Risultati per:

  • Autore: MANFREDI ALBERTI
Modifica ricerca

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Alberto Tulumello, ipotesi sul Sud e il Mediterraneo

ITALIA. «La carestia, la peste e la guerra - scriveva Voltaire nel Dizionario filosofico - sono i tre ingredienti più famosi di questo basso mondo». Anche il secolo che stiamo vivendo, come i precedenti, sembra destinato a confrontarsi con simili flagelli, che hanno assunto i diversi volti della grande crisi finanziaria del...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Dietro la maschera della Prima Repubblica

ITALIA. I più giovani forse non ne hanno memoria diretta, ma la controversa figura di Giulio Andreotti ha rappresentato per più di una generazione di italiani l’emblema stesso del potere politico, non solo in quanto esponente di primissimo piano della Democrazia cristiana, ma anche come personaggio associato, a torto o a...

CULTURA/APERTURA

Pio La Torre, l’eredità di una sfidanella Sicilia del potere mafioso

ITALIA/PALERMO. Sono passati quarant’anni da quando, il 30 aprile 1982, Pio La Torre perse la vita per mano mafiosa, nella fase drammatica della strategia terrorista di Cosa Nostra. Da alcuni anni la figura del dirigente comunista è al centro di un rinnovato interesse scientifico, capace di collocare la sua morte dentro il suo percorso di...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Intorno alla sistemica fragilità culturale degli studenti italiani

ITALIA. Da almeno due decenni, parte molte indagini statistiche segnalano che la preparazione media degli studenti italiani è tra le più basse nel panorama dei paesi Ocse. Purtroppo negli ultimi anni non sembra che si sia fatto molto per invertire la tendenza e migliorare il nostro sistema formativo, anzi si è assistito a una...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

«Una sentenza memorabile» nella politica monetaria

ITALIA. L’apprezzamento pressoché unanime di Mario Draghi in quanto «salvatore dell’euro» fa leva non solo sul riconoscimento dell’autorevolezza dell’economista e dell’uomo politico, ma anche sull’importanza decisiva del whatever it takes del 2012, ossia l’annuncio, da parte...

CULTURA/APERTURA

E il ghibellin fuggiasco profeta del Risorgimento divenne un’icona pop

ITALIA. Tra il profluvio di libri dati alle stampe in questi mesi in occasione del settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri, fa capolino nelle librerie anche un volume dello storico Fulvio Conti, che si distingue dalla gran parte dei contributi di taglio letterario per l’originale approccio alla complessa eredità...

COMMUNITY/COMMENTO

Precari e ceti medi, la sinistra tolga la leva alla destra

ITALIA. Nell'attuale fase politica l'egemonia politica della destra, apparentemente divisa fra un partito "di lotta" e uno "di governo", fa leva sul malcontento diffuso fra vasti settori del lavoro salariato, del precariato sommerso e del ceto medio produttivo duramente colpiti dall'interruzione di molte attività economiche, nonostante...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Come si allestiscono storicamente le «politiche della memoria»

. Se volessimo considerare la storia dell'Italia contemporanea come un grande romanzo, potremmo individuarne alcuni capitoli fondamentali: il Risorgimento, la Grande guerra, il Fascismo, la Resistenza, la Ricostruzione e così via. Questi momenti potrebbero anche essere studiati attraverso la storia della loro rievocazione museale,...

CULTURA/APERTURA

Il mutevole scenario storico ed economico che declina il genere

ITALIA. La storia del lavoro femminile, nelle sue relazioni con quello maschile, è un aspetto centrale dell'evoluzione delle società umane, entrato a far parte a pieno titolo della ricerca storiografica solo a partire dagli anni Settanta, con lo sviluppo degli studi di storia delle donne e sulla spinta dei movimenti di emancipazione...

COMMENTO

Giugno 1920, nasce il Ministero del Lavoro

ITALIA. Il percorso che portò, tra la fine dell’Ottocento e il primo dopoguerra, alla nascita di organismi statali preposti allo studio e alla rappresentanza istituzionale del lavoro fu il prodotto di una nuova attenzione delle classi dirigenti europee.Un’attenzione nei confronti del mondo del lavoro, divenuto soggetto politico...

