Chiude l’Iwanami Hall, coraggiosa dimora cinefila senza confini

La notizia divulgata alcuni giorni fa che l’Iwanami Hall chiuderà le sue attività a fine luglio, a causa del calo di spettatori dovuto alla pandemia, ha colto di sorpresa molti

Il 2021 sugli schermi dell’arcipelago

La prima settimana dell'anno nuovo è la perfetta occasione per riflettere su quello che la cinematografia giapponese ha saputo offrire in questo 2021, ma anche per dare un’occhiata su come la produzione visuale nipponica si sia destreggiata tra festival cancellati o spostati online, l’offerta streaming e le sale aperte...

La nuova sinistra in Giappone e la sua sconfitta

Whiplash of the Dead, titolo originale Kimi ga shinda ato de, dopo che sei morto, è uno dei film più interessanti usciti durante questo 2021 nell'arcipelago nipponico. Il documentario diretto da Haruhiko Daishima, nelle quasi tre ore e mezza della sua durata, esamina le prime proteste avvenute a Haneda nell'ottobre 1967, e...

Yoshiyuki Momose, affinità e divergenze con lo Studio Ghibli

Lo Studio Ponoc ha annunciato negli scorsi giorni l’uscita, prevista per la prossima estate, di un nuovo lungometraggio animato, The Imaginary, un adattamento dell’omonimo romanzo per ragazzi scritto nel 2014 da A.F. Harrold, con illustrazioni di Emily Gravett. La notizia e il trailer, che circola in rete da alcuni giorni,...

Billy the Kid nell’impero dei colletti bianchi

Poco conosciuto e raramente proiettato o trasmesso, tanto in patria che nel resto del mondo, Bilii za Kiddo no atarashii yoake (The New Morning of Billy the Kid) è un lungometraggio abbastanza unico nel suo genere, realizzato nel 1986 dal regista giapponese Naoto Yamakawa. Si tratta del suo debutto in 35mm e arriva dopo che la sua...

Lo spiazzamento dell’Iper-Arte Thomasson

Una maniglia in un muro senza una porta, una scala esterna che non porta da nessuna parte e si ferma a mezz’aria, un piccolo ponticello che non collega o non passa sopra a un fiume o niente di particolare. Sembrerebbero descrizioni di opere di René Magritte, ma in realtà sono alcuni dei più famosi oggetti e...

Chitose Film Fest, metti un film in aeroporto

In questi ultimi due anni di pandemia i confini del Giappone sono stati chiusi praticamente a tutti i turisti e continuano ancora ad esserlo, anche se negli ultimi giorni alcune restrizioni sembrano essere cadute. Purtroppo, anche per molti studenti che avevano progettato lo studio in università dell’arcipelago lo sbarco nel...

L’ombra cinese sul franchising transmediale di Kadokawa

In occasione dell'anteprima di Kagemusha a Tokyo nel 1980, Akira Kurosawa fu avvicinato da Haruki Kadokawa che con il grande regista voleva congratularsi. Kurosawa non gli diede però né la mano né si degnò di rivolgergli la parola, perché, secondo lui, Kadokawa e la sua omonima casa di produzione...

Godzilla day, un lucertolone nello spazio

Lo scorso tre novembre in Giappone non solo si è celebrato il bunka no hi, il giorno della cultura, ma si è anche festeggiato il Godzilla day, in quanto il tre novembre del 1954 usciva nelle sale giapponesi il film diretto da Ishiro Honda. Fra le varie iniziative che hanno accompagnato la giornata di celebrazioni organizzata...

E poi il mostro dove lo metto?

Nei kaiju eiga, i film con mostri alla Godzilla o Mothra per intenderci, che fin dal 1954 hanno punteggiato la storia del cinema commerciale giapponese, e di recente anche quella occidentale, le scene finali sono di solito quelle in cui avviene lo scontro decisivo fra questi bestioni. Alla fine della battaglia, il vincitore si ritira...

