Un condiviso microcosmo temporaleche scorre dentro la quotidianità

I tanti cassetti della scrivania d’epoca, presenza imponente e austera (appartenuta al suocero), erano il luogo in cui Giuseppe Loy (Cagliari 1928 - Roma 1981) conservava le sue stampe fotogr

Addio a Sabine Weiss, una vita dedicata all’arte

Nell’autoritratto in bianco e nero, la ragazza con la frangetta e la Rolleiflex di medio formato (ben salda tra le mani) guarda senza esitazione di fronte a sé. Siamo nella prima metà degli anni ’50 e Sabine Weiss (nata Weber a Saint-Gingolph, Svizzera 1924 - Parigi 2021) già da qualche anno sa che il suo...

Narrazioni pop, erotiche e fantasy al femminile, fra Kabul e dintorni

«Non sono alla ricerca della bellezza - scrive Atiq Rahimi in L’immagine del ritorno - Cerco quel sentimento che rinasce ogni volta che si osserva una ferita. Ogni volta che guardiamo una ferita pensiamo anche al suo dolore». È IN QUESTO SGUARDO che scava nel profondo lasciando affiorare sentimenti contrastanti,...

La determinata rivendicazione di Calogero Cascio

«Life sta finendo, Look è finito, Paris Match è in crisi, i giornali italiani sono senza una lira, resistono solo i tedeschi. Per questo anch’io viaggio meno. Ma senza rimpianti, perché, in fondo, le cose grosse della mia vita le ho viste», scriveva Calogero Cascio (Sciacca 1927 - Roma 2015) nel...

La vita nascosta nell’abbandono

I luoghi tornano a popolarsi di storie nel racconto fotografico di Gosette Lubondo (Kinshasa, Repubblica Popolare del Congo 1993, vive e lavora a Kinshasa), giovane talento che nel 2017 ha vinto la residenza fotografica al Musée du quai Branly - Jacques Chirac, durante la quale ha realizzato la serie Imaginary Trip II (2017-2018)...

Jan Groover, la cucina come officina creativa

Per Jan Groover (Plainfield, New Jersey 1943, Montpon-Ménestérol, Francia 2012) lo chef-scrittore Tommaso Melilli, che ha firmato il catalogo di Foto/Industria 2021 insieme al direttore artistico Francesco Zanot, ha scelto la ricetta della Tarte Tatin à la poire. Un’associazione la sua, che ci porta direttamente...

Paris Photo, una fiera selvaggiamente animale

«Con troppi galli a cantare non si fa mai giorno», dice il proverbio. Eppure i quattro galli fotografati da Mario Testino, parte di un nuovo progetto del fotografo peruviano sull’identità culturale, esposti a Paris Photo (la kermesse è partita ieri e si può visitare fino a domenica) attraggono per la...

Giacche e pin-up, l’audacelibertà di (ri)vestire la realtà

«Vestivo la realtà del momento interpretandola in un modo che incantava i passanti» è una celebre frase di Paul Poiret, il couturier che lega il suo nome alla jupe-culotte, una delle creazioni di moda più significative del XX secolo. Ispirati ai costumi disegnati da Léon Bakst per i Balletti Russi...

Nel mistero del corpo e della sua ferocia

Una linea tracciata con il pennello intinto nella vernice bianca unisce i padiglioni 9A e 9B del Mattatoio di Roma, curata da Angel Moya Garcia la mostra personale Conosco un labirinto che è una linea retta (fino al 9 gennaio 2022) - il titolo è una citazione del racconto di Jorge Luis Borges Tlön, Uqbar, Orbis Tertius...

Fotografando il mondo tra i ghiacci e gli orsi polari

Se hai un sogno prenditene cura, nutrilo, non demordere mai. Ne è convinta anche Esther Horvath (Sopron, Ungheria 1979, vive a Brema) che ne parla introducendo Polarnight (a cura di Marta Cannoni e Livia Corbò /Photo Op), tra le mostre della 30/a edizione del Si Fest - Savignano Immagini Festival dal titolo Futura. I domani...