CULTURA/APERTURA

Tattiche e sentimenti del Risorgimento

ITALIA. «I contemporanei, a differenza nostra, non hanno mai saputo come sarebbe andata a finire». Queste parole, poste da Arianna Arisi Rota a conclusione del suo ultimo libro sul Risorgimento italiano, ben ne riassumono l’approccio analitico e narrativo (Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale, il Mulino, pp. 296,...

COMMENTO

Tra le grandi depressioni e le grandi guerre

ITALIA. Secondo le recenti stime del Fmi, il “Grande lockdown” potrebbe produrre a fine anno una recessione mondiale di proporzioni mai viste, almeno dai tempi della crisi del ’29. Guardando al caso dell’Italia il quadro appare ancora più fosco. La caduta del Pil prevista per il 2020 (-9,1%), infatti, potrebbe...

CULTURA/TAGLIO BASSO

L’evoluzione dello sfruttamento, dal dopoguerra a oggi

ITALIA. Il tentativo che la storica Eloisa Betti compie nel suo ultimo libro è tanto ambizioso quanto ben riuscito: ripercorrere la vicenda dell'Italia repubblicana dal punto di vista della storia del lavoro precario (Precari e precarie: una storia dell'Italia repubblicana, Carocci, pp. 268, euro 24). L'argomento presenta molti elementi di...

CULTURA/TAGLIO BASSO

Ripensando il ruolo delle «élites finanziarie» in età contemporanea

USA/EUROPA. A più di dieci anni dallo scoppio dell’ultima crisi finanziaria manca a tutt’oggi un’interpretazione coerente dei processi economici seguiti al crollo di Lehman Brothers. La maggior parte degli economisti ortodossi, già colta alla sprovvista all’inizio della crisi, risulta ancora incapace di fornire...

CULTURA/APERTURA

Il «rovescio della medaglia» all’alba della liberazione

ITALIA/SICILIA. I più recenti lavori storiografici sui rapporti fra la Resistenza e il Mezzogiorno stanno contribuendo a delineare un’immagine più ricca e articolata del passaggio dal fascismo alla Repubblica, come conferma da ultimo un pregevole volume pubblicato a cura di Tommaso Baris e Carlo Verri, I siciliani nella Resistenza...

CULTURA/APERTURA

Sulle tracce palermitane dell’Inquisizione tra i graffiti nelle celle

ITALIA/PALERMO. Nella tradizione politica e intellettuale italiana l’esperienza carceraria è stata cruciale per pensatori di varie epoche, impegnati con coraggio e passione nella ricerca della verità o nella prassi rivoluzionaria: da Giordano Bruno ad Antonio Gramsci, da Galileo Galilei a Silvio Pellico. Gli istituti di reclusione,...

COMMENTO

Quel Giolitt che denunciava il cambio degli esami

ITALIA. All'alba del secolo, il 27 maggio 1902, il ministro degli Interni Giovanni Giolitti inviava un telegramma al ministro della Pubblica istruzione, Nunzio Nasi, un suo rivale all'interno della compagine di governo guidata da Giuseppe Zanardelli. Lo accusava di aver compiuto "un'infamia", con l'emanazione di un decreto assurdo e...

CULTURA/APERTURA

Nel Mediterraneo delle diaspore dimenticate e represse

ITALIA/SPAGNA. Ciò che contraddistingue una ricerca storica veramente originale è la sua capacità di indagare il passato alla luce di domande e questioni nuove che sgorgano dal presente. Lo storico, infatti, non si occupa del passato per un puro interesse antiquario, ma nella misura in cui gli eventi trascorsi consentono di...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Dopo la guerra fredda nel declino dell’Occidente

ITALIA. Leggendo l’agile ma denso libro di Luciano Segreto dal titolo L’economia mondiale dopo la guerra fredda (il Mulino, pp. 176, euro 16) si acquisisce la consapevolezza di vivere in un’epoca di straordinari cambiamenti. Un periodo in cui, per prendere a prestito le parole usate da Hegel per descrivere le turbolenti...

COMMUNITY/OPINIONI

Studenti senza storia, materia ai margini

ITALIA. Il documento sottoscritto dalle società scientifiche degli storici (il manifesto, 17 ottobre), ha duramente polemizzato con la scelta del Miur, apparentemente incomprensibile, di eliminare il tema di storia dalle tipologie della prima prova dell’esame di maturità, riservando agli argomenti di carattere storico una...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it