Risultati per:

  • Autore: MASSIMO VILLONE
Modifica ricerca

COMMENTO

Le scatole vuote dell’autonomia differenziata

ITALIA/ROMA. Era prevedibile che da un governo di destra venisse una legge di bilancio di destra. «Dimenticati» e «opzione mamma» non sorprendono. Lo stesso vale per l’autonomia differenziata. La ritenevamo in standby.Dopo il fermo a Calderoli, imposto da un perplesso vertice di maggioranza e le censure avanzate in specie...

PRIMA/COMMENTO

Contro il testo sull’autonomia differenziata

ITALIA. Nella storia della Repubblica nessun governo ha fatto tanto danno in un tempo così breve. L’esecutivo sarà pure targato Meloni, ma nella fase di avvio la Lega ha preso il volante, con un Salvini d’annata. Concorre al danno il ministro Roberto Calderoli. Consegnando alla Conferenza delle regioni un progetto di...

COMMENTO

Primi strappi istituzionali

ITALIA/ROMA. Il governo Meloni ha avuto un avvio fragorosamente identitario e securitario. Decreto rave, navi Ong e migranti, ergastolo ostativo, tetto al contante, reddito di cittadinanza, flat tax, pensioni, trivelle, restrizioni covid smantellate.E ancora: i medici no-vax di nuovo in corsia, bollettino pandemico settimanale. Un rave di governo, su...

COMMENTO

Calderoli corre, l’opposizione chieda trasparenza

ITALIA/ROMA. Repubblica Bologna ci informa che Letta ha incontrato i governatori di area Pd per concordare una linea che, sull’autonomia differenziata, non spacchi il paese. Intento encomiabile.Se non fosse che il Pd ha già fatto la sua parte per spaccarlo, con la firma dei pre-accordi del 28 febbraio 2018 e la successiva sepoltura del...

COMMENTO

Le lezioni della crisi nel tornante stretto della storia

ITALIA/ROMA. Il vestito inaugurale del governo reca strappi vistosi. Oltre gli sconosciuti ai più che hanno sostituito gli esponenti di alto profilo inizialmente auspicati, quello più grave viene dal «dolcissimo Putin» evocato da Silvio Berlusconi. Danno aggravato dall’applauso della platea forzista. Ma esternazione e...

COMMENTO

I due presidenti mettono le mani sulla Costituzione

ITALIA/ROMA. Per essere una prima assoluta nella storia della Repubblica, la destra di governo parte secondo il costume antico, colluttando sulle poltrone. Dal totopresidenti sono usciti La Russa (FdI) e Fontana (Lega), eletti con 116 e 222 voti. Persino a destra si poteva trovare di meglio. In specie, spetterà a La Russa sostituire il...

COMMENTO

Sulla Costituzione non si gioca a poker

ITALIA. Era scritto. La mancata riforma del Rosatellum in senso proporzionale - in specie dopo il taglio dei parlamentari - imponeva assemblaggi pre-elettorali. La destra lo ha fatto, gli altri no.Ed è venuta una sconfitta annunciata quant’altra mai. Ora bisogna far fronte alle conseguenze, a partire dalle pulsioni di riforma...

COMMENTO

La destra segna un tornante nella storia del paese

ITALIA/ROMA. Siamo alle ultime ore di una campagna elettorale sui generis, di cui nella memoria non troviamo l’eguale. Segnata da uno scioglimento improvviso e in larga parte inatteso delle camere, ristretta nel tempo breve tra la fine delle vacanze estive e il voto, oppressa dalle speranze perdute di ritrovare una normalità dopo la...

COMMENTO

Amnesia del Pd, la Carta di Taranto tace sull’Autonomia

ITALIA. Per i forti di corpo e di spirito che sono in grado di metabolizzare tutto quello che la politica italiana, nella sua insostenibile leggerezza, somministra, si consiglia la lettura dell’intervista a Zaia, Presidente leghista del Veneto.Rilasciata al Corriere della Sera di ieri, 12 settembre, e della «Carta di Taranto -...

COMMENTO

La bicamerale di Meloni, una cortina di fumo

ITALIA/ROMA. Emergono nel confronto elettorale due posizioni contrapposte sul tema delle istituzioni. Letta lancia l’allarme sulla possibilità che la legge elettorale conceda alla destra uno strabocchevole vantaggio, fino al 70% dei seggi. Tanto da poter stravolgere la Costituzione senza nemmeno passare per la verifica referendaria ex...