Addio a Sanpei Shirato, manga e lotta di classe sempre dalla parte degli ultimi

Solo alcune settimane fa era scomparso Takao Saito, autore del popolare e fluviale manga Golgo 13, e nella giornata di ieri è stato reso noto che lo scorso otto ottobre se n’è andato, a 89 anni, anche Sanpei Shirato, uno degli artisti che più hanno lasciato il segno nell’arte del fumetto giapponese, dal...

Magiche follie nipponiche in stop motion

C’è una tipologia di animazione giapponese che gode di buonissima salute e che non è quella a cui pensiamo quando accostiamo i due termini "Giappone" e "animazione". Si tratta bensì dei lavori realizzati in stop-motion, specialmente con pupazzi, un tipo di animazione che una tradizione abbastanza ricca nel Sol...

Happy Science, orrori di propaganda

Il prossimo trenta ottobre, al Raindance Film Festival di Londra, sarà proiettato in anteprima europea, Uchu no ho: Elohim-hen Laws of the Universe: Elohim Chapter), un lungometraggio animato giapponese da poco uscito nelle sale dell’arcipelago. La notizia, rilanciata sui social network anche dalla Japan Society del Regno...

Satira e tecnologia nel Giappone degli over 60

Secondo dati resi noti lo scorso mese, il numero degli ultrasessantacinquenni in Giappone ha raggiunto, nel 2020, la cifra di 36.4 milioni, il 29.1 per cento dell’intera popolazione dell’arcipelago. Di gran lunga il paese con la popolazione più vecchia del mondo, il Giappone è seguito in questa speciale...

Vecchi film, nuove versioni

Con il ritorno nelle sale giapponesi di alcuni dei lungometraggi animati che più hanno segnato la storia del cinema dell’arcipelago degli ultimi trent’anni, come Ghost in the Shell, Lupin III - Il castello di Cagliostro o Patlabor 2: The Movie, si solidifica sempre di più una tendenza emersa già da qualche...

Eiichi Yamamoto, il Sol Levante tra delirio e melodramma

La notizia è stata resa pubblica solamente lo scorso sabato, nel corso di una proiezione speciale del lungometraggio animato Kanashimi no Beradonna (Belladonna of Sadness, 1973), ma in realtà il regista e animatore giapponese Eiichi Yamamoto se n’è andato, a ottant’anni, lo scorso sette settembre. Frase...

Il «fantastico» festival nella piccola Yubari

Situata nell’Hokkaido, l’isola più settentrionale del Giappone, la cittadina di Yubari ha una storia piuttosto interessante. Vivace ed attiva fino alla prima metà del secolo scorso, grazie alla grande miniera di carbone ora inattiva, la zona gradualmente si spopola, agli inizi degli anni novanta collassa...

Il cinema di Hong Kong sotto la minaccia della censura retroattiva

Non è un estate, e in verità neanche un’annata, particolarmente felice per Hong Kong, piccole e grandi scosse infatti stanno minando non solo i diritti civili degli abitanti dell’ex colonia britannica, ma anche il mondo dell’arte che sempre di più si trova sull’orlo di un pericoloso precipizio....

Tsukamoto e le sale indipendenti

Con la nuova ondata di Covid-19, più di venti mila contagi al giorno nell’ultima settimana, e lo stato di emergenza dichiarato in 21 delle 47 prefetture, stato che vale la pena ricordare ancora una volta non significa lockdown, il mondo del cinema giapponese vede acuirsi i problemi che lo hanno colpito nell'ultimo anno e...

Noriaki Tsuchimoto, dall’archivio del cinema l’Afghanistan sparito

Conosciuto soprattutto per i suoi numerosi lavori con cui per più di trent’anni ha documentato l'avvelenamento da mercurio nelle acque di Minamata e i suoi effetti sulla popolazione del luogo, Noriaki Tsuchimoto nella sua carriera si è occupato più volte anche dell'Afghanistan. Fra il 1985 e il 1988, si...



Pagina 1 di 50