veri responsabili», commenta con amarezza la promessa sposa di Jamal Khashoggi, assassinato e fatto a pezzi un anno fa nel consolato dell’Arabia Saudita a...

Rabbia per Samer Arbid, ridotto in fin di vita dalle torture dei servizi israeliani

Rabbia e sdegno attraversano la Cisgiordania dopo il trasferimento in gravi condizioni in ospedale di Samer Arbid, 44 anni, un attivista del Fronte popolare per la liberazione della Palestina (Fplp), arrestato dai servizi di intelligence israeliani con l’accusa di essere responsabile dell’esplosione che lo scorso 23 agosto ha...

Quarant’anni dopo il test israeliano in Sudafrica continua a non esistere

Israele dovrebbe essere più riconoscente nei confronti di Jimmy Carter al quale, a quanto pare, non ha perdonato l’aver espresso qualche anno fa sostegno ai diritti dei palestinesi. Il presidente americano fautore del primo accordo di pace tra lo Stato ebraico e un paese arabo, l’Egitto, è intervenuto più...

Gaza, l’ospedale da campo che spacca Hamas e Fatah

Mai la costruzione di un ospedale ha generato tante polemiche e sospetti come quello da campo che gli Stati uniti si preparano, attraverso una loro associazione privata, Friendship, ad allestire a nord della Striscia di Gaza, nei pressi del valico di Erez con Israele, su una superficie di quattro ettari.PER IL MOVIMENTO islamico Hamas,...

«Esclusi su pressione di Erdogan», i curdi dicono no al piano

Non c’è ancora una data certa ma entro qualche settimana dovrebbe riunirsi a Ginevra il comitato costituzionale siriano, annunciato lunedì scorso dal segretario generale dell’Onu Antonio Guterres dopo quasi due anni di negoziati tra governo siriano e opposizioni. I lavori del comitato si annunciano in salita. I...

Il risiko israeliano: Netanyahu ottiene l’incarico senza maggioranza

Le indiscrezioni di ieri mattina hanno trovato conferma in serata. Il capo dello Stato israeliano Reuven Rivlin ha incaricato il leader del partito Likud e della destra Benyamin Netanyahu di formare un nuova maggioranza di governo. UNA DECISIONE che Rivlin ha detto di aver preso una volta emersa l’impossibilità di formare un...

Staffetta Benny-Bibi all’orizzonte. Senza arabi

I due Benyamin, irriducibili avversari appena qualche giorno fa, sono pronti ad abbracciarsi? Così sembra. Benyamin «Benny» Gantz, ex generale e leader della lista centrista Blu Bianco, vincitrice delle elezioni di una settimana fa, e il primo ministro di destra e capo del Likud Benyamin «Bibi» Netanyahu, su...



Pagina 1 di 50