La vita congelata in grigio chiaro

Il silenzio ha le stesse tonalità di grigio che avvolge le nuove opere di Hans Op de Beeck (Turnhout, Belgio 1969, vive e lavora a Bruxelles) esposte in occasione della mostra The Boatman and other stories alla galleria Continua di San Gimignano (fino al 6 gennaio 2022). Tolto il «rumore» è più facile per...

Da Irene Hoffmann a André Kertész, un mosaico di straordinari sguardi

Se la qualità scultoreo-architettonica associata alla teatralità dell’illuminazione è un elemento di riconoscibilità delle fotografie di Iwao Yamawaki, la ricerca grafica (nonché il titolo) di un’opera come Onde di mare e di gesso indirizzano lo sguardo di Walter A. Peterhans verso...

Mappature mitiche di un Giappone dolente e intenso

«Se guardo fuori dalla finestra vedo l’antenna delle telecomunicazioni. Mi alzo dal tatami e all’orizzonte vedo l’antenna. Sotto l’antenna ci sono le risaie». Un frammento sonoro che emerge dal buio in una lingua conosciuta da pochi, per prendere forma in italiano sul pannello nero. «A casa nostra...

Grovigli linguistici e corpi mutanti, un potente antidoto al caos primordiale

«Quello che mi piace nei lavori di Nandipha Mntambo e di Donna Kukama è la poesia di ciò che non è evidente», afferma Simon Njami curatore della bipersonale La matière vivante, prima mostra italiana delle artiste africane già note sulla scena internazionale, organizzata dalla galleria...

Interviste impossibili da Nadar a Eugene Smith, cercando verità non dette

Sarà vero oppure no? Il dubbio, malgrado tutto, s’insinua costantemente durante la lettura di Voglio proprio vedere. Interviste impossibili ma non improbabili ai grandi fotografi di Michele Smargiassi (Contrasto, pp.136, euro 24,90). Il lettore, catturato dal ritmo serrato domande/risposte nella sceneggiatura di quella che...

Tracce di identità nella diaspora

Come atolli in balia delle acque agitate dell’oceano, le sempre più rare comunità ebraiche sparse in luoghi diversi del mondo guardano ad un futuro quanto mai appesantito dall’incertezza. A chi affidare la memoria, la storia, la difesa stessa della continuità delle tradizioni religiose e culturali?...

«L’altra Roma» raccontata dai fotografia. l padiglione 9A del Mattatoio

Inevitabile luogo comune: Roma è probabilmente la città più difficile da fotografare. Dribblare lo stereotipo «cartolina», possibilmente evitando d’inciampare nelle buche e nei sampietrini sconnessi disseminati ovunque nella Città Eterna, nel tentativo di trattenere la «vera»...

Con le fotografie stese come i panni

Non c’è dubbio che la Garbatella, quartiere di Roma Sud dalla storia appena centenaria, sia un unicum urbanistico-architettonico che s’intreccia al tessuto di vita popolare dalla forte connotazione politica. Nei lotti dal caratteristico stile «barocchetto romano», celebrati dal cinema, le voci si rincorrono....

Viaggio sentimentale in un mondo antico

Lisetta Carmi è legata alla Sardegna come quei racconti che si scambiavano dalle finestre di casa, l’una di fronte all’altro, Maria Lai e Giuseppe Dessì quando abitavano a Roma, in via Prisciano. Paese d’ombre è nato così, pagina dopo pagina, tra parole sussurrate, esitazioni e ripensamenti,...

Nerina Toci, indagine intorno all’idillio mitologico tra esseri umani e ambiente

Agrifogli e biancospini, tassi, aceri, meli selvatici, frassini e anche faggi popolano i boschi del Parco dei Nebrodi. Presenze diffuse anche nelle pagine di Un seme di collina (Mudima, pp. 178, euro 30), a cura di Davide Di Maggio, secondo libro fotografico di Nerina Toci (Tirana, Albania 1988, vive e lavora tra Palermo e Milano) in cui...



Pagina 1 di 50