COMMENTO

Auto-candidatura, Meloni diffida i suoi partner

ITALIA. Nel tempo di internet, dominato da Twitter, Instagram, Facebook, e da ultimo TikTok, capita che il politico mandi avanti la parola, o il giornalista la penna. Il cervello, come l’intendenza, seguirà.E, come l’intendenza, può anche darsi che perda la strada.Un buon esempio lo troviamo nell’auto-candidatura a...

COMMENTO

Autonomia differenziata e Costituzione

ITALIA. Sfogliando la margherita, alla fine Calenda non ci sta. I commenti oscillano tra l’analisi psicologica del personaggio, e la valutazione della sua convenienza a correre da solo, o magari in tandem con Renzi.Mentre è unanime la valutazione che il divorzio aumenti di molto la probabilità di una vittoria con largo margine...

COMMENTO

La tempesta perfetta contro la Costituzione

ITALIA/ROMA. Nella campagna elettorale in corso troviamo due convitati di pietra: la legge elettorale e la Costituzione della Repubblica nata dalla Resistenza. Sulla legge elettorale abbiamo visto addensarsi la tempesta. Da tempo alcuni commentatori – tra cui io stesso – sottolineavano la necessità di arrivare a un impianto...

COMMENTO

La crisi torna nell’alveo extraparlamentare

ITALIA/ROMA. Strana, imprevedibile, folle, irresponsabile, incomprensibile, sconcertante, improvvida. Sono – senza pretesa di completezza – gli aggettivi rivolti alla crisi del governo Draghi. Ma in realtà il copione era scritto da tempo, almeno a partire dalla turbolenta rielezione di Mattarella al Colle. E l’ultimo atto...

COMMENTO

Le opzioni di Draghi e quelle di Mattarella

ITALIA/ROMA. Tanto tuonò che quasi piovve. La crisi era ampiamente annunciata. Con il rigetto delle dimissioni di Draghi e il rinvio alle camere Mattarella ha mantenuto aperto uno spiraglio, legato al passaggio di mercoledì prossimo in Senato. Fin qui, tutto secondo copione. Nel turbinio di commenti si è rilevato che Draghi...

COMMENTO

La battaglia navale sulle mosse della crisi

ITALIA. Talvolta la politica si pone su un piano inclinato che rende difficile frenare i processi in atto. Come con l’uscita di M5S dall’aula sul decreto “Aiuti”, dopo l’intimazione in 9 punti di Conte a Draghi. Era scritto, già quando si decise per Mattarella al Quirinale e Draghi a Palazzo Chigi, che il...

SOCIETA/COMMENTO

Lo scontro che Biden non può vincere

USA/WASHINGTON. Non c’è dubbio che Dobbs vs Jackson Women’s Health Organization si colloca tra le sentenze che fanno la storia. Ovviamente, dal lato sbagliato. Sui più autorevoli giornali che esprimono l’opinione pubblica moderata e liberal, come il New York Times o il Washington Post, la critica è stata dura e...

COMMENTO

La crisi dei partiti produce scissioni e false soluzioni

ITALIA. Che nel M5S fosse da tempo in atto una guerra a bassa intensità era chiaro a tutti. La deflagrazione era inevitabile. L’occasione è arrivata in Senato con la risoluzione sulla guerra in Ucraina.Che alla fine un cambiamento l’ha prodotto davvero. Non sulle armi, ma con la scissione.Un passaggio del discorso di...

COMMUNITY/COMMENTO

Autonomia differenziata, cacofonia di governo

ITALIA. Alla Camera il 15 giugno abbiamo visto la ministra Carfagna battere un colpetto. Di più proprio non possiamo concedere per la sua risposta in question time ai deputati Conte e Fassina, che ponevano interrogativi sui rischi derivanti per l’unità del paese dall’autonomia differenziata. L’approccio di Carfagna...

COMMENTO

Parole nette, sulla Costituzione e sulla pace

ITALIA/ROMA. Come era prevedibile, la festa del 2 giugno ha aperto una discussione. La parata militare è sembrata ad alcuni in continuità con l’invio di armi in Ucraina, e dissonante rispetto alla ricerca della pace.Non sono mancati raffronti con l’Independence Day del 4 luglio negli Stati Uniti, o con la festa del 14 luglio...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it